• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Politica > Reddito di cittadinanza | A chi spetta, come funziona e una parte "andrà (...)

Reddito di cittadinanza | A chi spetta, come funziona e una parte "andrà alle aziende che assumono" (VIDEO)

780 euro al mese di reddito massimo, che scendono se sei proprietario di casa (perché sì sa, il quel caso fai parte della kasta) e se guadagni più di 9360 all'anno.
 
Il denaro va speso solo per beni di prima necessità e in esercizi commerciali italiani (eh?). E se menti vai in galera.
 
Insomma, un provvedimento da servi.
Il Reddito di cittadinanza del Governo Lega/M5s avrà un importo massimo di 780 euro e verrà elargito secondo regole che vanno precisandosi. 

Un video del Corriere della Sera lo spiega, illustrandolo. Il denaro del Reddito di Cittadianza sarà dematerializzato e si potrà spendere in negozi italiani e per beni di prima necessità. 

E fino a sei anni di carcere per chi farà dichiarazioni false per ottenerlo. Il tutto verrà gestito dai Centri per l'Impiego. 

Fa discutere l'affermazione del senatore senatore Patuanelli che ha affermato:

"Il reddito di cittadinanza per noi è una misura legata alla formazione, ma al di là di creare delle persone formate e quindi appetibili per le aziende, pensiamo di prevedere una norma per cui, nel momento in cui l'azienda va ad assumere una persona che esce dal reddito di cittadinanza, trattiene per sè per un periodo il reddito di cittadinanza che doveva essere dato alla persona. Questa è una misura che agevola le assunzioni".

Insomma, tutti a testa bassa: "Ti aiuto, povero, ma i soldi li spendi come dico io e quando lo dico io". 

Commenti all'articolo

  • Di paolo (---.---.---.49) 11 ottobre 06:35
    Ero studente universitario( anni sessanta/settanta) e figlio di un impiegato di industria . Come tale non avevo diritto al famigerato " presalario " (contributo allo studio (sic!) per famiglie a basso reddito). Viceversa lo prendevano i figli di evasori fiscali ( commercianti e professionisti con un tenore di vita che io non potevo certamente permettermi). Io facevo il pendolare con il treno, loro arrivano in auto e magari disponevano di una residenza in loco. Io pagavo le tasse universitarie fino all’ultimo centesimo, loro no. Ricordo un tizio ( per sua stessa ammissione e come vanteria) che con le 500.000 lire ( se ricordo bene ma potrei anche sbagliarmi sulla cifra, sono passati troppi anni) ci comprò l’anello di fidanzamento per la sua ragazza.
    Che ne dici Harvey ? Rivogliamo una Italia cosi’ ? Le lezioni non ci bastano mai ?
    Bene cosi’, bravi, controlli e possibilmente stringenti: galera per chi sgarra ( si fa per dire in questo paese) o in alternativa obbligo di servizi utili sociali per due anni, due ore al giorno per tutti i festivi, Natale compreso (alla Berlusca insomma). Basta ladroni, grandi e piccoli.
    saluti

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità