• domenica 20 aprile 2014
  • Agoravox France Agoravox Italia Agoravox TV Naturavox
  • Fai di AgoraVox la tua homepage
  • Contatti
AgoraVox Italia
  Home page > Tribuna Libera > Antipolitica e fandonie: il significato della parola politica
di Massimo Icolaro (sito) giovedì 26 aprile 2012 - 2 commenti oknotizie
0%
Articolo interessante?
 
100%
(3 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Antipolitica e fandonie: il significato della parola politica

Va crescendo una disaffezione alla politica ormai da circa 7-8 anni, della quale ci accorgiamo solo ora.

I dati sull’astensionismo (prossimo ormai al 40%) sempre più vicino a quello delle tradizionali democrazie come quella statunitense, ne erano state le avvisaglie.

La gente, sempre attenta al proprio portafogli, si sta svegliando e vede nei “mali” della politica come la corruzione, la ragione delle tasse sempre più esorbitanti ed invasive per l’economia non florida delle famiglie italiane, complice Internet che ormai fa la parte del leone grazie alle migliaia di testate giornalistiche non allineate ai diktat dei partiti, e che non godono di alcun contributo.

Ormai il disincantato popolo è sempre più vaccinato rispetto alle scuse, spesso puerili, sulla gestione troppo personalistica ed (dis)interessata del nostro denaro.

La nozione corrente di “politica” è sempre più vicino a quello di clientelismo, che spesso è stato assimilato alla popolare, pecoreccia idea “intanto, se mi va bene, mi faccio gli affari miei, un voto non mi costa nulla”, quindi un concetto comune, condiviso e tollerato.

Tanti movimenti ora hanno lanciato la parola "antipolitica", per dire che sono contro il clientelismo e la gestione nepotistica della cosa pubblica: ad inaugurare questo filone è stata la Lega circa 20 anni fa, lanciando anatemi contro “Roma Ladrona” ma, in tempi relativamente piu recenti, anche altri movimenti o partiti si sono scoperti “antipolitici” per risultare gradevoli e simpatici, spiazzando l’elettorato, ormai abbastanza smaliziato.

Cerchiamo il significato della parola politica:

La politica, secondo un'antica definizione scolastica, è l'Arte di governare le società. Il termine, di derivazione greca (da polis "πόλις", città), si applica tanto all'attività di coloro che si trovano a governare quanto al confronto ideale finalizzato all'accesso all'attività di governo o di opposizioneLa prima definizione di "politica" (dal greco πολιτικος, politikós) risale ad Aristotele (che diceva: l’uomo per sua natura è una animale politico) ed è legata al termine "polis", che in greco significa città, la comunità dei cittadini; secondo il filosofo, "politica" significava l'amministrazione della "polis" per il bene di tutti, la determinazione di uno spazio pubblico al quale tutti i cittadini partecipano. Altre definizioni, che si basano su aspetti peculiari della politica, sono state date da numerosi teorici: per Max Weber la politica non è che aspirazione al potere e monopolio legittimo dell'uso della forza; per David Easton essa è la allocazione di valori imperativi (cioè di decisioni) nell'ambito di una comunità; per Giovanni Sartori la politica è la sfera delle decisioni collettive sovrane” - (fonte Wikipedia).


pagina successiva >>



di Massimo Icolaro (sito) giovedì 26 aprile 2012 - 2 commenti oknotizie
0%
Articolo interessante?
 
100%
(3 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Commenti all'articolo

Lasciare un commento


(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione : questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell’articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista… Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l’articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere :

  • I nuovi iscritti
  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L’autore dell’aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.

Pubblicità

Pubblicità

Sondaggio

Dal palco del V-Day Beppe Grillo ha proposto di indire un referendum per uscire dall’Euro. Secondo voi


Vota

Palmares

Pubblicità


  • Groupe Agoravox sur Facebook
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox Mobile

AgoraVox utilizza software libero: SPIP, Apache, Debian, PHP, Mysql, FckEditor.


Sito ottimizzato per Firefox.


Avvertenza Legale Carte di moderazione