Fermer

  • AgoraVox su Twitter
  • RSS

 Home page > Attualità > Cronaca Locale > Federico Moccia, da scrittore a Sindaco

Federico Moccia, da scrittore a Sindaco

Lo scrittore Federico Moccia è il nuovo sindaco di Rosello, paesino di circa 300 abitanti in provincia di Chieti di cui è originaria la moglie. Lo scrittore di "Tre metri sopra il cielo" (lista civica "Autonomia e libertà") è stato eletto con quasi il 90% dei voti, contro i 10 dello sfidante Salvatore Masciotra (lista civica 'Rosello nel cuore).

In un'intervista rilasciata all'agenzia di stampa ADNKronos aveva spiegato il perché della sua candidatura a sindaco:

Quando mi hanno chiesto di impegnarmi ho voluto sapere come fosse venuta fuori l'idea e loro mi hanno raccontato che stavano in autostrada e hanno visto il mio ultimo libro alla cassa. In quell'occasione spontaneamente hanno fatto sapere che io sono un assiduo frequentatore di Rosello riscontrando il grande interesse del loro interlocutore, deciso ad andare a Rosello per avere un mio autografo. Così hanno pensato che io potessi richiamare molta attenzione su questo paesino ritenendo, quindi, che potesse essere utile per far conoscere le sue bellezze

Per Moccia è arrivato il momento in cui "la gente seria, responsabile, anche nella sua semplicita' deve diventare responsabile, insomma e' giunto il momento in cui ci si deve impegnare"

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.189) 7 maggio 2012 20:28

    300 abitanti è un comune????? vergogna, ACCORPAMENTO! 


    • Di (---.---.---.66) 8 maggio 2012 16:07

      ti devi solo vergognare!!!!!...potresti essere un abitante di un piccolo paese anche tu...sfido a credere che la penseresti così,, e soprattutto non scriveresti certe stronzate. Apri gli occhi e vedi chi veramente è inutile in Italia. 


  • Di (---.---.---.195) 7 maggio 2012 20:30

    se fa il sindaco come scrive...............stiamo a posto,per fortuna se sgarra saranno solo 300 abitanti a.....inseguirlo!!!

  • Di (---.---.---.101) 7 maggio 2012 20:59

    vi brucia che il partito 5 stelle comincia a farsi sentire....non importa se il paese ha 300 abitanti o un milioni....la serietà delle persone si vede anche se fa il sindaco a 300 abitanti....dovreste vergognarvi a scrivere certe frasi,considerando che simo stati governati da ladri....forse voi siete tra questi????

  • Di (---.---.---.66) 8 maggio 2012 16:02

    solo un buffone può scrivere certe cose . vergognati.


  • Di (---.---.---.115) 14 maggio 2012 10:01

    La critica, quella in senso negativo è giusta, è difficile accettare l’idea che un amministratore debba lavorare solo per trecento anime. Ma non perchè 300 anime non hanno il diritto di essere rappresentate, è ingiusto invece pretendere dalla collettività risorse economiche per mantenete un apparato politico (sindaco + giunta ecc. ecc.). E’ necessario invece, una riforma profonda delle nostre coscienze che ci permetta di affrontare con serenità tutti gli aspetti che riguardano il sociale e la società. 300 anime hanno gli stessi diritti e doveri di 300.000 o 3.000.000 di anime; quando la nostra coscienza e la nostra intelligenza accetteranno totalmente questo aspetto, sarà molto più facile determinare quante anime potrà amministrare un sindaco. Nell’attesa però,è necessario rendersi conto che la politica tradizionale, per mantenere intatto il suo apparato, contribuisce in maniera sostanziale ad offendere e a impoverire sempre più la nostra società. Ecco perchè il M5S ha perfettamente centrato il problema, e il suo programma non è solo un’esigenza teatrale o una trovata pubblicitaria di un comico di nome Beppe Grillo, ma è la sintesi di molti cittadini, che grazie alla rete, possono liberamente esprimere le loro emozioni e invocare a gran voce un cambiamento di rotta e la fine di una corruzione deleteria che ci sta divorando giorno dopo giorno.



Pubblicità




Pubblicità



Palmares


Pubblicità