• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Moda e tendenze > Organizzare matrimoni? Il ”wedding planner“ è ancora una professione (...)

Organizzare matrimoni? Il ”wedding planner“ è ancora una professione redditizia

 

Organizzatrice di matrimoni. Letteralmente dall’espressione inglese wedding planner”Il termine si riferisce a una figura professionale che viene in aiuto alle coppie che sono in procinto di sposarsi, una sorta di consulenza per l’organizzazione del matrimonio. Sembra curioso di questi tempi, in cui molto spesso si parla di convivenza, o ancora peggio di separazione di coppie che da pochi anni si sono sposate, sentir parlare di matrimonio, e per giunta di una persona specifica che ci aiuta nel giorno che dovrebbe essere il più bello per chi decide di convolare a nozze.

La figura del wedding planner è nata principalmente negli Stati Uniti ed in alcuni nazioni dell’occidente. Oggi questa figura ha preso piede anche in Italia, e risulta essere una delle professioni meglio retribuite nella giungla del “mondo del lavoro”. Alla coppia ma anche alla famiglia degli sposi, è data assistenza e consulenza per l’individuazione, la scelta e la formalizzazione dei contratti con i vari fornitori e i servizi che sono di contorno alla cerimonia. Si va dall’ambientazione per il ricevimento nuziale, fioristi per gli addobbi ed il bouquet della sposa, servizio di noleggio per autovetture, fotografo etc. Il compito del wedding planner è proprio quello di sollevare la coppia da una serie di preoccupazioni legate proprio all’organizzazione di questo importante e lieto evento, in base alla complessità dell’evento stesso, alla poca esperienza della coppia in questo settore, e soprattutto fare in modo che non subentrino vere e proprie situazioni di crisi, o che vengano ridotte al minimo proprio per il loro matrimonio d’amore.

La figura dell’organizzatore del matrimonio, negli ultimi anni ha assunto non soltanto quindi un ruolo di logistica del matrimonio, ma una sorta di figura di direttore artistico nell’ambito della cerimonia e nel ricevimento. Un esempio citato nel cinema il film “Prima o poi mi sposo” con Jennifer Lopez, che racconta le vicende sentimentali di una wedding planner, e che ha contribuito in maniera notevole a far conoscere il ruolo di questa figura professionale in Italia. Ma per chi decide di lanciarsi in una attività che in Italia sembra essere ancora innovativa, cosa serve per diventare una wedding planner? Innanzitutto, per aprire una propria attività se si è giovani si può usufruire dei vari contributi a fondo perduto o in alternativa finanziamenti a tassi agevolati. Che cosa offrire quindi nei propri servizi? Scelta location, progettazione evento, servizio fotografico,banchetto musiche, addobbi floreali partecipazioni etc… Per partire quindi con lo start giusto definire anche la gamma dei servizi che vengono offerti. Fare poi anche un’analisi del mercato, studiando la sua potenzialità i segmenti di mercato a cui rivolgersi, la concorrenza e da non dimenticare una buona strategia di marketing.

Come organizzare i matrimoni ed unire a questi anche vari eventi aziendali. Preoccuparsi quindi delle attrezzature, i locali, la locazione migliore, il personale da assumere e anche come organizzare veri e proprio corsi di specializzazione in wedding planner. E dopo aver impiantato tutto questo fare un budget effettivo di quanto si può guadagnare dalla nostra attività, facendo un’analisi dal reddito operativo lordo a quello netto. Ma se il giorno del matrimonio risulta essere sempre uno dei giorni memorabili, dove possono convivere insieme, poesia arte e magia, non ci resta che diventare dei veri e professionali wedding planner. Farci raccontare dalle varie coppie come vorrebbero il loro giorno più bello, renderlo effettivo insieme e soprattutto senza pensieri e preoccupazioni prematrimoniali, ma soltanto vivendo l’aspetto ludico ed emozionale dei preparativi. Se sognate quindi il vostro sì all’interno di un castello romantico o di una antica dimora storica, all’interno della carrozza di Cenerentola o a bordo di una lussuosa auto d’epoca, sappiate che il vostro sogno è assolutamente realizzabile! Basta affidarsi ad una wedding planner e che vinca l’amore su ogni cosa.

Commenti all'articolo

  • Di Noemi (---.---.---.95) 22 novembre 2017 00:03
    Noemi organizzatrice di matrimoni

    La figura della Wedding Planner, negli ultimi anni ha assunto non soltanto un ruolo di organizzazione del matrimonio, ma una sorta di figura di allestitrice e cura dell’estetica delle nozze. Questo a causa sopratutto di programmi televisivi che promuovono questa figura (mentre in realtà questi ruoli spettano a fornitori ingaggiati dalla Wedding Planner come il fiorista per esempio ecc.).

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox







Palmares