• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Siamo un paese normale?

Siamo un paese normale?

Un numero enorme di piccoli artigiani e piccoli commercianti regge fino a che riesce ad evadere le tasse.

Se il fisco riuscisse a stanarli tutti, magari perché nuove leggi consentissero a tutti i cittadini di portare in detrazione le spese relative alle loro prestazioni, quante famiglie getteremmo sul lastrico?

E’ evidente che tutti devono pagare le tasse, (sono un pensionato e non fuggo) ma è altrettanto evidente che tutta l’economia del nostro paese debba essere riformata, a cominciare dalla pressione fiscale e dai costi anomali che gravano su qualsivoglia attività.

Qui di seguito un esempio di cui sono stato protagonista, anzi vittima: pochi mesi orsono un condomino del mio palazzo ha posto in vendita un posto auto scoperto al prezzo di euro 3.000,00. Mi sembrava che valesse la pena acquistarlo.

Elenco le spese che a vario titolo si sono aggiunte a quel cespite: diritti di agenzia a carico del venditore, euro 500,00, acquirente 500,00 competenze notaio e imposte 200,00 pretesi dall’Agenzia Entrate ulteriori “650,00. Tot. 3.850,00 su un cespite di 3.000 euro si sono aggiunti gravami per E. 3.850,00.

Siamo un Paese normale?

Buon Natale

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.183) 15 dicembre 2011 13:21

    Però se "tutti i cittadini potessero portarsi in detrazione tutto" (o quasi), "stanando" così i piccoli artigiani imprenditori anche questi ultimi potrebbero portarsi in detrazione tutto ....

    Più che il livello di tassazione è la modalità che è spesso assurda, a mio parere

  • Di paolo (---.---.---.42) 15 dicembre 2011 13:45

    Presumo che la domanda sia retorica . Comunque la risposta è no , non siamo un paese normale.Siamo un paese "sui generis " ,un abbozzo di nazione ,un insieme di individui che vivono in confini geografici che si identificano con il nome di Italia .

    Sulla fiscalità c’è poco da dire ,chi paga paga molto perché sono in pochi a pagare o molti pagano molto meno del dovuto . Il dovuto è ingiusto perché chi è più ricco evade di più e quindi l’onere ricade sui soliti noti che pagano per tutti . Il senso civico è ai minimi termini o non esiste del tutto ,la giustizia è da paese del quarto mondo ,i politici sono indecenti ,tutti fregano tutti ,l’informazione è asservita alle lobby ecc............. 

    E tu ti chiedi se siamo un paese normale ?

  • Di Truman Burbank (---.---.---.251) 15 dicembre 2011 13:48
    Truman Burbank

    Non tornano i conti e nemmeno la logica.
    Probabilmente errata digitazione sull’Agenzia delle entrate 2650 che diventa "650.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares