• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > I partiti fantasma e il rischio che esploda la piazza

I partiti fantasma e il rischio che esploda la piazza

I 'partiti fantasma', o comunque quello che rimane dei partiti, devono oggi sopravvivere nel governo dei tecnici. Gli italiani, come si vede dagli ultimi sondaggi, non sono proprio ansiosi di rivederli di nuovo sulla scena. Inoltre, sempre tenendo fede agli ultimi sondaggi, molti italiani preferirebbero non andare addirittura a votare.

Il livello di sfiducia nei partiti è salito all'inverosimile toccando punte del 90 per cento e oltre. In questo particolare momento di sospensione della democrazia, di distacco della politica dalla vita quotidiana e di crescenti movimenti dal basso si avvicinano le elezioni amministrative e il cittadino italiano sembra orientato altrove. In un momento in cui grazie ai media ed in particolare ad internet tutte le notizie sono raggiungibili da tutti, cresce la consapevolezza in molti italiani che lo status quo va cambiato o almeno migliorato nelle sue parti. Tenendo conto di tutto ciò, cosa potrebbe accadere sia alle prossime elezioni amministrative che quando si voterà per la formazione del nuovo governo l'anno prossimo?

I partiti sembrano veramente allo sbando e crescono formazioni definite 'anti-politiche' come l'Italia dei Valori, Sinistra e libertà o il Movimento 5 Stelle di Grillo. I movimenti o piccoli partiti nascono ovunque facendo crescere frammentazione e caos nella politica italiana.

Forse siamo di fronte ad un epoca di cambiamento molto importante o forse anche epocale nelle sue dimensioni. 

Una cosa che si potrebbe verificare per il futuro è l'accorpamento al centro dei partiti maggiori, situazione odierna in cui stiamo. Questo è uno scenario alquanto 'spaventoso' perché prospetta la presenza, tramite l'accorpamento suddetto, di un solo partito il quale esclude tutto ciò che è al di fuori di esso. In una situazione simile così delineata le forze anti-politiche non avendo voce in parlamento prenderebbero sempre più posto al di fuori di esso ossia nelle piazze e nelle strade aumentando i focolai di dissenso presenti un po' ovunque al momento.

Quello che forse molti italiani si aspettano dalla politica è senso di responsabilità e disponibilità al cambiamento della situazione attuale. Gli italiani chiedono impegno e ascolto allo stesso tempo: vogliono essere parte attiva di una politica partecipata e condivisa.

Le 'scommesse', le sfide che attendono i partiti fantasma non sono per niente facili: questi ultimi dovranno superare tante prove per riconquistare la fiducia degli italiani

System failure su facebook: http://www.facebook.com/pages/System-failure/208940829175851

su youtube: http://www.youtube.com/user/systemfailure2011/feed

su twitter: https://twitter.com/#!/_systemfailure_

su friendfeed:http://friendfeed.com/tommasogenetti1

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares