Fermer

  • AgoraVox su Twitter
  • RSS

 Home page > Attualità > Politica > Tagli alla spesa pubblica e Rai, Monti si "riavvicina" al PD

Tagli alla spesa pubblica e Rai, Monti si "riavvicina" al PD

L'altroieri la nomina di Enrico Bondi, ex commissario straordinario di Parmalat e noto per essere un "risanatore" di aziende , come Commissario per "la razionalizzazione della spesa sugli acquisti di beni e servizi”. Il socialista Giuliano Amato ed il liberale Francesco Giavazzi saranno suoi consiglieri. A loro il compito di ‘tagliare’ nella spesa pubblica quanto basta (4 miliardi) per non far scattare l’aumento Iva (dal 21 al 23%) in programma in autunno.

Durante la giornata di martedì Monti non ha risparmiato critiche al Governo Berlusconi e al segretario PDL Alfano:

Vorrei iniziare con una parola di sdegno per chi ha governato, governa e intende proporsi al governo del proprio Paese, perché non può giustificare l’evasione fiscale, né tanto meno può istigare a non pagare le tasse o istituire personali e arbitrarie compensanzioni tra crediti e debiti verso lo Stato.

E ancora:

Se oggi c’è l’Imu bisogna accettare l’amara verità che si è abolita l’Ici senza calcolare le conseguenze, non poteva e non doveva essere abolita nella situazione economica in cui si trovava il paese.

Altro argomento scottante e su cui c'è stata una netta "virata" del Governo è la Rai. Il Cda è scaduto, il Pdl non vuole si tocchi la legge Gasparri per la nomina del nuovo consiglio. Il Pd protesta per la mancata riforma della legge.

Cosi Monti martedì:

Chi vuole diminuire le tasse sa che è necessario rivedere enti e società, compresa la Rai, dove la logica della trasparenza, del merito, dell’indipendenza dalla politica non è garantita… La Rai è un esempio eclatante di enti e società che vanno rivisti.

Si vocifera che il Cda potrebbe essere tagliato da 9 a 5 membri e che Monti stesso chiederà nomi "svincolati" dai partiti.

Due mosse, Bondi e la Rai, tese ad un riavvicinamento con il PD, da tempo in sofferenza per la politica liberal-conservatrice del Governo. Basterà questo ad accontentare Bersani? Ed il Pdl come reagirà alle mosse del Premier?

Monti, con tali iniziative, sembra aver iniziato a navigare a vista, cosciente che la maggioranza che lo sostiene potrebbe franare in qualsiasi momento ma comprendendo che, tra Pd e Pdl, al momento è piu debole il secondo e quindi deve "subire" di più.

Questo articolo è stato pubblicato qui


Ti potrebbero interessare anche

Il non-caso di Napolitano che fa discutere l'Italia
Si può fare un Senato nemico della Casta?
Tutti i numeri del governo Renzi
Il governo ha definito il valore di una retta simbolica: 7 mila euro!
Berlusconi l’ondivago, Renzi il frenetico ed il Presidente pericolante


Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.46) 3 maggio 2012 18:15

    Per salvare l"Italia basta tagliare il super che hanno i politici e ridure gli stessi del 50 per cento.Essi hanno portato l"Italia in questo stato tutti di qualsiasi colore politico adesso hanno trovato il belusconismo per farsi belli ma sono tutti uguali un indignato della politica

Lasciare un commento


Sostieni AgoraVox

(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere:

  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L'autore dell'aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.



Pubblicità




Pubblicità



Palmares


Pubblicità