• sabato 19 aprile 2014
  • Agoravox France Agoravox Italia Agoravox TV Naturavox
  • Fai di AgoraVox la tua homepage
  • Contatti
AgoraVox Italia
  Home page > Attualità > Politica > Pizzarotti si ’ribella’ a Grillo. E il manager Casaleggio si infuria
di Harvey Vent venerdì 25 maggio 2012 - 36 commenti oknotizie
42%
Articolo interessante?
 
58%
(34 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Pizzarotti si ’ribella’ a Grillo. E il manager Casaleggio si infuria

Lo scorso 6 marzo vi avevamo raccontato la storia di Valentino Tavolazzi, consigliere comunale di Ferrara "epurato" da Beppe Grillo: l'uomo aveva avuto l'ardire di partecipare a un convegno non approvato dal "Guru" di Genova nel quale, tra l'altro, si discuteva l'annosa questione della democrazia interna al movimento che, come è noto, è "proprietà privata" di Grillo. 

Così, infatti, recita l'articolo tre del "Non Statuto"

A "scanso di equivoci" l'articolo uno definisce la Sede del Movimento: il Blog di Beppe Grillo. Sul quale lui solo può scrivere. Ai suoi adepti, al massimo, è concesso di commentare. E a loro, a quanto pare, sta più che bene.

Alla luce di ciò appariva quantomeno legittima l'iniziativa di Tavolazzi: non dovrebbe esserci nulla di male a discutere di democrazia in un movimento, partito o associazione. Non dovrebbe servire l'autorizzazione del "capo" per tenere riunioni e discutere. 

Ebbene, secondo indiscrezioni dei media locali sarebbe di queste ore la decisione di Federico Pizzarotti di nominare proprio Valentino Tavolazzi direttore generale del Comune di Parma. La notizia si è presto diffusa e non è andata giù al signor Casaleggio, responsabile del sito di Beppe Grillo, che pare abbia telefonato al neo sindaco della cittadina emiliana, infuriato. La Casaleggio Associati cura direttamente il blog di Grillo, la rete dei Meetup, la comunicazione esterna, la strategia del movimento sulla Rete, ed è anche la casa editrice che cura tutte le pubblicazioni, in Rete e non, del comico genovese e si occupa dell’organizzazione dei tour. 

Ora, non è chiaro per quale motivo un sindaco debba rendere conto della propria attività di governo al responsabile di una società privata di marketing come la Casaleggio Associati, la cui mission recita: 

Casaleggio Associati ha la missione di sviluppare consulenza strategica di Rete per le aziende e di realizzare Rapporti sull'economia digitale.

La consulenza strategica ha l'obiettivo di indirizzare le aziende nelle scelte rese necessarie dalla Rete e di consentire la definizione di obiettivi misurabili in termini di ritorno economico, in modo da determinare lo sviluppo del business dell'azienda, sia nel medio, sia nel lungo termine.

I Rapporti e i Focus di Casaleggio Associati offrono informazioni puntuali sullo sviluppo della Rete nei diversi settori di mercato in Italia e nel mondo. 
I dati e le modalità di utilizzo della Rete contenuti nei Rapporti e nei Focus consentono alle aziende la valutazione del contesto in cui operano, scelte basate su casi di successo e la conoscenza dei reali percorsi di attuazione.

Qualcuno dovrebbe spiegare al dottor Gianroberto Casaleggio che c'è una sostanziale differenza tra un'azienda privata e un Comune. E qualcuno dovrebbe spiegare ai sostenitori del Movimento 5 Stelle che Grillo, che loro si ostinano a definire un semplice testimonial, è invece il proprietario unico di marchio e "cassa" del movimento. E che la linea politica viene discussa prima di tutto con lo stratega di una società di Marketing, che a quanto pare ha il potere di influenzare (o almeno tentare di influenzare) le scelte di governo di un sindaco. Una volta si chiamava "conflitto di interessi". Oggi, però, chi tocca il Movimento "muore".

Ps: Casaleggio Associati nel 2008 produsse un video piuttosto curioso, eccolo. 

Questo è il senso del video:

"Nel 2018 il mondo sarà diviso in due blocchi: a Ovest con internet e a Est con una dittatura orwelliana. Nel 2020 ci sarà la terza guerra mondiale (durerà vent’anni) che spazzerà via San Pietro e Notre Dame e altri simboli. Si useranno armi batteriologiche e il clima sarà stravolto e il mare si alzerà di 12 metri. La popolazione si ridurrà a un miliardo e finirà il petrolio. Nel 2040 trionferà la rete democratica (internet) e nel 2043 gli ambientalisti divideranno il pianeta in migliaia di comunità governate dalla rete. Nel 2047 ciascuno avrà la sua identità elettronica in un network sociale (forse creato da google: Earthlink, dove se non ci sei non esisti) e i passaporti saranno aboliti. Nel 2050 un brain trust collettivo risolverà ogni problema mentre nel 2054 ci saranno le prime elezioni mondiali in rete, dopodiché spariranno religioni, partiti e governi nazionali".

 



di Harvey Vent venerdì 25 maggio 2012 - 36 commenti oknotizie
42%
Articolo interessante?
 
58%
(34 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

I commenti più votati

  • 8 voti
    (---.---.---.184) 25 maggio 2012 15:08

    ma andate a cagare....o andate a vedere le promesse ed i discorsi passati di tutti i partiti e vari politici? ma andate a cagare va!!

  • 6 voti
    (---.---.---.1) 25 maggio 2012 16:45

    Vengo proprio da lì......ma lascia che ti dica una cosa. Son tutti li ad affannarsi per cercare il pelo nell’uovo, un qualsiasi appiglio per poter urlare " ecco anche Grillo e come tutti gli altri, un despota che in fondo pensa solo a se stesso". Questo atteggiamento di quotidiani e notiziari vari mi conferma 2 cose. La prima, che Grillo ha ragione quando dice che conduttori e giornalisti sono morti e che non sono mai stati del tutto indipendenti da padroni. La seconda, che Grillo a ancora ragione quando dice che questa è una rivoluzione culturale in atto che terrorizza casta e ignoranza che la tiene in piedi. 

  • 5 voti
    (---.---.---.205) 25 maggio 2012 15:19

    Mah... riscontri della cosa in rete??? Mi sembra che Pizzarotti abbia detto un’altra cosa.

  • 5 voti
    (---.---.---.82) 25 maggio 2012 17:18

    solito articolo di disinformazione, vorrei chiarire qualche punto:

    1) Tavolazzi non fa parte del movimento 5 stelle, ha una sua lista civica. Ha usato il simbolo 5 stelle associato al suo senza permesso.
    2) Sul blog e sui video di grillo è permesso commentare, al contrario del 90% dei blog e dei video degli altri politici (esempio la moratti, formigoni e tanti tanti altri). Grillo non risponde ovviamente dato il numero di commenti ma se scopri qualcosa e vuoi sputtanarlo lui ti dà la possibilità di farlo sul suo stesso blog.
    Inoltre sul sito dei 5stelle, ospitato su beppegrillo.it, vige la più completa democrazia, ognuno può iscriversi, commentare, pubblicare, proporre, criticare ecc
    3) Grillo non è "cassa" del movimento, ogni lista 5 stelle ha la sua cassa che corrisponde alle finanze stesse dei propri membri, i quali si finanziano di tasca propria. Anzi è successo più volte che in caso di bisogno grillo abbia lasciato qualche euro alle liste più in difficoltà. Grillo ci guadagna da tutto questo? assolutamente si, organizza spettacoli e vende libri (alcuni anche molto interessanti) ma sono le persone a decidere se dargli i soldi o meno, grillo e i 5stelle non prendono nessun soldo pubblico (e si abbassano lo stipendio dell’80%).
    4) Grillo ha potere di cacciare qualcuno dal movimento? si. Grillo vuole rimanere il capo spirituale del movimento? si anche qui, dopotutto l’ha creato lui mi sembra anche giusto.
    Tutto ciò, finché non va ad intaccare la libertà di agire degli eletti 5stelle e/o i principi del movimento (e non è ancora successo) non mi sembra un problema. Vorrei ricordare inoltre che in tutti gli altri partiti la situazione è molto peggio in quanto il segretario di partito ha pieni poteri (e prende anche un sacco di soldi pubblici).
    5) Casaleggio controlla il movimento? Difficile dirlo, forse si forse no, ma fino a quando non viene provato che casaleggio controlli e sia un male per i 5 stelle non ho motivo di preoccuparmi. Affermarlo ora senza prove significa solo gettare fango gratuitamente.
    6) Quello che nessuno capisce e che ovviamente nessuno dice è il massimo bene che ha fatto grillo a questo paese, cioè risvegliare l’interesse per una politica dal basso e onesta in centinaia di migliaia di cittadini che è mille volte più importante delle cazzate che vengono dette oggi su grillo e sul movimento, casaleggio, populismo, antipolitica, rimborsi.. sono tutte inezie perchè ormai quello che conta è che sia stato messo in moto un meccanismo che porterà a dei cambiamenti storici per il nostro paese nel giro di pochi anni, e tutto ciò succederà con o senza grillo (si spera con).

Commenti all'articolo

Lasciare un commento


(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione : questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell’articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista… Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l’articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere :

  • I nuovi iscritti
  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L’autore dell’aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.

Pubblicità

Pubblicità

Sondaggio

Dal palco del V-Day Beppe Grillo ha proposto di indire un referendum per uscire dall’Euro. Secondo voi


Vota

Palmares

Pubblicità


  • Groupe Agoravox sur Facebook
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox Mobile

AgoraVox utilizza software libero: SPIP, Apache, Debian, PHP, Mysql, FckEditor.


Sito ottimizzato per Firefox.


Avvertenza Legale Carte di moderazione