• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Società > L’Italia non ti merita...

L’Italia non ti merita...

L’Italia non ti merita

Il fatto che una persona come Stefigno possa essere oggetto di un trattamento lavorativo di questo tipo dimostra, se mai ve ne fosse ancora bisogno, che questo paese, metaforicamente, è composto da deiezioni.

Un paese governato, a tutti i livelli, da vecchi privi di alcun talento, se non quello di non mostrare alcuno scrupolo nello sfruttamento dei giovani. Giovani che - nella media - hanno il triplo delle capacità, e (si badi bene) al di sopra e al di là della loro naturale maggiore adattabilità alle nuove tecnologie. No, qui non si tratta di digital divide generazionale.

Andate alla posta, e guardate chi ti frega il posto in fila. E’ SEMPRE una persona più anziana di te. Provate ad attraversare la strada, e guardate chi si ferma per aiutare il pedone. E’ SEMPRE una persona più giovane.



Ma soprattutto, guardate nelle aziende. Guardate chi lavora davvero. Negli uffici a scrivania singola, spaparanzati, con poche lodevoli eccezioni, ci sono vagonate di cinquantenni che non fanno un cazzo. Non sono nemmeno su internet, perchè non lo sanno usare. Se va bene giocano al sudoku, o al solitario, o al campo minato. Mentre fuori, negli open space, con le cuffiette a prendere telefonate, o peggio, nei corridoi, stretti nei loro completini low cost targati "oviesse", ci sono schiere di ragazzi che eseguono compiti assurdi in condizioni assurde.

Guardate i consulenti. Hanno studiato, sanno dove sta per andare il mondo. Hanno voglia di lavorare e di arrivare. Invece sono costretti a scrivere tonnellate di slide, per vendere idee assurde ma facili da vendere internamente. Perchè questo gli chiedono i loro ottusi clienti.

Guardate i liberi professionisti, come Stefigno. Una bomba di energia e di talento, ma anche una bomba di umanità e di voglia di vivere. Guardate come viene buttato nel secchio, senza sapere che stanno cestinando un gioiello.

Potete dirlo forte: questo è un paese di merda. Scappate finchè siete in tempo.

Commenti all'articolo

  • Di MediaMan (---.---.---.248) 23 ottobre 2008 16:57

    Finalmente uno che parla come si mangia.... Chissà, forse una massa critica di giovani riuscirà finalmente a far estinguere quei Burosauri che ci ritroviamo in parlamento e nei consigli di amministrazione di banche e aziende, che sono arrivati a far precipitare la credibilità e la competitività dell’Italia...

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares