• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Società > Inghilterra: due nuove preghiere contro la crisi economica

Inghilterra: due nuove preghiere contro la crisi economica

Gli intrecci tra crisi economica e spiritualità si vanno facendo sempre più stretti, come notavamo tempo fa a proposito del caro petrolio. Anche ora che il prezzo del greggio è in discesa (e gli automobilisti, al momento del pieno, se ne escono con degli Alleluja! magari poco liturgici ma che provengono dal profondo del cuore) i problemi non sono certo risolti. Ne sa qualcosa la Chiesa anglicana, che ha appena composto due nuove preghiere (ne da notizie anche Il Sole 24 Ore) dedicate rispettivamente a chi è rimasto disoccupato e chi rischia di perdere il posto.

Conviene riportarne le parti principali, visto che la crisi è globale e le due preghiere possano essere apprezzate (ed usate) anche da chi non abita in terra d’Albione. La prima dice così: «La parola licenziato dice tutto: inutile, non necessario, senza scopo, in esubero. Aiutami mentre piango confuso, aiutami a pensare chiaramente e calma la mia anima. Mentre la vita continua, fammi sentire la tua presenza con me ogni giorno. Mentre guardo verso il futuro, aiutami a trovare nuove opportunità e nuove direzioni. Amen».

Mentre nella seconda si possono leggere queste parole: «La vita è cambiata: alcuni colleghi se ne sono andati, licenziati, senza lavoro. Improvvisamente, quello che sembrava così sicuro è ora molto fragile. E’ difficile sapere cosa provo: tristezza, certamente, senso di colpa, quasi, ad avere ancora un lavoro, e paura del futuro. In questa incertezza, aiutami ad andare avanti, a lavorare al meglio delle mie possibilità, affrontando un giorno alla volta e camminando sempre al tuo fianco. Amen».

Iniziativa senza dubbio meritoria, quella della Chiesa anglicana. E però merita segnalare che solo pochi mesi orsono un’iniziativa analoga venne presa nell’italianissima Prato. Del resto, di questi tempi le preghiere non sono di certo mai troppe.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares