• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > Non c’è futuro per bianchi in Sud Africa

Non c’è futuro per bianchi in Sud Africa

Pretoria 2008

I criminali hanno già preso il potere in Sud Africa e non c’è più un futuro
per gli Aficani Bianchi, nativi di questo Paese, oramai.

Questo è uno dei tanti messaggi fatto conoscere da Andries Ludik, Avvocato Sud Africano, molto conosciuto, la cui famiglia è stata attaccata in casa, da criminali,terrorizzata , sua moglie Margot, stuprata in fronte al loro giovane figlio la settimana scorsa.

L’Avvocato racconta: giusto guidando lungo i quarieri periferici, vedo come adesso è il Sud Africa, dappertutto, alti muri e reti elettrificate. Mi sono mosso da Morelatapark (zona vicino Pretoria), per andare in un complesso residenziate sicuro, a nord est di Pretoria, e scopriamo una persona dentro la nostra casa, armata, tutti i soldi spesi per proteggere le nostre vite, di mia moglie e dei miei figli, non è servito, perchè siamo stati attaccati lo stesso.

Essere attaccati e sottoposti ad una serie interminabile di violenze, torturati, e terrrorizzati, da criminali, entrati nelle nostre case, e rimasti impuniti, è semplicemene disgustoso.

Le persone di pelle chiara, i bianchi, sono forzati ad andarsene dal Sud Africa, perchè il regime del Governo, l’ANC, usa una barriere razzista per allontanare dal mercato del lavoro, i bianchi, preferendo solo coloro di
pelle scura, e tagliando fuori, coloro che sono semplicemente, bianchi.


La legge sull’Eonomia Africana in Sud Africa, (BEE Law) era stata designata per proteggee la maggioranza della popolazione contro le minoranze. Simili leggi sono usate da altri stati, ma in maniera inversa, per dare alle minoranze, voce e diritti, non come qui che a questi ultimi vengono tolti, visto che i, bianchi sono le minoranze.

La legge sulle minoranze (BEE), assicura che i bianchi non possano mai trovare alcuna sorta di impiego. Basicalmente, questa legge proibisce ai bianchi di lavorare in qualsiasi posto, se vuoi un lavoro devi
essere nero. Questo è ridicolo e vergognoso.

Non c’è futuro in Sud Africa per i Bianchi, questa è la realtà, si vive in una nazione, dove il governo non può dare alcuna forma di sicurezza e sopratutto possibilità di gestirsi la vita.

(Link alla notizia Originale in Inglese): http://www.news24.com/Beeld/Suid-Af...

Commenti all'articolo

  • Di joe (---.---.---.104) 16 dicembre 2008 17:24

    Verso la fine dell’apartheid, ai primi degli anni ’90, si parlava di due possibilità per mettere fine alle violenze in Sud Africa:
    1) passaggio del potere alla maggioranza nera con ampie garanzie per la minoranza bianca, coloured, indiana ecc. tra cui Presidenza a Nelson Mandela e Vicepresidenza a De Klerk.
    2) divisione del territtorio in due stati indipendenti.
    Ovviamente, a livello mondiale tutti spinsero per la prima.
    Ed ecco il risultato: un apartheid al contrario, così come accaduto in Rhodesia quando arrivò al potere nel 1980, Robert Mugabe.
    La supervisione internazionale, anche in quel caso, aveva dato ampie garanzie alla minoranza bianca che doveva continuare ad avere una certa percentuale di presenze, nell’esercito, nella polizia, e in parlamento ecc.
    Immediatamente dopo, tutti abbiamo visto cosa è successo, fino all’eccidio di moltissimi farmers bianchi, all’esproprio delle loro terre e alla fuga degli ultimi bianchi rimasti.
    Mugabe dittatore spietato ha distrutto l’economia del granaio d’Africa, facendo diventare la Rhodesia uno degli stati più poveri del mondo, negando ogni forma di democrazia e di confronto ed oggi accusa i bianchi per l’eoidemia di colera che ha già fatto 1000 morti.
    La stessa cosa sta accadendo in Sud Africa. Già si legge dei primi assalti alle fattorie dei bianchi, la negazione del posto di lavoro a chi non è nero, l’assenza in parlamento di una minima rappresentanza dei bianchi.
    Noi Italiani in Libia o in Abissinia ci siamo rimasti per meno di 50 anni e quando fummo cacciati fù un dramma, pensate un pò ai bianchi che vivono in Sud Africa da oltre 400 anni e che hanno fatto di quel territorio il paese più progredito dell’intera Africa. Loro non hanno una patria dove tornare perchè sono a tutti gli effetti Africani di pelle bianca. Ma il mondo fà finta di non sapere.
    A mio parere era molto meglio la divisione del Sud Africa in due Stati Indipendenti, anche se, in questo caso,
    I bianchi avrebbero dovuto rinunciare alla maggior parte del territorio e ai territori più ricchi come risorse del sottosuolo. Si sarebbero trasferiti tutti nella sola Provincia del Capo, loro punto di partenza, e sicuramente avrebbero trovato la forza per ricominciare, sarebero ancora lì a crescere in sicurezza i propri figli e non costretti ad emigare in Australia e N.Zelanda.

    • Di astrolab (---.---.---.245) 17 dicembre 2008 01:35

      Il vero problema del Sud Africa e della maggioranza degli altri Paesi Africani, è sopratutto legato alle gestioni amministrate esclusivamente dai nativi, che, vuoi per rivalsa , vuoi per risentimento nei confronti degli ex-coloni e sopratutto dei bianchi , che hanno creato economia, forse troppo esclusiva, ma sicuramente hanno trasformato lande deserte in fonti di denaro per i Paesi, e di conseguenza la presa al potere da parte degli Africani, rinunciando a qualsiasi forma di collaborazione con i Bianchi, ha portato allo sfacelo di ogni forma di progresso, accumulando ricchezze personali, sia dei Capi di Stato che l’entourage che gestisce i Paesi, e creando povertà e morte, ovunque abbiano messo le mani, Mobutu, Kabila, Bokassa, Amin,Mugabe,non ultimo Mbeki, ex-Presidente del Sud Africa, che da Nazioni ricche e prosperose, hanno trasformato le famose piantagioni di Grano, frutta, agrumi, verdure, confiscandole a coloro che l’avevano create, i Bianchi, e dandole come per disprezzo a gente di razza Africana, di colore senza alcuna base di conoscenza dei settori, che in pochissimi anni hanno creato piu’ povertà visto che come in Sud Africa, il food, si deve importare, poichè nessuno è in grado di far funzionare le produzioni alimentari, e i campi si sono trasformati in deserto.
      Riguardo le belle speranze di fare due Stati in Sud Africa, e parlo per esperienza personale visto che sono lì residente dal 1980, è stata semplicemente una forma di uopia estrema, visto che essendo la maggioranza della popolazione, Sud Africana di colore, cuirca 40 milioni, contro 4/ milioni di bianchi, che cose ci potevamo aspettare? l’apatheid creato dagli Africani , poi il crimine, il piu’ alto nel mondo, incluso omicidi, rapine, stupri e così via, poi HIV e la TBC ritornata mortalmente forte , tutto perchè gli Africani non hanno avuto alcuna forma di istruzione e protezione da parte del governo , l’ex Presidente Mbeki non ha voluto applicare la prevenzione contro lHV per due anni, e solo perchè lui pensava che non ne avessero bisogno, da non credere, difatti la mortalità in 5 anni è aumentata del 70% per tutte le varie cause e concause, il mondo ignora questo genocidio, non si interesa di quante famiglie soffrano ,da fame e criminalità, non se ne parla perchè non conviene parlare di Stati che sono stati addirittura sanzionati dall’ONU al tempo del Presidente DE Klerk in Sud Africa perchè si discriminavano i neri, e hanno fatto del tutto , spingendo il paese a cambiare, difatti dalla liberazione di Mandela, ecco cosa è successo, il caos totale, oggi il Sud Africa è un territorio di Guerra, si gira armati, sempre, si dorme armati, si blindano le case, cancelli e reti elettrificate, allarmi, security e personale di sicurezza sia al lavoro che in casa, non si puoì uscire di notte se non il centri commerciali, vicini e protetti, poichè si rischia di morire, per un nulla, come in casa dove attaccano senza ritegno uccidendo soltanto per rubare un televisore, be’, questo è il risultato dopo che il potere è passato agli Africani di colore, l’ex rodesia, Zinbawe, sta ancora peggio,Mugabe, non è solo un dittatore ma un pazzo, che ha cacciato i bianchi, nativi , si è appropriato di tutte le piantagioni che sfamavano il paese e le ha trasformate in deserti puri, non hanno nulla, l’inflazione è al 10000 si, diecimila per cento, e il paese è sull ’orlo del collasso, ma la colpa non è soltanto dei gestori,dei Paesi, gli USA, appoggiano chi credono giusto e, poi fanno finta di niente se le cose vanno male, soltanto ora, dopo ani ed anni di tragedie in Zimbawe, si sono accorti che quel dittatore, deve andarsene... lo avrebbero potuto chiedere anni fa, dando destini migliori alle popolazioni, ma questa, è un’altra storia.. il mondo è preso dalle banche che falliscono, e sembra piu’ importante dei lamenti di chi subisce, ingiustizie e di chi, lontano, soffre in silenzio..

  • Di emanuele (---.---.---.139) 21 aprile 2009 16:10

    Non ho parole, pensa che stavo pensando di venire a vivere in Sudafrica. Mi piacerebbe parlare con qualcuno che vive lì, anche se non credo si possa fare nulla.

  • Di (---.---.---.82) 16 febbraio 2012 12:05

    Fino agli anni ’50 i bianchi erano la maggioranza in Sudafrica. Se ci sono dei nativi, quello sono i boeri.

  • Di (---.---.---.178) 16 febbraio 2012 12:50

    Infatti come ho scritto nell’articolo, I bianchi sono arrivati dall’Olanda, si chiamavano Boeri, e la loro lingua Afrikaan, è un listo di Olandese, Fiammingo e Tedesco, e la maggior parte dei Sud Africani di colore nella zona del Capo, parla sopratutto questa Lingua, poi, solo poi, arrivarono i Neri.infatti il South Africa non era abiitato che da poche etnie, Zulu, nella parte del Kwazulu-Natal, la costa sull’Oceano indiano, poi i Leshoto, una popolazione che vive in uno Stato piccolo, separato dal South Africa, poi c’erano i Xosa, l’Etnia di Mandela, una piccola miniranza, e vivevano il piccoli villaggi lontani dalle coste, i Venda ancora piu piccola come comunità..insomma, il South Africa fu fatto dai Bianchi e non dai Neri, oggi vantano la rivendica del Paese come fatto da loro, ed è una totale falsità, avvalorata dagli Interessi delle enormi ricchezze che come al solito appartengono solo ai Gruppi dei poteri Mondiali, Stati Uniti e Inghilterra, e proprio loro hanno consentito lo sfacelo del Paese, avevano troppi interessi per contrastare le violenze e le ingiustizie che i Neri hanno commesso dopo che Mandela, sotto le loro pressioni, fu liberato,e che da ex terrrorista, visto che compiva attentati ed omicidi ai danni dei bianchi, bambini, donne, etc... non ha fatto che arricchirsi lui e la sua famiglia, senza apportare un bel, niente al Paese, tipico di questa gente, che adotta, ora l’apartheid contro i pochi bianchi rimasti, e che nessuno al mondo sembra se ne sia accorto,

  • Di (---.---.---.3) 6 maggio 2012 23:58

    Purtroppo in tutto il mondo c’è razzismo qui in europa le persone descriminano i neri mentre in sud Africa i bianchi

  • Di (---.---.---.145) 30 dicembre 2012 21:14

    il mio ragazzo è di lì..sono arrivata a questo articolo perchè stiamo pensando di trasferirci lì ..non mi aveva parlato di una situazione così drastica :(

    • Di (---.---.---.24) 30 dicembre 2012 22:07

      Non credo sia una buona idea, anzi, totalmente da evitare, il governo sta trattando i bianchi , con discriminazione, il lavoro ai neri prima di tutto, criminalità senza controllo, corruzione e violenze, hanno spinto migliaia di bianchi, Sud Africani e non ad andarsene, cosi’ come ho fatto io, dopo 28 anni, e ora vivo in Nuova Zelanda, pericoloso anche per una vacanza, se si va fuori da soli.. insomma da evitare.

  • Di (---.---.---.136) 2 agosto 2014 11:27

    Bah..sono nato ed ho vissuto in sud africa per molti anni, ho 2 miei zii che abitano ancora li + molti cugini, uno zio abita a johannesburg ed un altro a somerset west (cape town). Mi sembra molto eccessivo cio che scrivi in questo articolo, posso confermarti l’esatto contrario a cio che dici, miei zii non mollerebberò la vita che hanno in sud africa per trasferirsi altrove.Comunque l’anno prossimo ho intenzione di trasferirmi a cape town, sicuramente meglio la vita la che qua in italia.

    Claudio

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares