• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > La guerra in Palestina (anche) su Tinder

La guerra in Palestina (anche) su Tinder

Tinder è una app di incontri che funziona attraverso la geolocalizzazione: rintraccia le persone nei paraggi attraverso filtri di distanza (fino a 63 chilometri), gusti sessuali ed età (dai 18 ai 50 anni). Una sorta di social network per chattare ed organizzare appuntamenti. 

Ma cosa succede a chi cerca un appuntamento a Ramallah, in Cisgiordania, Palestina, 18 km a nord di Gerusalemme? Un gruppo di ventenni ha deciso di portare avanti questo esperimento, aprendo un blog, Palestinder, nel quale pubblica gli screenshot delle conversazioni.

Come ha dichiarato Caitlin Kent, la ventiseienne di San Francisco che avuto l'idea, e che sta passando un mese a Ramallah per un campo estivo di lavoro, “non c'è conversazione su Tinder che non sfoci in politica”. Su Palestinder le conversazioni pubblicate si svolgono quasi integralmente con ragazzi israeliani, che sono iscritti alle app di appuntamenti in numero decisamente maggiore rispetto ai coetanei palestinesi.

Dando un'occhiata alle chat, pure viziate dal fatto che da una parte chi scriveva non cercava veramente un appuntamento, emerge il dramma di una distanza a volte insanabile, mentre l'attacco israeliano a Gaza continua, con perdite enormi nella popolazione civile (oggi a Ginevra l'Unicef ha denunciato che i bambini morti dall'inizio dell'offensiva sono 121).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

JPEG - 58.6 Kb

Commenti all'articolo

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità




    Ultimi commenti