• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > Turisti pericolo in Sud Africa

Turisti pericolo in Sud Africa

Recentemente, in Sud Africa, con la creazione di nuove situazioni di potere e gestione del Terrritorio,e la creazione di un esodo dalle piantagioni che sostenevano la produzione ortofrutticola del Paese per circa 90%, ridistribuendole dopo averle confiscate ai coltivatori di origine Olandese (Boeri) con somme di denaro inferiori ai reali valori, e affidate ai locali Africani che incapaci di gestirle, causa mancanza di conoscenze e esperienza, hanno fatto precipitare la situazione del cibo in Sud Africa che, prima indipendente, ora si trova a fare i conti con la scarsità di prodotti agricoli e lavoro, e questo crea fasce di criminalità non controllabile data la grande estensione del Paese e l’esiguo numero di forze di Polizie, in luoghi non vicini a grandi città.

Il Primo ministro della Nuova Zelanda ha allertato coloro che desiderano recarsi in Sud Africa, dicendo che il crimine è uno stato costante e soprattutto ci sono continui attacchi ad automobilisti lungo le strade.

Gli avvisi del Primo Ministro riguardano un all’erta sui rischi che si corrono viaggiando in Sud Africa e avvisa i turisti di essere attenti sempre, specialmente presso stazioni di autobus pubblici e aereoporti dove agiscono delle bande di criminali organizzati.

Si evidenziano le zone centrali di Johannesburg, a Durban sulla costa dell’ Oceano Indiano e la capitale Pretoria, incluso il rischio di essere attaccati lungo i percorsi che conducono al Parco Nazionale Kruger.
Anche a coloro che si recano alla famosa Table Mountain, si raccomanda di non andare soli ma sempre in gruppo.

Recentissimi attacchi a turisti: a Luglio e Agosto 2008

3 touristi attaccati: fermati e rapinati di tutto, al semaforo di Chatsworth, Durban.
Table Mountain touristi rapinati e picchiati sopra i giardini botanici di Kirstenbosch in Cape Town.
47 turisti rapinati in due attacchi.
8 turisti rapinati da quattro persone armate in Mpande Holiday Resort, Port St Johns.

Johannesburg Agosto 2008


Due turisti Inglesi, uno dalla Namibia e cinque Sud Africani, sono stati derubati in un albergo in Port St Johns, giovedì passato, fonte della Polizia di Eastern Cape.

L’Ispettore della Polizia Sud Africana, Mzukisi Fatyela riferisce che otto turisti sono stati attaccati da quattro rapinatori armati a Mpande, zona turistica.

2008 Agosto — Ha riportato la Polizia di Cape Town che due gruppi di turisti, tedeschi, inglesi e olandesi, sono stati rapinati dei loro beni in un blocco stradale nella cittadina di Langa proprio dopo che questi visitatori avevano fatto della beneficenza per la scuola locale.

Giusto qualche ora dopo questa rapina a mano armata, circa 40 turisti olandesi venivano rapinati uscendo da un ristorante nella stessa Citttadina alle 10,30 di sera. La Polizia ha dichiarato che quattro uomini e una donna, di colore, avvicinavano i turisti e li rapinavano con le armi puntate.

Il Partito dell’Alleanza Democratica ha chiesto al Ministro della Sicurezza Charles Nqakula di adottare urgenti misure per contenere i crimini, in quanto questi attacchi armati a turisti stranieri, confermano che la sicurezza, in vista della Coppa del Mondo 2010, è il problema maggiore; anche per garantire la sicurezza di tutti coloro che si recheranno in Sud Africa durante questa manifestazione.

Sembra impossibile pensare di proteggere migliaia di turisti in occasione della Coppa del Mondo, se non si riesce a garantire la sicurezza a piccoli numeri di turisti, in una normale stagione di vacanza.

Viene richiesto al Ministro della Sicurezza di proteggere questa immagine per i prossimi campionati Mondiali di calcio del 2010 e le cittadine che vedono questi crimini commessi ne perdono sia in prestigio che in economia.

Link alla notizia in Sud Africa.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares