• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Società > Le lotte della logistica arrivano anche in Campania

Le lotte della logistica arrivano anche in Campania

RETTIFICA: il "consorzio Gesco", citato erroneamente nella prima stesura dell'articolo, non corrisponde al Consorzio Gesco ma alla Gesco Logistica Srl. Il Consorzio Gesco ci tiene a precisare di essere del tutto estraneo ai fatti qui menzionati. 

Martedì 4 mobilitazione alla TNT di Teverola.

Dopo il corteo di sabato a Bologna dei lavoratori della Granaroloultimo momento di lotta, in ordine di tempo, che ha mostrato il vero volto delle cooperative della logistica in Italia, anche in Campania i facchini iniziano a far sentire la loro voce.

Vediamo cosa sta succedendo nell’azienda Server Coop di Teverola – che fa parte della Gesco Logistica Srl e che lavora in appalto per la TNT – negli ultimi giorni.

È già da qualche tempo che l’azienda sostiene di essere in crisi e di avere personale in esubero (30 facchini), così, per incentivare l’uscita volontaria dei dipendenti la Server Coop ha proposto - per i primi 20 che accettano di andare via di propria sponte - 5000 euro di buonuscita, per gli altri invece ci sarebbe la cassa integrazione e la prospettiva, scaduti i sei mesi previsti, di tornare definitivamente a casa. 

Solo dieci hanno deciso di prendere i soldi, gli altri lavoratori sono stati scaricati, oppure stanno mettendo in atto le procedure per essere assunti nella “nuova” ditta.

Quest’ultima procedura ricorda un copione già visto mille volte in situazioni analoghe, quello che prevede che una cooperativa dichiari fallimento, per poi vederne sorgere un'altra che lavorerà per lo stesso committente, collocata nello stesso sito, con gli stessi dipendenti, ma in numero minore e che lavorano in condizioni spesso peggiori.

Oggi, lunedì 3 febbraio, ci sarà un tavolo tra gruppo Gesco Gesco Logistica srl SI Cobas, nel quale il sindacato chiederà il rinnovo dei contratti attualmente in vigore con stesse condizioni di lavoro e retribuzione, accettando il passaggio alla nuova cooperativa. Non sappiamo quale sarà l’esito di questo incontro ma, visto che i padroni, mai come negli ultimi anni, ci hanno abituati a pensare al peggio, vi diamo appuntamento per martedì mattina alle ore 05:00 allo stabilimento di Teverola per portare la nostra solidarietà ai facchini della Server Coop.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità