• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Società > Isola dei famosi, incazzature e pasta coi tenerumi

Isola dei famosi, incazzature e pasta coi tenerumi

Di Francesca Scaglione

Succede di tutto in questi giorni. Notizie di ogni tipo che tra un sorriso strappato ed un attimo di riflessione attirano la mia attenzione. Girano voci in merito ad una probabile partecipazione di Sgarbi, neo eletto sindaco di Salemi, all’isola dei famosi il quale a sua volta sarebbe osteggiato in questa decisione dalla madre, che pare voglia impedire questa cosa, ma 2 milioni di euro di ingaggio fanno gola, quindi, per il momento, rimane il dubbio amletico.

Sorrido immaginando le discussioni tra il buon Vittorio, noto per essere un uomo particolarmente equilibrato e riflessivo ed un’altra illustre partecipante l’On. Vladimir Luxuria. Spero che la partecipazione di uno dei due venga smentita, non vorrei essere costretta quest’anno a seguire questa terribile epopea. Poi nelle mie ricerche in rete trovo un video di Antenna Sud, in cui si parla di Rosario Crocetta, che con rabbia espone alcuni dei problemi della periferia gelese e parla delle soluzioni che intende adottare per arginare il problema. Non è un fatto consueto che un sindaco sia così presente e attivo, dunque diventa un fatto quasi atipico, che crea stupore in questa terra! Mi colpisce perché vorrei che anche a Palermo il sindaco avesse a cuore le sorti delle nostre periferie, che sono ridotte a micro-città auto-gestite dagli autoctoni con leggi proprie. Proporrei uno scambio se i gelesi se l’accollano. Decido di uscire e mi avventuro per la jungla della zona via Lincoln.


La mia attenzione viene immediatamente catturata da un enorme cartello in cui campeggia la foto di Totò Cuffaro in grembiule da cucina e sotto la scritta “A tavola con…” e chi resiste!

Entro in edicola e acquisto la rivista (ben 3 euro!). Ma non appena inizio a sfogliarla, tra storie di manager che ci raccontano delle loro splendide vacanze e di come sia cara la vita oggi, sorseggiando un drink a bordo dello yacht ancorato al porto di Taormina, appare finalmente lui! Totò! Le foto sono bellissime: nella prima il Presidente pela una zucchina, ma con signorilità. Nella seconda affetta una cipolla,nella terza “cala” i tenerumi, poi un’immagine di Lui che sorride tra due bottiglie di vino rosso ed infine il capolavoro, il pranzo è servito. Ci mostra una bella zuppiera con il frutto del suo lavoro, la pasta coi tenerumi. Tra una zucchina ed un pomodoro ha anche risposto ad alcune scottanti ed insidiose domande del tipo “Le capita di incontrare Miccichè? Lo bacia?”, oppure “Se dovesse essere assolto, cercherebbe di ricandidarsi alla presidenza della Regione?” La risposta è confortante in un certo senso, per quanto possa considerarsi attendibile, infatti Cuffaro dice di avere ormai assunto un nuovo ruolo, fa il senatore e in quanto componente della commissione bilancio vigilerà su eventuali tagli nei confronti della Sicilia (e infatti si vitti! .. considerazione personale). Per quanto riguarda il futuro.. vorrebbe fare il Ministro dell’Agricoltura, ma i tempi non sono ancora maturi.. Che dire, va bene tutto basta che non torni qui!

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares