• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > Morte ai Talibani, viva i Talibani

Morte ai Talibani, viva i Talibani

La capitolazione del settore più produttivo in occidente: l’esportazione della democrazia!

"Enduring Freedom" per gli «yankee» ha un perso quel carattere di "eccezionalità" avvertito invece subito dopo l’11 settembre!
L’attacco all’Afghanistan era motivato dall’amministrazione Bush ed accettato da tutti i membri della Nato, solamente perché era scoppiato l’11 settembre, e l’11 settembre per tutti i politici e i media occidentali doveva essere la fine di un capitolo della storia del mondo e l’inizio di un altro, ma la storia ha un suo percorso naturale ed obbligatoria, direi quasi autonoma, contro cui gli 11 settembre poco avranno da determinare. 

Finalmente è ufficiale, la Fallaci si rivolterà nella sua tomba ma è una notizia vera, gli americani e i Talibani, dopo due dirette trattative avvenuto nelle settimane passate in Afghanistan, la prossima settimana si riuniranno a Duha in Qatar, per firmare un "accordo di pace e di cooperazione" tra di loro!

La notizia è un’pò che gira nei media occidentali, il terreno fu preparato dai discorsi e dalle dichiarzioni dei politici e quelli dei militari, ma comunque è arrivata l’ora di far digerire alle masse occidentali prese dalla crisi ecomonica in corso, il fallimento totale di un settore in cui l’occidente, con tanta rabbia sulle punte dei missili e con tanto orgolgio dimostrato nei bombardamenti dei civili afghani, si accingeva a dievantare leader mondiale; quella dell’esportazione della democrazia occidentale!

Quanti discorsi accesi ci sono stati intorno alla invasione militare dell’Afghanistan dopo l’11 settembre, quanti politici ecitati abbiamo visto nei parlamenti e nelle TV gridare la "necesità" di andare in Afghanista e "liberare" quelle donne dalla Burgha , e quanti politici opportunisti, per distinguersi dalla ciuram bushiana, hanno dichiarato di essere stati favorevoli all’attacco all’Afghanistan ma contrari all’attacco all’Iraq !?!
Beh, oggi quei politici stanno cambiando la pelle un altra volta, ma lo stanno facendo con tanta furbizia, negando a chi li da da mangiare cioé ai propri popoli, che non hanno fallito solo in Iraq, ma anche e piuttosto, in Afghanistan, dove la guerra voluta da Bush sull’onda del rimbabimento totale delle masse occidentali, sembrava addirittura "una guerra giusta"!

Ad ogni modo, in base a ciò che è stato accordato finora, gli americani in rappresentanza della Nato , permetteranno ai Talibani la presenza fisica armata nelle varie regioni afghane, a patto che da parte loro non ci siano più attacchi alle forze della Nato presenti in Afghanistan.

Mark Smith Generale inglese presente in Afghanistan, nelle settimane passate aveva dichiarato che "la Nato ha perso la guerra contro i Talibani" e il suo discorso fu seguito immediatamente dal comandante delle forze armate francesi che ha dichiarato "Io sono pienamente d’accordo con il generale Smith, l’opzione militare in Afghanistan è fallito" !

Già verso la meta del’ 2006, i comandanti militari inglesi in Afghanistan avevano preso contatti coi Talibani i quali, a loro volta, avevano avanzato tre richieste agli inglesi:


- Gli inglesi e i loro alleati non devono intervenire contro le azioni militari dei Talibani nei confini del territorio afghano.

- Le forze inglesi e i loro alleati non devono interferire con la produzione ed il trasporto dell’oppio.

- Gli inglesi non devono ostacolare le azioni politici che mirano a riprendere il potere in Afghanistan.

Tutte queste richieste furono accettate e l’accordo fu entrato in vigore in due regioni afghane di Ghandhar e di Hilmand, cosi i "Talibani buoni" si sono trasferiti in queste due regioni, lasciando gli "Afghani cattivi" preda degli attacchi aerei della Nato.
Naturalmente i media occidentali non hanno seguito questi avvenimenti e mentre ancora in occidente si parlava della "necessità di liberare le donne afghane dalla Burgha !", a partire dalla seconda meta del’2006, le perdite inglesi sul terreno si riducevano a meno di un quarto, mentre aumetava il numero delle perdite afghane tra i civili e i militari fedeli al governo centrale di Karzai.

In questi due anni circa 1000 militari afghani appartenenti alle forze del ordine instaurate dopo l’invasione occidentale, furono trucidate dai Talibani e il numero dei civili uccisi dai Talibani e dalle forze della Nato ha raggiunto un numero impressionante;1200 solo nei primi 6 mesi del’2008.
In questi anni la produzione dell’oppio ha avuto una crescità gigantesca e i Talibani hanno potuto, grazie agli accordi con la sua Maestà Regina d’ Inghilterra, schiavizzare oltre 3 milioni di afghani nella industria di produzione e traffico dell’oppio.
Il risultato è stato che, secondo i dati dell’ONU, durante il periodo che parte dalla seconda meta del’ 2006 ad ogni, per ogni semestre di questo tempo, la produzione dell’oppio in Afghanistan ha avuto una crescità del 45% e, sempre secondo i dati dell’ONU, il 95% del mercato della droga nei paesi occidentali è di provenienza afgha.


Ci fu anche un acceso diverbio sull’argomento tra l’ONU ed il governo della sua Maetà Regina di Inghilterra, ma chi ha dovuto cedere il terreno è stato proprio l’ONU che da allora ha, praticamente, abbandonato anche il proprio progetto sul "controllo del traffico di droga".

Per carità, dopo questo scandalo internazionale, uno dopo l’altro, i comandanti militari australiani, italiani, francesi e olandesi hanno dichiarato che "noi non abbiamo nessuna responsabilità sul fatto della droga e le regole dell’ingaggio nostre non prevedono un nostro intervento contro il traffico di droga" !!!
Intanto, sul piano politico, dopo che lo scandalo fu rivelato da qualche giornale inglese, i 25 della banda della Nato presenti in Afghanistan, esaurito il loro compito principale, quale fu togliere la Burgha alle donne afghane e con questo stabilire la "democrazia" in questo paese disgraziato , hanno cambiato strategia; ora pensano unicamente a fare amicizia coi Talibani!
E’ davvero incredibile che la Nato , come la forza rappresentativa dell’occidente in Afghanistan, ora cerchi di ricucire con chi ha acombattuto per "liberare l’Afghanistan" e per "instarurarvi una democrazia ", mentre il Popolo afghano insieme a tutti quei bei discrosi sulla Democrazia" e sulla "libertà" vengono lasciati al loro destino!
Il Times di Londra sabato scorso aveva dato notizia di un colloquio tra l’ambasciatore inglese in Afghanistan ed il capo dell’ufficio del presidente francese Sarkozy. Colls avrebbe detto a quest’ultimo che "l’unica prospettiva reale che potrà assicurare i nostri(dell’occidente ovviamente) interessi in Afghanistan sarebbe un dittatore forte e favorevole a noi che prenda potere in questo paese"!

Gli inglesi lo hanno smentito, i francesi hanno scelto il silenzio sulla notizia del Times, ma i Talibani hanno cominciato a festeggiare la vittoria del terrorismo sulla democrazia occidentale!

Gli inglesi sono davvero unici nel preparare la mente delle masse ad accettare ogni cosa, non appena questa notizia fu rivelata dal Times, il ministro della difesa ingelse, proprio a poche ore dalla semntita del ministro degli esteri cioé, di un’altro membro del governo di cui lui stesso fa parte, ha dichiarato "i Talibani sono un movimento afghano che godono dell’appoggio totale del popolo afghano"!
poi le cose sono andate come sono andate e, a catena, tutti hanno cominciato di parlare bene dei Talibani; 

- L’ambasciatore inglese in Afghanistan : "i Talibani sono invincibili"!

- Il comandante delle forze aeree inglesi in Afghanistan: "i Talibani hanno già vinto la guera" !
e cosi la cosa fini nella bocca di chi se non Gates il ministro della difesa amricana che a Busapest, nella riunione dei ministri di difesa Nato, ha dichiarato "un accordo di pacificazione costituisce parte della nostra strategia per mettere fine alla violenza in Afghanistan"!!!
La nuova strategia dell’occidente e del suo braccio armato (Nato) in Afghanistan è questa; "morte ai Talibani cattivi, viva i Talibani buoni e al diavolo la democrazia"!
Naturalmente i "buoni" saranno quelli con cui l’occidente farà "amicizia"!
Domanda! ma qui in mezzo, chi fine ha fatto Alqaeda ?

Sanday Telegraph tre giorni fa scriveva; "La Nato sta cercando di assicurarsi un accordo con i Talibani , mentre la maggior parte dei comandanti Talibani sono membri di primo livello dell’Alqeda"!!!

Comuque, ospiti del Re sudita Abdullah in una bella villa , 11 Talibani, una persona rappresentante di Hekmatyar e altri 3 afghani di cui non si sa ancora l’identità (gli iraniani dicono che sono dell’Alqaeda), insieme a due rappresentanti di Karzai e gli ambasciatori dell’Inghilterra e dell’America, nel periodo tra il 16 e il 19 settembre a Riad in arabia saudita, si sono riuniti per praparare la "conferenza di pace" della prossima settimana che si terrà in Qatar.

Forse non cé bisogno , ma ricordo a tutti che la guerra in Afghanistan è legata con filo diretto all’11 settembre 2001 e con gli attentati alle torri gemelle di New york e che tutta la storia del "terrorismo islamico" e la "lotta al terrorismo" pompata ad semisura dall’amministrazione Bush e insieme a questa, tutta la propaganda dei media occidentali sul "terrorismo islamico", finiscono sula "tavolo di trattative" a Qatar! 
 
 

Commenti all'articolo

  • Di reza (---.---.---.88) 17 ottobre 2008 00:15

    Ginevra - Giovedi 16 ottobre 2008

    A Ginevra si svolge la riunione annuale della "Unione interparlamentare" dove i numeri uno e i presidenti delle commissioni dei parlamenti del mondo si incontrano tra di loro per discutere sulle questioni internazionali.
    Durante attuale riunione, il presidente del parlamento iraniano Larijani, incontrandosi con segretario generale della Unione "Johnson", ha denunciato quanto segue:

    "In 8 anni la produzione dell’oppio in Afghanistan è aumentato di 40 volte. Ci sono 330 laboratori di preparazione della droga sul territorio afghano, questi laboratori sono equippaggiati con strumenti moderni e tecnologici forniti dalle ditte occidentali , il trasporto della droga dall’Afghanistan avviene attraverso 3 aeroporti controllati dalle forze della Nato che trasportano la droga verso l’europa. se si continuerà con questo ritmo, entro il 2009, il volume di droga proveniente dall’Afghanistan che si verserà nei paesi occidentali, raggiungerà la cifra di 15 mila tonnellate, a noi interessa sapere cosa intendono fare i legislatori occidentali per fermare questo traffico di droga."

    Johnson si è impegnato di trasmettere la denuncia del presidente del parlamento iraniano ai presidenti dei parlamenti europei !

    fonte: 1387-07-24 12:41:59
    http://www.fararu.com/vdcfj1dy.w6dteagiiw.html

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares