• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Pasqua 1916, il singolo di Fuxs

Pasqua 1916, il singolo di Fuxs

Il recente lavoro del cantautore veronese Alessandro Fusaro è una pop ballad a tema storico su un evento di cento anni fa. Il videoclip della canzone è stato girato, con veri attori, in Toscana.

Continua a pieno ritmo la produzione musicale di Fuxs, nome d’arte del cantautore e polistrumentista veronese Alessandro Fusaro, 27 anni. È uscito, infatti, di recente il suo quarto singolo intitolato Pasqua 1916, un altro brano originale e di qualità dopo Mai le idee chiare, A passo d’uomo e Vale46. Si tratta di una «power ballad, di una pop ballad a tema storico», spiega l’autore. Il riferimento è ad un fatto accaduto un secolo fa, la Rivolta di Pasqua degli irlandesi in lotta per l’indipendenza, un’insurrezione repressa nel sangue dagli inglesi. Nella canzone, dunque, vengono evocati la guerra, gli ideali di libertà, il sacrificio di coloro che hanno combattuto, ma anche i sentimenti che legano chi è al fronte alla persona amata. «Devi scegliere fra la libertà del tuo Paese e la donna che ami», afferma Fusaro, ricordando il difficile dilemma – tra una causa nobile e collettiva e gli affetti personali – col quale i protagonisti di ogni conflitto armato, anche oggi, sono costretti a confrontarsi. «Mai più catene in casa mia,/ Dublino non è/ sangue inglese», ed anche «ricordo noi due abbracciati insieme,/ lacrime e polvere nella fede», canta Fuxs in Pasqua 1916.

«Nelle guerre quanto si è spinti per la fede, per l’ideologia, ad ammazzare?», riflette Fusaro, che precisa di aver preso il popolo irlandese come simbolo di tutti i popoli che sono insorti per la libertà e l’indipendenza. Testo e musica sono del giovane compositore scaligero. La ricercatezza nella parole e nella tematica ed il percorso compiuto finora dimostrano che Fuxs, artista emergente, è un musicista eclettico, sempre capace di sorprendere positivamente. Come nel videoclip del singolo, del quale ha scritto lui stesso la sceneggiatura, dove è rappresentato un finale tragico, ma non scontato. Il filmato musicale, realizzato dal team di produzione video Falange Oplita, è stato girato in Toscana, tra Massa Carrara e Lucca, in una suggestiva ed evocativa location, con esperti attori, in costumi e armi d’epoca: il combattente irlandese e la propria compagna (interpretati da Alessio Cherubini e Irene Baruffetti) ed il soldato inglese (Alex Lucchesi, anche regista).

Il protagonista è l’irlandese che, durante la battaglia, pensa alla propria fidanzata che ha lasciato a casa per andare al fronte. Si susseguono spari tra i due cecchini nemici, flashback, fino all’epilogo, deciso dal milite inglese. Hanno suonato pure Alessandro Avanzi (basso), Max Avesani (batteria), Giorgio Boraso (chitarre), Maire Brusco (cori). Il video si può apprezzare sul canale YouTube, sulla pagina Facebook (con circa 4 mila fan) e sul sito web (www.alessandrofusaro.com) di Fuxs. Alessandro Fusaro nel 2010 è stato il primo in Italia a laurearsi in Popular Music al Conservatorio Bonporti di Trento riportando il massimo punteggio (110 e lode), sotto la guida di Vittorio Cosma. Perciò è noto anche come "Dottor Pop". Con la stessa votazione, nel 2012, si è laureato in Multimedialità e Nuove tecnologie approfondendo, in particolare, la musica elettronica e la video-arte.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità