• giovedì 24 aprile 2014
  • Agoravox France Agoravox Italia Agoravox TV Naturavox
  • Fai di AgoraVox la tua homepage
  • Contatti
AgoraVox Italia
  Home page > Attualità > Società > Se questo è il mondo: riflessione etica e sguardo sociologico
di Traiettorie Sociologiche (sito) martedì 21 giugno 2011 - 0 commento oknotizie
0%
Articolo interessante?
 
100%
(1 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Se questo è il mondo: riflessione etica e sguardo sociologico

 

di Adolfo Fattori
 
ETICA OGGI Fecondazione eterologa, «guerra giusta», nuova morale sessuale e altre grandi questioni contemporanee di Michela Marzano, Erickson, Trento, 2011 / pagine 125, € 10,00
Oppressione dell’uomo sull’uomo, nuovi percorsi dell’affettività, ridefinizione delle frontiere della responsabilità individuale, degrado della natura e saccheggio delle risorse naturali come cifre del nuovo millennio, verrebbe da dire. Non gli unici fenomeni che esperiamo, certo, ma comunque tutti ben presenti alla nostra attenzione di continuo, a fornire fertile materia per riflessioni e dibattiti in cui moralisti, bloggisti, opinion makers possano esercitarsi.
Ma questi sono temi che interessano, per loro natura, la filosofia morale – l’etica – e la sociologia, anche se con uno sguardo almeno in parte diverso. E Michela Marzano, ordinaria di filosofia morale a Parigi, in Etica oggi coglie l’occasione per applicare ai fenomeni di cui scriviamo gli strumenti dell’etica, attualizzandola, mentre i sociologi possono cogliere a loro volta l’occasione per aggiungere il proprio punto di vista alle stesse questioni.
 
L’illusione di costruire un “mondo a misura d’uomo”, rimodellato cioè in modo da assicurare la soddisfazione dei bisogni umani, ma senza per questo essere distrutto (Hughes, 2006), appare un utopia irrealizzabile, quasi che i processi che si innescano producano più effetti collaterali negativi che sviluppi positivi (Tenner, 2001): l’ambiente è violentato, le guerre continuano a scoppiare ed essere combattute, le stesse tendenze sociali prodotte dalla modernizzazione spesso sono represse, il tutto sotto la supremazia della mano, niente affatto “invisibile”, del mercato (Napoleoni, 2008).
 
Tutti fenomeni che ci colpiscono collettivamente, ma con articolazioni differenti, direi… Se da una parte, infatti, abbiamo i temi legati all’ambiente, al rapporto con gli animali, che quindi riguardano di più il mondo “di fuori”, dall’altra parte altri fenomeni – guerra e tortura, fecondazione assistita ed eutanasia, sesso e affettività – fanno riferimento al mondo più direttamente “umano”, sociale, alle nostre vicende personali, alla condizione umana nella tarda modernità.
La Marzano “estrae” quindi la filosofia morale dalla sfera dello studio astratto delle questioni per applicarla ai conflitti e alle dinamiche concrete in cui siamo coinvolti, considerando che “… ciò che più conta per gli esseri umani … è la possibilità o l’impossibilità… di accedere alla condizione di soggetto” (p. 37), e definire “ l’oggetto stesso dell’etica…” come “… la considerazione della fragilità della condizione umana.” (p. 95).
 
Come assicurare l’affermazione dello status di individui responsabili e liberi tenendo conto delle difficoltà connesse intrinsecamente all’essere umani? Questo l’interrogativo di fondo che si pone alla filosofia contemporanea. Che non può rischiare di esprimersi in astratto, ricadendo così nella metafisica, cosa che assolutamente Michela Marzano vuole evitare. E forse su questo la sociologia può esprimersi.

pagina successiva >>



di Traiettorie Sociologiche (sito) martedì 21 giugno 2011 - 0 commento oknotizie
0%
Articolo interessante?
 
100%
(1 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Lasciare un commento


(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione : questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell’articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista… Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l’articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere :

  • I nuovi iscritti
  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L’autore dell’aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.

Pubblicità

Pubblicità

Sondaggio

Dal palco del V-Day Beppe Grillo ha proposto di indire un referendum per uscire dall’Euro. Secondo voi


Vota

Palmares

Pubblicità


  • Groupe Agoravox sur Facebook
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox Mobile

AgoraVox utilizza software libero: SPIP, Apache, Debian, PHP, Mysql, FckEditor.


Sito ottimizzato per Firefox.


Avvertenza Legale Carte di moderazione