• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Moda e tendenze > Moda Vox. Farfalle tra i capelli, il metallo lavorato ad arte di Stefania (...)

Moda Vox. Farfalle tra i capelli, il metallo lavorato ad arte di Stefania Bandinu


Nuovo giorno per la rubrica Moda Vox, e rimaniamo ancora sugli accessori perché non se ne hanno mai abbastanza. Noi amiamo Coco Chanel ma i suoi erano altri tempi, nei nostri si può spaziare nella ricerca dell’accessorio perfetto, e indossarne anche più di uno.
 
Sicuramente vi verrà voglia di farlo seguendo il lavoro della nuova artista di questa settimana: Stefania Bandinu.
 
Il suo è un lavoro antico, abbinato alla tendenza moderna di mettere in testa qualunque cosa, la differenza è che le sue creazioni da copricapo sono leggere e rimandano ad un bosco segreto, di elfica memoria.
 
Parlando degli inizi della sua arte Stefania mi racconta che ha scelto le farfalle come primo soggetto, perché voleva averne qualcuna da mettere tra le piante di casa, dal pollice verde al pollice arcobaleno, come tutte le creative ha iniziato a portarle tra i capelli. Da quel momento sono nati cerchietti stile liberty, in metalli vari: rame, ottone, fili di alluminio e smalti, modellati e battuti a mano (e chi lo fa più?) per raggiungere forme originali e in movimento.
 
 
 
La ricerca non si è conclusa e dal metallo Stefania è approdata anche al morbido creare, utilizzando il feltro e il cotone, decorando con fili di lana fasce, collari e bracciali, incastonando paillettes, fili argentati, cucendo e applicando sempre con la medesima passione. I soggetti sono per lo più floreali, ma in realtà dalle spirali alle fiamme di energia le sue creazioni prendono talmente vita propria che potete farne ciò che volete. E’ bello anche quando chi indossa è in grado di cedere una parte di se e rendere personale qualcosa creato con amore e spunti diversi.
 
 
Il ciclone Bandinu però non si ferma mai, dal suo blog racconta con pazienza il suo lavoro descrivendo le forme che sa dare alla carta, al gesso, alla tela che viene bagnata, tirata, tagliata e modellata per diventare scultura. Le lamine sono forate per acquistare nuove forme e i pigmenti, le terre e i leganti vinilici mescolati per dare linfa e vitalità alla materia, sempre in continua metamorfosi.
Vestitevi di farfalle quindi, di natura non ce n’è mai abbastanza, nemmeno fra i capelli.
 
 
Le collezioni di Stefania Bandinu sono in vendita in alcuni negozi a Bologna:
FragileContinuo, Via dei Facchini
I pesci pneumatici, Via Fondazza
La Boheme, Via Santo Stefano
Oppure online:
Su milano20121 trovate anche i prezzi
Potete inoltre contattare direttamente Stefania: stefaniabandinu@gmail.com

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox







Palmares