• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Società > Cosa mi passa per la testa? Mass media e inconscio

Cosa mi passa per la testa? Mass media e inconscio

Un cittadino italiano, di media, fatica ad arrivare alla fine del mese. Quasi tre milioni vivono in povertà assoluta.

Quindi, immagino, in genere un italiano :


- lavora otto ore al giorno (più straordinari) per sopravvivere appena;

- non riesce a ritagliarsi tempo per pensare, svagarsi, realizzarsi, informarsi;
- non potendo più permettersi neanche piccoli svaghi quotidiani, arriva a casa, accende la televisione e si spara la sua dose a basso costo di estraniamento dal mondo e dai propri problemi.

Tutto questo non può non avere effetti a lungo termine.

Ultimamente, due occasioni mi hanno dato da pensare che gli effetti di un abuso del mezzo televisivo, di messaggi ossessivamente ripetuti per fini commerciali o politici, della sottovalutazione delle conseguenze a lungo termine in nome dell’utilità immediata di tali sollecitazioni, stiano dando risultati ben più gravi di quanto generalmente si ritenga.


- Un ragazzo accusa Fabio Volo di essere comunista, ma non sa cosa voglia dire il termine "comunista":





- Uno squilibrato prende a martellate due anziani. Un tempo avrebbe detto "l’ho fatto perchè mia moglie mi ha tradito", "perchè me l’ha detto Dio", "perchè mia madre mi odiava". Frasi che non hanno relazione univoca e diretta col gesto, ma che rappresentano pensieri e sollecitazioni ricorrenti - sentimenti, religione, famiglia - dominanti nella mente di una persona psicologicamente instabile. Ecco invece cos’è passato per la mente del soggetto di cui sopra, sottoposto a caldo alla fatidica domanda:

Palermo, panico alla stazione: folle prende a martellate i passeggeri in attesa. Due feriti gravi

"L’aggressore, F.C.T., 38 anni, un uomo alto circa due metri e molto robusto, è stato ascoltato dagli inquirenti, ma non ha saputo dare una spiegazione a quanto accaduto e ha continuato a delirare. Alla domanda sul perché del folle gesto, ha alzato le spalle e detto: “Volevo installare il digitale terrestre...”. Anche secondo il Questore, Alessandro Marangoni, si tratta di uno "squilibrato".

Forse sarebbe il caso di studiare a fondo questi effetti. Chi fa marketing di certo conosce bene gli effetti immediati e quelli a lungo termine di assuefazione, Presidente del Consiglio compreso (vedi video in calce, da 1’57"). Sarebbe interessante uno studio retrospettivo in termini psicopatologici sugli ultimi decenni di questi ossessive sollecitazioni.

Come diceva Beppe Grillo, il cervello è l’organo più stupido del corpo e l’unico a non avere meccanismi di difesa. Altrimenti non si capirebbe come mai leggiamo Nietzsche ma ci rimane in testa "Laura non c’è..."

Il pensiero critico è forse l’unica difesa.



Ps: dimenticavo, Publitalia gruppo Mediaset "è la prima concessionaria multinazionale d’Europa per fatturato generato dalla raccolta pubblicitaria attraverso la televisione commerciale".

Ennesimo caso oscenamente palese di conflitto di interessi fra la figura imprenditoriale e politica del Signor B.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares