• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Monito ai politici (grazie a Report)

Monito ai politici (grazie a Report)

Guai a chi oserà toccare Report e la Gabanelli. Questo non lo tollereremo. A ogni cosa c’è un limite. Grazie a Milena Gabanelli, che interpreta al meglio il mestiere di giornalista, adesso sappiamo che anche tanti deputati e senatori che ci apparivano persone rispettabili, non lo sono per niente.

Tutt’altro; sono individui degni del massimo disprezzo, senza dignità, incapaci di pudore, avidi oltre ogni limite e oltretutto, privi di senso della misura. Si ritengono ultrapotenti, intoccabili. Anche Saddam Hussein e Gheddafi si reputavano ultrapotenti eppure anche per loro la resa dei conti è arrivata. La Gabanelli ha frugato a fondo in quei vasi di Pandora che sono Montecitorio e Palazzo Madama. Sapevamo molto, ma ascoltare dalla viva voce degli intervistati, nella trasmissione di Report del 30 settembre, gli impudichi, goffi, tentativi di giustificazione per le loro vergognose malefatte è stata cosa quanto mai deprimente e traumatizzante.

Non sono casi isolati. Sono oltre cento individui tra deputati, onorevoli (?) e senatori. Ebbri di un delirio di onnipotenza, è come se dicessero: vedete, vi derubiamo come vogliamo, voi lo sapete ma non potete farci nulla. Più che preoccupati, si mostrano sfrontatamente orgogliosi del loro strapotere. Ormai questi bricconi sono una casta blindata difficilissima da espugnare con gli strumenti legislativi che essi stessi hanno predisposto al proprio uso e consumo. Dobbiamo mobilitarci, e soprattutto i romani dovrebbero costituire presidi permanenti davanti alle abitazioni di questi furfanti e davanti all’ingresso del Parlamento e del Senato per esprimere loro tutto il disprezzo che meritano.

Un po’ come avvenne per Craxi, che in fondo rispetto a costoro era una mammoletta, anzi, la sua colpa fu di denunciare in Parlamento l’insana abitudine tuttora in vigore del finanziamento occulto dei partiti. Quousque tandem abutere patientia nostra? Fino a quando abuserete della nostra pazienza? 

Commenti all'articolo

  • Di Sandro kensan (---.---.---.101) 2 ottobre 2012 16:31
    Sandro kensan

    Scusa Cesare ma non ti pare di essere un filino ipocrita?
    Venire a dire in pubblico che ci voleva la Gabanelli per capire che i politici che abbiamo votato a spron battuto e a furore di popolo sono dei disonesti (come i loro elettori), non ti pare fuori dal mondo?

    Se vuoi sapere come stanno le cose basta che tu legga un articolo di oggi di un tuo collega qui su AgoràVox:

    http://www.agoravox.it/C-e-in-Itali...
    ***
    Il fenomeno della corruzione è endemico in Italia, ha attraversato indenne un secolo e mezzo e quattro diversi regimi, supererà indenne anche questa nuova crisi di regime oppure sarà finalmente sconfitta? Partiti e nuovi movimenti politici sono realmente interessati a spezzare questa spirale perversa?
    ***

    Dopo un secolo e mezzo di corruzione a tutti i livelli che riguardano i cittadini di tutti gli strati sociali, tu mi caschi dal pero? Suvvia un po’ di onestà. La Gabanelli ha detto quello che ogni cittadino sa quando va a votare, nulla di più.

    • Di Cesarezac (---.---.---.29) 2 ottobre 2012 19:22

      Sandro Kensan,

      sono ipocrita, anzi "un filino" ipocrita, perché difendo la Gabanelli e chiedo i mettere alla gogna i politici corrotti? Hai letto il mio articolo "un filino" distrattamente. Testualmente ho scritto:" sapevamo molto, ma ascoltare dalla viva voce degli intervistati .. gli impudichi, goffi tentativi di giustificazione per le loro vergognose malefatte, è stata cosa quanto mai deprimente e traumatizzante" 
      Per essere espliciti, non mi ha scandalizzato tanto la corruzione che pone l’Italia tra i paesi più corrotti, non parlo solamente dei politici, quanto la sfacciataggine con la quale hanno tentato di giustificarsi incalzati dalla Gabanelli.
      Ma tu, da che parte stai?
      Cesarezac
    • Di Sandro kensan (---.---.---.210) 2 ottobre 2012 21:08
      Sandro kensan

      Sinceramente essere traumatizzati dal fatto di essere a livello del terzo mondo come corruzione va bene se si hanno una decina d’anni e mamma e papà ci hanno tenuto all’oscuro di come vanno le cose, poi crescendo, volenti o nolenti si incappa su scandali e scandaletti e l’andazzo generale non può sfuggire: possibile che tu sia traumatizzato dal venire a conoscere che siamo messi peggio del Ghana?

      http://tg24.sky.it/tg24/mondo/2011/...

    • Di Cesarezac (---.---.---.120) 2 ottobre 2012 23:22

      Sandro Kensan,

      ma che dici? Stai buono che più ti agiti e più sprofondi nella m...
      Cesarezac

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox







Palmares