• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cultura > Grande successo per BookCity Milano 2017

Grande successo per BookCity Milano 2017

Più 175.000 lettori hanno partecipato agli oltre mille eventi di BCM17 che hanno coinvolto 430 soggetti tra editori, associazioni e fondazioni, più di 2.000 ospiti in 200 sedi. BOOKCITY Scuole ha lanciato 170 progetti, 89 gli incontri nelle Università. 

Grande successo di BookCity Milano che si è concluso la scorsa domenica: più di 175.000 lettori hanno partecipato a più di 1.100 eventi, promossi da 430 soggetti tra editori, associazioni e fondazioni in 200 sedi in tutti i quartieri di Milano e della Città Metropolitana. Gli ospiti sono stati più di 2.000. Inoltre BookCity Scuole ha lanciato 170 progetti presentati da 90 promotori che hanno coinvolto più di 1200 classi di ogni ordine e grado; 89 sono stati gli incontri nelle Università.

La spontaneità e la leggerezza della sua presenza e diffusione su tutto il territorio urbano, nei musei, nei teatri, nelle scuole, nelle università, nelle biblioteche, nei palazzi storici, nelle librerie, nelle associazioni, nei negozi, negli spazi pubblici e privati, è la vera formula vincente di BOOKCITY MILANO.

BookCity Milano è una manifestazione dedicata al libro e alla lettura che negli anni è cresciuta passando dalle 80.000 persone del primo anno (2012) alle 175.000 di quest’anno. È promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dall'Associazione BookCity Milano, fondata da Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e Fondazione Umberto ed Elisabetta Mauri.

Il libro ha popolato cento e più luoghi in tutta la città, ma altrettante sono state le sedi dove in maniera spontanea sono state organizzate iniziative capaci di attrarre pubblico. Il passaparola ed i commenti sui social network hanno comunicato la ricchezza del programma e coinvolto gli amanti del libro e della lettura. Università e scuole sono state in primo piano, protagoniste della prima giornata della manifestazione. Milano si è confermata città motore di crescita basata sul sapere. Il successo di nuovi progetti, oltre alle numerose iniziative in tutti i quartieri della città, ha rafforzato una delle caratteristiche di BOOKCITY: portare i libri e la lettura verso chi legge, ma anche verso chi ancora non legge.

A BookCity si è parlato anche di ebook, in particolare lo ha fatto Simonelli Editori a una tavola rotonda dal titolo molto provocatorio “L’amico dei libri? L’ebook”. Luciano Simonelli è un appassionato di tecnologia ed ha investito molto nel digitale. Ma questa è un’altra storia e ve la racconterò nei prossimi giorni.

BookCity Milano e i social

Facebook è cresciuto del 25% rispetto ai dati dell’ultima edizione.


Nel periodo compreso tra ottobre e novembre: copertura totale 5.941.298 persone; visualizzazioni delle attività della pagina 30.612.818; persone che hanno interagito con la pagina 459.264.
Le pagine evento, create o co-organizzate da Bookcity Milano, hanno raggiunto 1.132.000 persone.

Twitter è cresciuto del 12% rispetto alla chiusura della scorsa edizione. Nel periodo tra ottobre e novembre i tweet hanno avuto circa 360.000 visualizzazioni.
Già nei giorni antecedenti, e in tutti quelli della manifestazione, l’hashtag #BCM17 è stato trending topic.

Instagram è cresciuto dell’80% rispetto ai dati dell’ultima edizione.

Nessun social ha mai beneficiato di promozioni a pagamento da parte di BookCity.

Bookcity Milano è stata resa possibile anche grazie alle numerose persone che hanno lavorato alla sua riuscita, tra cui oltre 450 volontari.

Chi ha perso BookCity 2017 può sempre segnare in agenda le date della prossima edizione: dall’8 all’11 novembre 2018.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità