• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Politica > Beffa Social Card. 78% al sud, sarà caricata dopo le elezioni?

Beffa Social Card. 78% al sud, sarà caricata dopo le elezioni?

Meglio forse sarebbe stato accorpare i 40 € all’assegno pensionistico per coloro che ne hanno veramente bisogno, anche se tale cifra risulta irrisoria: sono appena 1,3333 € in più al giorno. Una cifra vergognosa e che toglie dignità a queste persone "incapienti", nel mostrarla al supermercato od al bar... Una triste storia tutta italiana. Non me ne voglia il Dr. Riotta,che a quanto pare avrebbe affermato, "questa forma di giornalismo sarebbe pura aria fritta", o qualcosa di simile, come affermano importanti quotidiani nazionali.

Lasciamo perdere. Il nostro giornalismo punge,questo si! Ma è veritiero e da certamente fastidio alla casta...

Dovevano distribuirne agli "incapienti" circa 1.300.000 di queste tesserine con chip, che danno diritto a chi ne ha bisogno di effettuare una spesa mensile di € 40,00...mentre invece ne sono in giro soltanto poco più di 400 mila esemplari, molte delle quali risultano ancora non caricate. Un danno quindi oltre che una beffa, per coloro che ne hanno veramene (diritto) e bisogno per poter sopravvivere in momenti critici come questo.

Se Mario Melloni, alias Fortebraccio, fosse stato ancora vivo, avrebbe scritto un bel corsivo sull’Unità dal titolo presumibilmente così: "Danno l’illusione ai poveracci di sentirsi ricchi con una carta di credito,che aumenta solo il debito per costoro".

In effetti queste Social card,nome virtuoso, voluto forse da Tremonti, fanno solo ridere se mi è permesso, per il modo in cui sono state reclamizzate da tutti i media, in maniera "bombardevole" se questo neologismo mi viene concesso.



"Sui poveri e poveracci che aumentano sempre più nel nostro Paese, non bisogna invece ridere, ne tantomeno beffarli!! "Parola di un qualsiasi e dignitoso democratico, quale mi ritengo e credo che altrettanti la pensino come me.

Lasciamo ad Emilio Fede il compito, attraverso il suo megafono, di reclamizzare l’aria fritta, come sta facendo proprio in questi giorni e dica con tutta onestà e senza alcun ritegno che circa l’80% di queste "tessere dell’illusione" sono state distribuite in quel sud dell’Italia in cambio forse, di quello che già chiedeva Achille Lauro negli anni cinquanta, dando una scarpa prima del voto e l’altra dopo lo scrutinio, solo se lo avevi votato.Non è che il duo Tremonti-Berlusconi faccia altrettanto?

Prima danno la tesserina magnetica scarica degli Euro promessi, poi dopo il 7 giugno le fanno caricare. Tutto è possibile in casa nostra.

 


Commenti all'articolo

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares