• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Politica > Il video messaggio di Fini sulla casa a Montecarlo

Il video messaggio di Fini sulla casa a Montecarlo

Ecco video preso dall canale YouTube di LIBERTIAMO

I commenti più votati

  • Di Marvin (---.---.---.97) 26 settembre 2010 16:23
    Marvin

    Da alcuni mesi sono costretto a tappare porte e finestre della mia casa per non fare entrare troppa aria, poichè il Governo avendo preso coscienza del fatto che i Comuni della provincia di Napoli sono per buona parte amministrati da incapaci, ha stabilito con un Decreto che essi possono portare i loro rifiuti indifferenziati e puzzolenti in una discarica che è situata a poche centinaia di metri dal centro storico di Boscoreale, dove i cittadini non sono più degli esseri umani qualunque, ma sono tutti equiparati ai parlamentari e per questo motivo devono trovarsi per forza a proprio agio nella chiavica.
    Premesso ciò, e parlando sia della casa di Montecarlo così come delle due discariche previste nel Decretto ammazza vesuviani, ho ripensato ad una scena di un film dove per conquistare un ponte, ogni giorno morivano centinaia di soldati, senza mai che un esercito prevalesse sull’altro.
    Un giorno, accade uin miracolo, due mercenari arrivati per caso in quel posto, alla vista di tanta sofferenza, provano pietà per tanto dolore e fanno saltare il ponte.
    La guerra finisce e con essa le morti.
    Ho pregato il Signore e la Madonna di liberarci dell’olezzo nauseabondo che fa vomitare la popolazione vesuviana, e dalla deprimente questione della casa di Montecarlo, che serve unicamente a distrarre la massa tele-dipendente dai problemi seri, e nella preghiera indico anche il modo, prego affinchè facciano crollare la casa di Montecarlo e facciano eruttare leggermente il Vesuvio in modo da riempire di nuovo con la lava, la cava Vitiello.
    Nel frattempo già da tre anni mi astengo dal voto, così è sicuro che chiunque mi sta avvelenando lo sta facendo senza il mio consenso.

Commenti all'articolo

  • Di Marvin (---.---.---.97) 26 settembre 2010 16:23
    Marvin

    Da alcuni mesi sono costretto a tappare porte e finestre della mia casa per non fare entrare troppa aria, poichè il Governo avendo preso coscienza del fatto che i Comuni della provincia di Napoli sono per buona parte amministrati da incapaci, ha stabilito con un Decreto che essi possono portare i loro rifiuti indifferenziati e puzzolenti in una discarica che è situata a poche centinaia di metri dal centro storico di Boscoreale, dove i cittadini non sono più degli esseri umani qualunque, ma sono tutti equiparati ai parlamentari e per questo motivo devono trovarsi per forza a proprio agio nella chiavica.
    Premesso ciò, e parlando sia della casa di Montecarlo così come delle due discariche previste nel Decretto ammazza vesuviani, ho ripensato ad una scena di un film dove per conquistare un ponte, ogni giorno morivano centinaia di soldati, senza mai che un esercito prevalesse sull’altro.
    Un giorno, accade uin miracolo, due mercenari arrivati per caso in quel posto, alla vista di tanta sofferenza, provano pietà per tanto dolore e fanno saltare il ponte.
    La guerra finisce e con essa le morti.
    Ho pregato il Signore e la Madonna di liberarci dell’olezzo nauseabondo che fa vomitare la popolazione vesuviana, e dalla deprimente questione della casa di Montecarlo, che serve unicamente a distrarre la massa tele-dipendente dai problemi seri, e nella preghiera indico anche il modo, prego affinchè facciano crollare la casa di Montecarlo e facciano eruttare leggermente il Vesuvio in modo da riempire di nuovo con la lava, la cava Vitiello.
    Nel frattempo già da tre anni mi astengo dal voto, così è sicuro che chiunque mi sta avvelenando lo sta facendo senza il mio consenso.

    • Di Giovanni Maria Sini (---.---.---.13) 27 settembre 2010 00:18
      Giovanni Maria Sini

      Prima di tutto la mia piena solidarietà. Per quel che può contare.
      Conta 1. Non di più, ovviamente.
      Concordo sulla denuncia di una tecnica mediatica dietro la quale vengono censurate e coperte molte altre realtà e misfatti.
      Non ultima la situazione di cui hai parlato.
      Ho, intenzionalmente, postato un discorso, senza commenti, a titolo di cronaca.
      Quel che ti posso dire è che la denuncia non deve mai, dal mio punto di vista, coincidere con la rinuncia.
      Rinunciare alla partecipazione, alla fin fine, fa il gioco di chi vorrebbe estromettere un’opinione pubblica critica costretta all’assenza.
      Non può e non deve esserci silenzio interpretato come assenso.
      E il dissenso deve trovare voce e rappresentanza.
      Il mio invito, pertanto, è questo: non sottrarti, partecipa.
      Questo, naturalmente, prescinde dal post in cui ci troviamo, per puro caso e per diritto di cronaca.
      Anche perchè non essendo adepto di nessuno, non ho adesioni da raccogliere.
      L’ulteriore invito che mi permetto di rivolgerti è di dar voce alla protesta di Boscoreale.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares