• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Ferdinando

Ferdinando

"..Chi va non fa, chi fa non va, chi vuò non può, chi può non vuò e per questo il mondo va male..." 

Statistiche

  • Primo articolo sabato 12 Dicembre 2011
  • Moderatore da martedì 03 Marzo 2012
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 17 2 10
1 mese 2 2 3
5 giorni 0 2 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 83 50 33
1 mese 4 4 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di Ferdinando (---.---.---.89) 19 luglio 00:35
    Ferdinando

    Ciao Pippo,

    Grazie per il commento e per lo spunto, sicuramente non sono imparziale però l’articolo che mi hai proposto non è da meno. Lo storytelling raccontato dal Ministro fa a pugni con i fatti di questi ultimi giorni, ovvero Trump che incontra Putin. Poche ore prima dell’incontro il Procuratore speciale americano ha fatto arrestare 12 agenti dei servizi segreti russi per hackeraggio alle elezioni presidenziali in di un anno fa. Si incontrano per quale motivo? Il nostro Ministro Trenta che parla di rafforzamento della Nato e della difesa europea è un paradosso dopo i dazi messi da Trump all’Europa. Rafforzare la difesa sia essa Nato, Pesc o International force è soprattutto ricerca teconologica avanzata, commesse industriali, mi spieghi come possono essere compatibili gli accordi difensivi di massima segretezza con i dazi industriali? Un aereo costruito in Europa e venduta in Brasile, all’India o agli Emirati Arabi è un aereo in meno venduto dall’America. Stesso discorso per un fucile, un giubbotto antiproiettile e così via. Trump e Putin sono in piena guerra fredda e l’unico accordo che possono tentare di trovare è dividere l’Europa, come ai tempi del muro di Berlino. Oramai è noto che i paesi europei con forte spinta sovranista antieuropea sono visti bene sia da Putin che da Trump, mi limito a questa evidente simpatia e non aggiungo altro.

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità