Fermer

  • AgoraVox su Twitter
  • RSS

 Home page > Attualità > Politica > Elezioni Regionali Sardegna, lo spoglio - Aggiornamenti

Elezioni Regionali Sardegna, lo spoglio - Aggiornamenti

AgoraVox Italia seguirà lo spoglio delle votazioni delle elezioni regionali in Sardegna assieme a Termometro Politico, con cui abbiamo già seguito, con ottimi risultati, le ultime elezioni regionali abruzzesi.

 Termometro politico assegna la vittoria a Ugo Cappellacci (Centrodestra)

Stima n. 6 - copertura 95%



La proiezione n. 5 Termometro Politico

La proiezione n. 6 Termometro Politico

13:38 Ancora non è concluso lo spoglio. Termometro Politico stima Cappellacci al 52% e Renato Soru al 43%. Il risultato definitivo dovrebbe collocarsi intorno a questi dati, con un margine intorno ai 9 punti per il candidato del centrodestra.
Questi i dati della nostra sesta proiezione:

Renato SORU (centrosinistra) 43.0%
Ugo CAPPELLACCI (centrodestra) 52.0%
Altri candidati 5.0%


11:53 E’ quasi mezzogiorno del giorno successivo alle elezioni ma ancora lo scrutinio non è terminato. Termometro Politico ha comunque elaborato una stima pressoché definitiva, basata sul 90% del nostro campione, che dovrebbe riflettere fedelmente il risultato definitivo del voto. Questi i dati della nostra quinta proiezione:

Renato SORU (centrosinistra) 44.1%
Ugo CAPPELLACCI (centrodestra) 50.9%
Altri candidati 5%

Purtroppo, al di là dell’estenuante lentezza dello spoglio - che ha reso il nostro lavoro, inutile dirlo, molto più difficile - dobbiamo riconoscere una sottostima del risultato del centrodestra, dovuta alla parzialità dello scrutinio su cui ci siamo basati nelle precedenti stime e a una ridefinizione della geografia elettorale della Sardegna.

Ciò detto, ci pare corretto sostenere che questo giro elettorale sia stata una conferma della bontà del nostro modello di proiezione, che ci ha consentito - primi in assoluto - non solo di dare Cappellacci in testa alle 19, ma di ‘chiamare’ la sua vittoria prima delle dieci di sera, quando lo spoglio era ancora a un quinto delle sezioni complessive. In un quadro così difficile, con un forte voto disgiunto e la smentita di tutti i sondaggi - tutti davano un testa a testa, ve lo assicuriamo -, il nostro è un risultato più che positivo. Ringraziamo chi lo ha reso possibile, chi ci ha seguito e i media che hanno ripreso i nostri dati.

Da oggi verrà il tempo delle analisi, del dopo-voto, dei commenti. Non smettete di starci dietro: porteremo il nostro lavoro e la nostra passione dritti fino alle Europee e alle Amministrative di giugno, e oltre. Don’t go away, come dice Larry King.

 



23:36 Termometro Politico rivede al ribasso il margine per Ugo Cappellacci, vincitore proiettato dalla nostra proiezione n. 3. Questi i dati della nostra quarta stima:

Renato SORU (centrosinistra) 45-47%
Ugo CAPPELLACCI (centrodestra) 48-50%
Altri candidati 4-6%

Poco cambia nella stima complessiva, che vede Ugo Cappellacci vincitore con un margine di tre punti su Renato Soru. Il quale avrebbe recuperato leggermente rispetto alla precedente proiezione, ma non abbastanza da invertire una tendenza ormai consolidata a favore del centrodestra.



21:56
Termometro Politico assegna la vittoria nelle elezioni regionali in Sardegna a Ugo Cappellacci, candidato del centrodestra, che sconfigge Renato Soru, presidente uscente, candidato dal centrosinistra. Questi i dati della nostra terza proiezione:

Renato SORU (centrosinistra) 44-47%
Ugo CAPPELLACCI (centrodestra) 48-51%
Altri candidati 4-6%

In particolare i dati di Quartu Sant’Elena, Cagliari, Tempio Pausania, Oristano, Alghero e Iglesias confermano le probabilità di successo per Cappellacci, mentre Soru tiene a Sassari ma non riesce a risalire nella porzione centro-meridionale dell’isola. I voti di Nuoro e dell’Ogliastra, presumibilmente favorevoli al governatore uscente, non potranno, nella nostra analisi, ribaltare il successo del centrodestra nel resto dell’isola.

22:06 Dal comitato elettorale per Soru, contattato telefonicamente poco fa, arriva un invito alla prudenza: “secondo i nostri dati il margine è minore, è troppo presto per dichiarare chiusa la partita”. Secondo le elaborazioni di Termometro Politico, invece, sembra molto ridotto lo spazio per una vittoria di Soru.




La proiezione n. 2 di Termometro Politico

20:33 Grazie ai dati raccolti in alcuni comuni-campione, Termometro Politico è in grado di fornire la seconda proiezione sull’andamento delle elezioni regionali in Sardegna. Questi i dati:

Renato SORU (centrosinistra) 44.5-48.5%
Ugo CAPPELLACCI (centrodestra) 46.5-50.5%
Altri candidati 4-6%

Nel confermare la spaccatura tra le diverse aree della Sardegna, ci pare di poter individuare, nei dati che sono alla base di questa seconda stima, una tenuta più forte del centrodestra in aree come il cagliaritano, l’oristanese e il Sulcis, che, insieme a una buona affermazione ad Alghero e Tempio Pausania, potrebbero spingere davanti Ugo Cappellacci.
Soru tiene a Sassari, ed è ipotizzabile un suo recupero nel nuorese e, forse, nel campidanese. Tuttavia la nostra stima, con una copertura campionaria del 15%, tiene conto del diverso peso demografico delle province sarde e evidenzia un lieve vantaggio per il candidato del centrodestra, Ugo Cappellacci.

Speriamo di poter ridurre il margine delle forchette con le prossime proiezioni, portandolo da +/- 2% a +/- 1,5%.

La proiezione n. 1 di Termometro Politico

19:04 Grazie ai dati raccolti in alcuni comuni-campione, Termometro Politico è finalmente in grado di fornire la prima proiezione sull’andamento delle elezioni regionali in Sardegna. Questi i dati:

Renato SORU (centrosinistra) 46-50%
Ugo CAPPELLACCI (centrodestra) 46-50%
Altri candidati 3-5%

Dal punto di vista della geografia elettorale si segnala, allo stato delle cose, una certa spaccatura tra le diverse aree della Sardegna, che rende in ogni caso impossibile fornire una stima più precisa a questo punto.

Speriamo di poter ridurre il margine delle forchette con le prossime proiezioni.

 


Ti potrebbero interessare anche

Di Maio contro Soru: la politica sporca del M5S
Verso le Comunali: Regioni Rosse
Silvio l'animalista
Verso le Comunali: Centro – Sud
La precisione dei sondaggi


Commenti all'articolo

  • Di Gherreri (---.---.---.7) 16 febbraio 2009 21:51

    A casa Soru, l’Assessore piemontese, e i suoi consulenti continentali, a casa l’inesistente assessore all’industria rau, a casa la saatchi e saatchi, a casa l’ipocrisia di una persona che nella sua campagna elettorale non ha minimamente parlato di programmi ma quasi esclusivamente di Berlusconi, che pena.
    Noi sardi e sardisti nonb vogliamo essere governati da un dittatore prepotente e alquanto maleducato.
    Forza paris e fortza sa saldigna.

    • Di maurizio carena (---.---.---.230) 16 febbraio 2009 22:17
      maurizio carena

       si, a casa "l’assessore piemontese e i suoi consulenti continentali"...che non sono di pura razza sarda. Povero razzista. Tu,ridicolo e ignorante come dimostri di essere hai sicuramente votato il prestanome del nano di Arcore, come da ordini ricevuti. Bravo SERVO!

    • Di devid (---.---.---.247) 16 febbraio 2009 23:13

      meglio essere servi lavorare e mangiare. che essere con soru muorendo di famme e senza lavoro
      e questo velo dicce un ragazzo di 20 anni che fino a ora non sa niente del suo futuro

    • Di Enrico (---.---.---.215) 16 febbraio 2009 23:16

      Beh, ora che Cappellacci vince finalmente lo sai, avrai un futuro da operaio: ci sono qualche migliaio di chilometri di coste incontaminate da cementificare!

    • Di devid (---.---.---.247) 16 febbraio 2009 23:38

      almeno si lavora per costruire e si raforza l’edilizia sarda. e in più porta il turismo che crea altri posti ti lavoro,
      visto che tutto questo e statto rovinatto con i tagli di soru. Io per colpa sua, non sono potutto entrare a lavorare in una coperativa a cui serviva personale perche lui a avutto la brilante idea di dire agli altri 62 socci e lavoratori andatte a casa perche io devo tagliare e non mi importa se avette famiglie da mantenere arrangiatevi. e tu mi dicci che questo e uno che merita a essere il presidente della mia sardegna

    • Di Enrico (---.---.---.215) 17 febbraio 2009 00:57

      "Porta turismo"???????
      Io in Sardegna ci sono andato svariati anni, ma da ora in poi non mi avvicinerò neanche, apprezzavo le bellezze naturali e incontaminate dell’isola, per trovarmi su un litorale circondato da ecomostri ed alberghi mi evito volentieri il viaggio!
      E non credo davvero di essere l’unico a pensarla in questo modo.

    • Di (---.---.---.253) 17 febbraio 2009 02:34

      grandissimo!hai propio ragione a casa soru!speriamo

    • Di (---.---.---.253) 17 febbraio 2009 03:11

      ma come si fara ad andare avanti fino a quando nel mondo e in italia e sardegna esisteranno persone come te!NON HO PAROLE!

    • Di (---.---.---.253) 17 febbraio 2009 03:13

      MI ASSOCIO A TE SONO NELLA TUA STESSA SITUAZIONE E NE HO 19!!!

    • Di eu (---.---.---.205) 17 febbraio 2009 09:46

      ma anda e coati.

    • Di Claudio (---.---.---.4) 17 febbraio 2009 12:10

      Io ho un terreno a circa 150 metri dal mare. Per soru io di quel terreno non me ne faccio niente, al massimo lo userei per pascolare qualche pecora. Secondo te non vivrei meglio se in quel tereno mi costruissi un bar, qualche appartamentino da affittare, un piccolo negozio? Vivrei meglio,ma soru non vuole. La sardegna deve vivere di turismo. tu sei sicuramente un sardo che crede che la sardegna nel futuro debba campare dalla pastorizia e non dal turismo. Soru aiuta l’abusivismo.

    • Di Enrico (---.---.---.50) 17 febbraio 2009 19:27

      E che probelma c’è?
      Ora, con la premiata ditta Berlusconi al governo, i condoni edilizi fioccheranno a pioggia.

    • Di Antonietta da Sassari (---.---.---.8) 17 febbraio 2009 22:15

      Il posto lo hai già :quello di cameriere o lavapiatti negli alberghi che portano i turisti, ma i guadagni veri non vanno a te ma a chi ha studiato e a fatto sacrifici, SVEGLIATI !!!!!!!! Non è Soru che non ti ha dato lavoro sei tu che te ne sei fregato anzi che andare a studiare ti accontenti di spaccarti le ossa come un asino Auguri!!!!!

  • Di Rocco Pellegrini (---.---.---.2) 16 febbraio 2009 22:36

    Mi sembra di capire che "il nano di Arcore" vince in tutt’Italia. Sarà spiacevole per molti ma demonizzare non serve. Tanto più che in questo caso lo scontro è stato al calor ardente e tutti hanno avuto il tempo per farsi un’idea su cosa fare e come votare.
    La prima cosa che è importante fare per reagire e costruire qualcosa che possa contrapporsi credibilmente è prender atto della realtà delle cose, senza isterismi.

    • Di Kocis (---.---.---.164) 16 febbraio 2009 22:52
      FORZA, Sardegna libera ed indipendente.
       
      Da altro isolano posso inviare i migliori auguri affinché i dati elettorali possono determinare la vittoria dei cittadini che non vogliono essere “schiavizzati” dal nano e dai suoi alleati ondivaghi….che annusano il ritorno di bottega.
       
      FORZA, il dato finale ancora non è tratto.
       
      Un vivo plauso a Soru, vero civico “guerriero”.
       
      Si è battuto, assieme ai suoi alleati, con grande umana generosità contro la prepotenza del più grande possessore di mezzi mediatici, che fa e strafa a suo uso e consumo, nel tentativo di manipolare e strumentalizzare le coscienze.
       
      FORZA, cittadini sardi, per RESISTERE, contro gli invasori.
  • Di mabo (---.---.---.3) 16 febbraio 2009 23:35

    Quando le forze in campo sono nettamente sbilanciate a favore di uno dei contendenti, supportato dalla seconda carica dello stato è facilmente pronosticabile il risultato.

    Hanno sperimentato su di voi il digitale terrestre non fatevi digitalizzare anche il cervello.

     

    Auguri.

    Mauro Bonaccorso

  • Di Ko.. (---.---.---.164) 17 febbraio 2009 00:53

    Quante cretinate ho letto... il turismo è aumentato lo stesso, nonostante la tassa sul lusso e co. Non mi metto ad elencare tutti gli ottimi provvedimenti di Soru, so che sarà inutile studiare, perchè dirò addio alle borse di studio, ai finanziamenti stanziati per studiare all’estero, addio ospedali, addio lotta alla casta, torneranno le auto blu e gli inutili e dispendiosi enti di sottogoverno. Cappellacci rovinerà la Sardegna come già ha fatto da assessore al bilancio durante la giunta Masala, con un buco nelle casse regionali di 3,5 miliardi di lire, tra l’altro sanato da Soru. Mi dispiace solo per questi risultati, credevo fossero più intelligenti i sardi, mi devo ricredere.

  • Di (---.---.---.253) 17 febbraio 2009 02:56

    soru avresti dovuto dare le tue dimissioni gia molto tempo fa!
    ormai sono finiti i tempi grassi dove al posto di far arrichire la sardegna e fare il tuo dovere di presidente della regione, tu ti facevi bello con berlusconi fregandotene della sorte della povera sardegna ormai allo sbando e in balia di un presidente dittatore !!!ma sopratutto fregandotene delle povere famiglie che non riescono non ad arrivare a fine mese ma a meta mese.!!!!!!!!!!!!
    IO SPERO PER TE SORU CHE TU TE NE ANDRAI A CASA PER TE PER QUEL MINIMO DI ORGOGLIO CHE TI E RIMASTO!
    E SAPPI CHE E PER LO PIU COLPA TUA SE IO QUESTO MESSAGGIO LO STO SCRIVENDO DAL NORD ITALIA!!!!!!!!!! Y LOVE YOU SARDEGNA VEDRAI CHE PRIMA O POI RINASCERAI!

    • Di Enrico (---.---.---.32) 17 febbraio 2009 04:57

      "Rinascerai dopo la morte", intendi?
      Perchè ora con 5 anni di lobby del cemento e filomafiosi al governo, con un presidente di regione/fantoccio con nel curricum una bancarotta civica, quella è la sorte.
      In Abruzzo Berlusconi si è rimangiato le promesse elettorali il giorno dopo le elezioni, i cittadini abruzzesi dei fondi promessi non hanno visto un euro.... vedremo ora quanto ci metterà questa volta a ritrattare.

    • Di soru spesarì (---.---.---.228) 17 febbraio 2009 09:06

      ma no guarda che soru l’abbiamo mandato a casa..

    • Di eu (---.---.---.205) 17 febbraio 2009 09:54

      BRAVO TU SI CHE CAPISCI LE COSE COME STANNO.. COSì SI FA’ NON LASCIAMOCI METTERE I PIEDI SOPRA DA QUESTI..CIAO UN SARDO

  • Di dove sono i veri sardi??? (---.---.---.89) 17 febbraio 2009 08:32

    cari conterranei sardi, mi rivolgo a quelli che hanno votato per cappellacci...avete lasciato nelle GRINFIE di un tipo LOSCO come berlusconi la nostra amata Sardegna, un gioiello dalla natura incontaminata (ancora per poco), che verrà distrutta, riempita di scorie e coperta di cemento e non tornerà MAI PIU come prima. GRAZIE MILLE!!!

    • Di eu (---.---.---.205) 17 febbraio 2009 09:51

      MA COSA LAMPO STAI DICENDO. NOI SIAMO TUTTI ROSTAGGINI NON POSSIAMO CONTINUARE A VIVERE CON LE PECORE HANNO TROPPA PUZZA. ADORIAMO L’ODORE MONTAGNINO DEL MARE.IL CEMENTO FRESCO LE TEGOLE APPENA SFORNATE. LA CHESSA SECCA IL PUNZIFRUNU.WOW è DAVVERO TOGO

  • Di konrad48 (---.---.---.192) 17 febbraio 2009 10:34

    In una democrazia quando uno vince si lascia governare, poi se non governa bene non si rielegge.Invece in Italia si demonizza subito senza dati di fatto. Pensavo che in Sardegna questo non succedesse, ma mi devo ricredere.

    • Di maurizio carena (---.---.---.230) 17 febbraio 2009 13:31

       tra tutte le sciocchezze dei servi sciocchi ed egoisti che hanno votato la pubblicita’ del dentifricio-cappellone questa e’ la piu’ enorme. "In una democrazia" dici tu? Ma perche’ continuate a riempirvi la bocca di panzane televisive? Ma perche’ ripetete ogni fregnaccia del pdrone con una docilita’ bovina. Mi sembrate piu’ pecore delle pecore sarde che pascolano nei prati. Ma dove sarebbe questa "democrazia"? Quella del pluriinquisito e pluriprocessato di Arcore?
       E’ democrazia uno strapotere mediatico senza eguali al mondo?
       E’ democrazia uno che fa vergognosamente campagna elettorale per un prestanome sconosciuto?
       E’ democrazia che i media di berlusconi e zuncheddu riescano a vendere alle masse eterodirette il loro dentifricio-cappelloni?
       Ma in che cazzo di Paese vivo? Ma non vi rendete conto? Avete votato un governo fantoccio, un quisling, un dentifricio. Questa e’ la realta’.
       E la becera retorica democratica fa da ovvio contraltare all’ignoranza e alla malafede. Perche’ solo chi si informa col tg5 o videolina o ha un terreno da edificare o e’ "accozzato", puo’ votare il prestanome di berlusconi in Sardegna.
       Se si conoscesse un minimo la storia la si smetterebbe di riempirsi la bocca di retorica democratica: Hitler e Mussolini hanno stravinto elezioni su elezioni, come Craxi, come il nano di Arcore, come il suo amico Putin, che fa ammazzare i giornalisti e viene ricevuto a villa certosa.
       Solo gli ignoranti possono pensare che la democrazia consista nel fare una croce su un pzzo di carta ogni tot anni. La democrazia e’ partecipazione. Proprio il contrario dell’egoismo che sostiene berlusconi e i suoi quisling. Peccato che la vostra ignoranza, (nulla a che fare con la democrazia), il vostro cemento, il vostro egoismo, sara’ pagato da tutta la Sardegna. Come sempre accade, dapertutto.
       m.c.



  • Di Pistillone (---.---.---.171) 17 febbraio 2009 18:26

    Oggi non ho potuto fare a meno di leggere i commenti dei sostenitori di Soru a proposito dei sardi e degli elettori che non hanno sprecato il voto.
    C’è chi insulta i sardi, chi i sardisti, chi Berlusconi...bravi, bell’esempio di democrazia!
    Mi fa ridere quando si parla di progetti a lungo termine, come se 5 anni non fossero già un lungo termine.
    Dove sono i benefici che ha portato il governoi Soru? ma devo essere cieco e stupido per non vederli!
    Tutti che stanno lì a difendere le nostre belle coste i paesaggi, come se fossero quelle le cose che vi danno da mangiare.
    Ma io francamente me ne sbatto delle coste vergini e immacolate se sto morendo di fame!
    SE IL CEMENTO SERVE A FARMI MANGIARE IL PANE PER 5 ANNI mi inchino di fronte al cemento e i cementificatori.
    Ma anche se l’industria sarda è in crisi, è colpa di berlusconi ?
    Chiedetelo agli operai che sono a casa senza lavoro di chi è la colpa!
    Nooo,meglio valorizzare l’arte e la cultura sarda che non conoscete nemmeno.è quella che ci da la pagnotta!! 

    Ma chi accidenti se le caga di voi? conosco persone della vostra sponda che si incazzano quando sentono qualcuno che parla in limba...commenti tipo?’che grezzo, smettila che mi sembri un pastore’ NO COMMENT.


    Siete una massa di stupidi se credete che veramente bastino queste 4 cose per risollevare l’economia sarda!
    4 nuraghe e mare senza servizi..bella prospettiva...sarebbero questi i ’progetti a lungo termine’?

    Complimenti comunque...Tante belle parole scritte da persone che magari fuori dalla sardegna si vergognano pure del loro accento e provenienza..bell’ipocrisia.

    Berlusconi non è una persona che mi piace....ma per scomodare quel deficiente di Soru avrei votato anche un mafioso dichiarato.
    Buon lustro a tutti.

    • Di Enrico (---.---.---.50) 17 febbraio 2009 19:30

      E infatti avete votato un filo-mafioso e corruttore dichiarato.

    • Di soru spesarì (---.---.---.228) 18 febbraio 2009 21:01

      noooo soru non l’abbiamo votato!

    • Di mauro (---.---.---.19) 18 febbraio 2009 21:16

      Diciamoci la verità. Chi non ha interesse a conservare le bellezze ambientali, chi ha la prospettiva di lavorare come muratore o lavapiatti o barista, chi non ha interesse a farsi curare in un ospedale decente perchè è ancora giovane e, grazie al cielo!, non ha problemi di salute, chi non si cura del fatto che tra poco avremo in Sardegna una bella quanto vetusta centrale nucleare, ebbene, voi avete votato Berlusconi. Niente da ridire, siamo in democrazia, e a quanto pare siete la maggioranza (insieme a chi ha 30 anni in più di voi e vuole: clientelismo, facili affari, auto blu e deficit). DOVETE PERO’AMMETTERE CHE NON CI SIETE SOLO VOI IN SARDEGNA (e nel mondo!). Esistono anche persone che credono nello sviluppo sostenibile (e con noi ci sono anche milioni di americani guidati da Obama, che lavorerà per creare milioni di green-jobs, ossia nuove professionalità legate all’ambiente), persone che credono che l’ambiente debba essere protetto, in quanto risorsa (l’Unione Europea, della quale, come sardi e come italiani, siamo membri: informatevi sulle recenti disposizioni comunitarie VINCOLANTI), persone che vorrebbero lavorare in svariati contesti professionali, ancora allo stato nascente sull’isola. Renato Soru portava questo avanti questo progetto, ma non è stato riconfermato. Le brutte notizie per voi e quelle buone per noi è che Renato Soru, a differenza di Berlusconi (la cui data di scadenza risale a molti anni orsono), è in linea con le tendenze di cambiamento non solo europee, bensì mondiali. Votare Berlusconi nel 2009 significa affidarsi al pallottoliere piuttosto che ai computer, alla locomotiva a vapore piuttosto che ai treni ad alta velocità, al telefono fatto coi bicchieri e lo spago piuttosto che ad internet. Giusto per fare degli esempi. Ripeto il concetto, sono contento per i disoccupati che grazie alla cementificazione imminente (sob!) troveranno TEMPORANEAMENTE un lavoro. Ma questa per voi, per noi, per tutti, non è la strada giusta.

Lasciare un commento


Sostieni AgoraVox

(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere:

  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L'autore dell'aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.



Pubblicità




Pubblicità



Palmares


Pubblicità