• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Considerazioni da genitore sulla condotta di Berlusconi

Di maurizio (---.---.---.240) 4 novembre 2010 12:14

Signori, la strumentalizzazione c’è ma se non volete vederla sono affari vostri. Berlusconi doveva dimettersi da tempo e per motivi molto più gravi di una “ninfomane marocchina di 17 anni” come scrive Mazzetta, senza stare a spiegarveli io (credo che li sappiate bene) basta che girate nel web per trovare i veri motivi per fare dimettere quest’uomo, ma come mai è ancora lì nonostante sia totalmente compromesso e da tempo? Forse che si è comprato tutti compresi i deputati del PD che dovevano essere in aula a votare per poter utilizzare le intercettazioni nelle indagini per collusione con la ‘ndrangheta di Nicola Casentino: 308 del PdL e non 316 hanno votato, quindi la maggioranza non c’era più solo che mancavano molti esponenti del PD che non votando hanno appoggiato di fatto questa porcata. Perché quest’uomo è arrivato ad avere il potere che ha? Perché la sinistra non ha mai fatto una legge sul conflitto di interessi?

 

Mazzetta dice che non c’entra la sinistra ma c’entra eccome, dov’era quando serviva? Quando i suoi voti potevano cambiare il corso della storia di quest’uomo?

Eccola che se ne esce con il bunga bunga e adesso vogliamo anche santificare la ragazza: la povera ragazza traviata dall’orco, chissà i suoi genitori che sofferenza… già come quelli di Noemi.

“tutti messi nel sacco da una ninfomane marocchina di 17 anni” beh Mazzetta a vedere sul web i video e la storia di questa ragazza si prova tristezza sono d’accordo ma  diamole il giusto peso: è il frutto del nostro tempo, dove le  giovani carine sognano di lavorare in televisione, di fare soldi senza fatica, sposare un calciatore e magari entrare in politica ma sempre senza far fatica, di utilizzare le armi che la natura ha dato

 

La verginella è una persona sono d’accordo con voi ma non martirizzatela perché a questo punto siete voi che fate il gioco del sistema che getta fumo negli occhi, che ci fa parlare di una mignotta minorenne tirata fuori di prigione da un pappone presidente del consiglio che si è fatto 37 leggi ad personam, questo signore e il sistema che lo ha reso tale è storia vecchia e indignarsi ora perché forse ha trombato una casta (?) verginella minorenne è ipocrita perché la politica ha sostenuto tutto questo fino ad oggi, perciò se volete continuiamo a parlare del bunga bunga ma almeno non santifichiamola perché è chiaro a tutti che la gnocca è stata tirata fuori ad hoc per disfarsi di uno scomodo politico che non vuole mollare la poltrona. 

Se Berlusconi è ancora dove è dopo la condanna di Mills, dopo che la moglie ha detto che è malato e va con minorenni, dopo Noemi, dopo la D’Addario, dopo la condanna di Dell’Utri e dopo tutte le altre schifezze che girano intorno a lui è solo perchè il sistema intero è corrotto e compromesso, tutti venduti al sultano che manipola l’informazione quindi prima di stracciarci le vesti a favore della povera fiammiferaia e piangere per lei ricordiamoci che altri genitori aspettano giustizia oltre che le scuse dello stato, sono i genitroi di Federico Aldrovandi e Stefano Cucchi, anche a loro lo Stato deve qualcosa no? Magari avessero avuto il telefono di B., forse oggi sarebbero ancora vivi…


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.