Fermer

  • AgoraVox su Twitter
  • RSS

 Home page > Tribuna Libera > Al Teatro Nuovo di Napoli "Pantani", spettacolo di denuncia dedicato al (...)

Al Teatro Nuovo di Napoli "Pantani", spettacolo di denuncia dedicato al grande sportivo

Dal 22 al 27 gennaio (con pausa il 23) al Teatro Nuovo di Napoli va in scena lo spettacolo "Pantani", del regista Marco Martinelli, che racconta l'ascesa e la caduta del grande e tormentato ciclista, puntato dagli indici accusatori di un'Italia diffidente davanti al successo guadagnato e trascinato nel baratro dalle invidie di molti, fino a morirne, il 14 febbraio del 2004.

Lo spettacolo, diviso in 34 capitoli, come gli anni del ciclista, ripercorre, parallelamente alla vita del campione, gli ultimi trent'anni dell'Italia. Lo stesso titolo, "Pantani", si riferisce insieme a Marco e ai pantani della Repubblica, le paludi nelle quali l'intera nazione si è invischiata, a partire dal 1994, segnato dall'elezione di Berlusconi a presidente nonché anno della prima gara da professionista dello sportivo.

Fondamentali nella pièce le figure dei genitori, la madre Tonina e il padre Paolo, interpretati da un'intensa Ermanna Montanari e da Luigi Dadina, che rendono appieno l'amarezza di due persone costrette ad assistere impotenti alla sadica e lenta uccisione di un figlio. Sulla scena si muove anche il complesso personaggio dell'Inquieto, ispirato al giornalista francese Philippe Brunel, autore del libro "Gli ultimi giorni di Marco Pantani", impersonato dall'attore italo-belga Francesco Mormino e la sorella Manola, ben rappresentata da Michela Marangoni.

Il regista costruisce la rappresentazione come un imponente atto d'accusa a un intero sistema, che spietato arriva a sacrificare un uomo, a partire da quel 5 giugno 1999, in cui piomba su di lui l'accusa di doping, segnando l'inizio di una discesa: la depressione, la cocaina, le prostitute, la fine in un anonimo residence di Rimini.

Marco Pantani, da campione osannato ad accusato respinto e facilmente affondato, muore volutamente occultato dalla società, paragonato da Martinelli a un moderno Polinice, sepolto fuori dalle mura.


 

I prossimi appuntamenti:

dal 31 gennaio al 3 febbraio Teatro Comunale, Ferrara 
5 febbraio Teatro Rossini, Lugo (Ravenna) 
dal 9 all'11 febbraio Teatro Massimo, Cagliari
23 aprile Palamostre, Udine 
30 aprile Teatro Odeon, Lumezzane (Brescia) 
dal 3 all'8 maggio Teatro Elfo Puccini, Milano (riposo il 6 maggio)


Ti potrebbero interessare anche

Carlo Cecchi torna a Teatro con La Dodicesima Notte
Nelle Marche si investe sempre più sul turismo culturale
"Vi presento la mia Nannarella". Viaggio nel mondo di Anna Magnani
Alice: 88 tasti nella storia
Napoli Teatro Festival 2014: il programma della settima edizione


Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.15) 22 gennaio 2013 20:25

    CAMPIONE STRAORDINARIO, PULITO,FATICATORE CHE PIU FATICAVA E VINCEVA PIU RIUSCIVA A RIEMPIRE I CUORI DI AMMIRAZIONE E FARSI AMARE .................................NON TI DIMENTICHERO MAI MARCO CAMPIONE VERO E SEMPLIC NON DIMENTICHERO LE NOSTRE CORSE IN BICI

Lasciare un commento


Sostieni AgoraVox

(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere:

  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L'autore dell'aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.



Pubblicità




Pubblicità



Palmares


Pubblicità