• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile


Commento di paolo

su Lettera aperta a Vittorio Sgarbi


Vedi tutti i commenti di questo articolo

paolo 30 luglio 16:17

Capisco e anche condivido il senso della lettera, ma più che rivolta a Sgarbi, che è palesemente una persona che da diverso tempo non sta bene, la vedo indirizzata a tutti coloro che strumentalizzano la questione della pandemia. Non credo alla buona fede, seppure di imbecilli il mondo è pieno, questa è tutta gente ( medici e pseudo costituzionalisti compresi) che la butta in politica. Dopo la boutade di Conte dittatore che sopprime le libertà, devono smontare anche il merito di aver saputo gestire il quadro sanitario che in altri paesi, amministrati da emeriti sciagurati al pari di quelli nostrani che si propongono come alternativa, sta facendo disastri. E’ la solita tiritera, Conte porta a casa soldi dall’Europa (in parte a debito ma in parte a fondo perduto) e allora è tutta fuffa, il merito è solo di Merkel e Macron, sono soldi bucati, vedrete che succede, nascondete i soldi perché ve li fottono ecc...

Caro Ivan questa è guerra totale. Sono disperatiiii ! E soprattutto perché in una occasione come questa, forse irripetiibile, dove avrebbero potuto spolpare l’ira di Dio, loro sono fuori dai giochi. Ecco perché vorrebbero la riedizione della fantomatica bicamerale ( oh mammamia ! ), tavoli di accordo sui programmi e sulla gestione delle spese ecc.. Persino una rivalutazione del ruolo del Parlamento, dopo che gli stessi lo hanno ridotto ad uno zerbino. E siccome Conte non è un pirla e dice che ascolterà tutti ma poi deciderà lui, come è nelle prerogative di chi governa, allora apriti cielo !!

saluto


Vedi la discussione






Palmares