• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > Richiamo degli emigrati in Sud Africa.

Richiamo degli emigrati in Sud Africa.

Perché la nuova richiesta di ritornare in Sud Africa chiamata "Homecoming Revolution" mente sull’epidemia di criminalità in SA?

Uno dei più inquietanti gruppi di falsi media Sud Africano sponsorizzato, da Banche Sud Africane, è un’organizzazione che dichiara di essere "senza scopo di lucro" e che incoraggia gli emigrati al ritorno con le loro famiglie nel posto più alto di criminalità e uno dei più pericolosi paesi del mondo.

Il sito dell’organizzazione rivela una censura totale e ignora il fatto che questi re-immigrati ritornino in un luogo per trovare soltanto occasioni per morire.

Mentre si chiede agli espatriati di ritornare, perchè occorrono la loro conoscenza e la loro capacità lavorativa, nascondono deliberatamente e mentono sugli orrendi crimini commessi e l’epidemia di criminalità in Sud Africa e sopratutto la legge del Presidente Mbeki, che impedisce ai bianchi di lavorare.

Essi completamente negano l’esistenza del regno di terrore in Sud Africa i crimini, molto violenti di bande di giovani armati, che sono in numero crescente ogni giorno, e sono destinati a case e imprese: spesso attaccando, terrorizzando, con omicidi e stupri le famiglie all’interno delle loro stesse case, principalmente in periferie medio alte. Siamo giunto ad un tasso di 40 attacchi al giorno ed è andora in crescendo.

Le vittime di stupri a mano armata, rapine, omicidi e attacchi effettuati da queste bande criminali selvagge sono soprattutto le famiglie, anzi esattamente il tipo di persone che la Rivoluzione Homecoming vuole attirare per ritornare in SA.

In più questa organizzazione, non allerta chi dovrebbe rientrare nel Paese e sul loro sito web scrivono menzogne incredibili per invogliare i ritorni. Paul Chambers, il webmaster di questo sito, con base a Londra, l’8 settembre 2008, scrive che che "il Sud Africa, è una sicura destinazione per Turisti, e l’economia va benissimo".... Il Web Master di Londra, ha sempre cercato di non pubblicare le orrende storie che gli inviano dal Sud Africa, giusto ieri, il 13 settembre, un turista Belga è stato ucciso. Un’esecuzione a sangue freddo in una rapina in casa, di fronte al figlio di 18 anni, che era venuto a trovarlo, dal Belgio per festeggiare il suo compleanno.

Chambers costantemente censura, deliberatamente, i fatti di reati e - storie inviategli -. Per esempio un pezzo sulla criminalità in Sud Africa è stato modificato per indicare tutto ciò che stava accadendo in Australia, invece che lì... Completamente ignorando e mentendo, in definitiva, su questi fatti criminali. Questo gruppo di persone che invitano a rientrare, sono sostenuti da uno dei più influenti gruppi bancari in Africa - e la terribile verità sul Sud Africa è costantemente e sempre nascosta.

I motivi del perchè gi emigrati dal Sud Africa non desiderino ritornare, sono giustificati da chi riesce ad informare di cosa accade. Gli Asiatici, in Sud Africa, vivono con la paura e il terrore dentro le loro case, in complessi residenziali muniti di alte misure di sicurezza e non si sentono sicuri nemmeno nei loro esercizi commerciali o nelle sedi delle loro società.

Queste bande, recenemente descritte dall’Ambasciatore Statunitense, come "totalmente dedite alla violenza e all’omicidio", gli Americani, infatti, hanno cessato di sostenere i cittadini statunitensi che si sposano in Sud Africa, giustificando che è troppo alto il prezzo assicurativo a causa dei rischi che si corrono di venire uccisi nel Paese Sud Africano, e scoraggiano i CIttatini Statunitesti dal recarsi nel Paese.



In un particolare orribile incidente accaduto in un Villaggio turistico di Camps Bay, vicino a Città del Capo, dove una famiglia Inglese e un responsabile dell’Albergo, sono stati assaliti ad un blocco stradale, prendendo in ostaggio un bambino figlio e derubandoli di tutto quello che avevano. Hanno minacciato di uccidere il bambino, si sono fatti dare i codici per accedere ai loro acconti bancari e bancomat.

Ancora più di 120 turisti in Agosto 2008, sono stati attaccati e rapinati, adirittura all’arrivo all’aereoporto da dove, poi li hanno seguiti fino nei loro alberghi. E’ un mistero perchè questa organizzazione che cerca di far rientrare i Sud Africani dall’Estero, sembra credere che possano nascondere gli orribili crimini, quando basta andare nel sito del Governo Sud Africano, anche se non dicono tutto, per vedere cosa succede nel paese.

Il sito web della Polizia, elenca in una lunga lista, i nomi dei Poliziotti uccisi in Sud Africa, più delle volte ucccisi da queste bande armate da armi pesanti e letali, come AK-47, Uzi, mentre le forze di polizia in servizio usano soltanto pistole 9 millimetri.

Questi tragici eventi che mostrano come gli appartenenti alla Polizia Sud Africana, con atti di coraggio continuano a rischiare la vita in queste batttaglie contro le bande organizzate, e il prezzo che pagano è sempre troppo alto.

Uno dei membri registrati di questa organizzazione per il ritorno a casa: il Sign. Riaan Moolman, si è lamentato per queste censure nel sito ,dichiarando che mentire è un fatto criminale e pericoloso, insieme ad altri membri, hanno discusso e portato le proprie dimostranze nel confronti del Sign. Chambers, il webmaster, chiedendo di dire soltanto la verità e pubblicare le vere notizie sulle violenze e crimini in Sud Africa, per far saper esattamente che cosa si devono aspettare coloro che pensano di ritornare in Sud Africa e non nascondere la realtà. Il Sign. Moolman, si è reso disponibile ad informare personalmente coloro che desiderano ritornare, sull’effettiva situazione nel Paese.

Il moderatore e web master del sito in oggetto, Chambers, cancella costantemente quello che i membri del sito come il Sign. Moolman, che scrivono, giustificando, che coloro i quali desiderano ritornare in Sud Africa, non vogliono sapere nulla di omicidi e violenze. Mentendo in maniera totale e dichiarando che qualche episodio di violenza, accade soltanto in aree povere e lontane.

La cosa interessante che riguarda il Webmaster e moderatore, Chambers, che non vive in Sud Africa ma in Inghilterra, dove lavora per una società telefonica, ed insieme al fondatore del sito Angel Jones, è proprietario di una società di Pubblicità, quest’ultimo ha dichiarato che la figlia di Chambers, vive in uno dei complessi residenziali di lusso e super protetti in Johannesburg. E lui dice che il crimine non esiste...

Commenti non se ne possono fare, leggendo di come la realtà in Sud Africa venga nascosta e ignorata dai media e dal mondo, io vivendo per 25 in Sud Africa, mi ritengo responsabile di avvisare e far conoscere la verità su un Paese che viene ucciso, come i suoi Cittadini, giorno dopo giorno, sotto l’indifferenza di tutti e questo è sconvolgente.

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.63) 3 marzo 2009 11:17

    Volevo esprimere la mia gratitudine all’estensore di questo articolo: stavo per accettare un lavoro (peraltro non eccezionalmente retribuito) in Sud Africa (Provincia del Limpopo) e il vostro articolo mi ha dissuaso dal farlo. Grazie

    • Di Astrolab (---.---.---.31) 3 marzo 2009 14:21

      Grazie per avere appprezzato il mio articolo, e fortunatamente non ha accettato di recarsi nel paese, io ho vissuto per 20 anni e conosco troppo bene la situazione che motli ignorano, oltr ad essere pericoloso, il Paese pur restando di una bellezza straordinaria, non garantisce i diritti umani a causa della corruzione sia dei politici che delle forze di polizia, io sono avvocato,e lo confermo, la nuova Zelanda, dove vivo offre molte opportunità e anche gli Emirates, dove non c’è criminalità e con stipendi ottimi. In bocca al lupo

    • Di (---.---.---.72) 22 luglio 2012 18:59

      Anche io ho un offerta di lavoro a Cape Town. Mi state dicendo di non andare?

      Lavorerei alla UCT, l’universita’ di cape town
  • Di (---.---.---.19) 22 luglio 2012 20:00

    Suppongo che Lei non ha fatto le dovute comparazioni con il denaro che le hanno offerto e lo stesso valore sia in Euro che sicuramente è molto poco e la vita che nel Paese deve affrontare .

    Le case in affitto sono costosissime, esempio una villetta perchè appartamenti giusto nei complex, puo costare intorno ai 5 mila rand fino a 10mila rand.. e parlo non di case favolose. poi a Cape Town, le case sono molto piccole.. fuori la CIttà no ma costi proibitivi.. e poi la sicurezza, non avere oggetti costosi, no gioielli, no televisori LCD e cosi’ via perchè i furti nelle case sono elevatissimi, bisogna adottare misure di sicurezza, io giro armato, sempre, comunque avere armi in casa, ed usarle, non tenerle come souvenir, avere muri di cinta alti e con elettrificazione sopra, avere dei sistemi di allarme e essere collegati ale Società di Security con i panic buttons.
    La notte sconsigliato di uscire se non in zone sicurissime come centri commerciali e parcheggi custoditi da personale addetto, insomma se deve andare per la prima volta e conosce l’Inglese, be’ le suggerisco di farsi una piccola cultura sulla sicurezza ed il crimine in South Africa. Dopo sono certo che non partirà
    comunque Auguri.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares