Fermer

  • AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Politica > Contrordine PdL via email: "quorum vicino, andate a votare "NO" per non (...)

Contrordine PdL via email: "quorum vicino, andate a votare "NO" per non mettere il Governo in imbarazzo"

Poche righe. Una mail indirizzata a tutte le sedi del Popolo delle Libertà e a tutti gli iscritti alla mailing list. Un rapido contordine per invitare tutti a votare per "non imbarazzare il Governo e per abbassare la percentuale dei Sì".

Una vera e propria resa. Un cambio di rotta repentino dopo tutti i proclami all'astensionismo dei giorni scorsi. Ricordiamo che le rilevazioni alle 12 del Viminale davano la percentuale di votanti al 11,6%, la terza di sempre per un referendum.

Update: In molti segnalano si tratti di una bufala. La notizia è stata pubblicata poiché la fonte che ci ha inviato la mail (un noto politico) è considerata più che attendibile e, in passato, non ha mai dato notizie rivelatesi false. Dopo averlo contattato telefonicamente e aver ricevuto conferma della mail, abbiamo deciso di pubblicare la notizia. 

Update 2: Daw  scrive sul suo FB: «Attenzione, le mail del Pdl che invitano a votare sono un falso».

Update 3: ove confermato si tratti di un fake ci assumiamo la colpa e chiediamo scusa ai lettori ma, ribadiamo, che ci siamo fidati di un politico che, a sua volta, sembra essere stato raggirato.

Caro amico, cara amica Alla luce delle percentuali ufficiali estrapolate alle ore 12 giorno corrente dal Viminale, ci preme rettificare le indicazioni di voto diffuse a mezzo stampa nei giorni precedenti da parte di tutti i nostri rappresentanti. Vista l’alta affluenza alle urne riguardante il referendum per l’abrogazione delle norme in calce temiamo una elevatissima percentuale di “SI” (che si attesterebbe ad oltre l’80% secondo sondaggi), mettendo l’attuale direttivo nazionale e il governo tutto in un’imbarazzante posizione con poche giustificazioni in tal senso. Vi pregherei, a titolo personale e a titolo di tutti gli esponenti di partito e di quelli alleati, di recarvi immediatamente alle urne a votare “NO” quanto meno per abbassare la percentuale dei voti a favore. Sicuro in un Vs piccolo sacrificio per dare un segno di solidarietà alla Ns coalizione Vi auguro una buona domenica. In fede. [XXXXXXXXXX XXXXXXXX] Direttivo Popolo delle Libertà Roma

loading...

I commenti più votati

  • Di Cesare Lazzini (---.---.---.188) 12 giugno 2011 18:23
    Cesare Lazzini

    Attenzione con questi articoli, se è vero bisogna mostrare documentazione il più possibile chiara ed incontrovertibile, non un’immagine in miniatura e impossibile da decifrare. Data così la notizia rischia solo di creare confusione e scatenare eventuali polemiche sul voto. Mi raccomando, perchè i link a questo articolo, non ripreso da alcuna importante testata o agenzia di stampa, si stanno diffondendo a macchia d’olio su facebook e twitter.

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.76) 12 giugno 2011 17:03

    Berlusconi ne fa una questione personale e di partito, le persone serie ne fanno una questione di conoscenza, informazione corretta e libertà di scelta. Chi vuole abrogare queste leggi è perchè ne ha migliori da proporre, per esempio questa, che va nella direzione della trasparenza, della giusta tariffazione e della partecipazione popolare al controllo della gestione del servizio e che è stata proposta dal "forum dei comitati per l’ acqua pubblica" (apartitico e fuori dagli schieramenti):

    ==>Proposta di legge di iniziativa popolare per la riforma della gestione pubblica del servizio idrico

    E’ un ottima base di partenza, cominciamo a valutarla nel merito invece che per partito preso.
    pensiamo con la NOSTRA testa e non con quelal dei vertici di partito siano essi di destra che di sinistra.

  • Di (---.---.---.210) 12 giugno 2011 18:10

    Vedi tu che fosse tornato Guareschi??? Ma stavolta i "trinariciuti" stanno a destra e tra i "liberali"(?)Sic transit...........................

  • Di Cesare Lazzini (---.---.---.188) 12 giugno 2011 18:23
    Cesare Lazzini

    Attenzione con questi articoli, se è vero bisogna mostrare documentazione il più possibile chiara ed incontrovertibile, non un’immagine in miniatura e impossibile da decifrare. Data così la notizia rischia solo di creare confusione e scatenare eventuali polemiche sul voto. Mi raccomando, perchè i link a questo articolo, non ripreso da alcuna importante testata o agenzia di stampa, si stanno diffondendo a macchia d’olio su facebook e twitter.

  • Di Adelchi (---.---.---.181) 13 giugno 2011 00:01

    Intanto diffondo la notizia. Vedi mai che la percentuale di votanti aumenta. Chi ha scritto l’articolo spero che abbia modo di dimostrarne l’attendibilità.

  • Di Geri Steve (---.---.---.77) 13 giugno 2011 09:02

    Attenzione a fa circolare notizie secondo cui il raggiungimento del quorum sarebbe "cosa fatta".

    Il quorum e’ effettivamente vicino, ma meno di quanto sembri.

     La percentuale dei votanti di oggi, domenica 12, sembra ottima: il 41,2% . Ma in realta’ e’ soltanto il 39%, perche’ non tiene in conto gli elettori all’estero.

    Il quorum vero, da superare in Italia per la validita’ dei referendum, e’ del 53,2%; difficile da superare, ma comunque superabile.

    Geri Steve

  • Di (---.---.---.16) 13 giugno 2011 14:23

    Solo se il Quorum e la vittoria del Sì saranno raggiunti, l’Italia potrà sperare di evolvere, altrimenti vincerà Berlusconi e chi la pensa come lui, ovvero gente che non capisce nulla e pensa solo al denaro, agli investimenti sporchi a danno della salute, dell’ambiente e del futuro del nostro Paese

    http://wp.me/p19KhY-yD

  • Di MATTEO VITIELLO (---.---.---.16) 13 giugno 2011 14:49
    MATTEO VITIELLO

    A fondo pagina di questo articolo: http://buenobuonogood.wordpress.com/2011/06/07/votate-si-parola-di-oncologo/ trovate la mail inviata dal PDL in versione più leggibile con una trascrizione della stessa! Berlusconi, ancora una volta, vergognoso.

  • Di (---.---.---.21) 13 giugno 2011 21:43

    Ora pretendiamo dai nostri governanti la collettivizzazione della gestione dell’acqua. Si parla tanto delle ragioni che hanno indotto a privatizzare e la prima fra tutte è l’idea maturata negli anni 90 che equipara il privato all’efficienza, cosa che si è dimostrata completamente falsa.
    Il problema vero consiste nella scelta dei soggetti che debbono guidare le imprese pubbliche. Sempre più questa scelta risponde a esigenze di partito e non a quelle dell’efficienza del servizio da rendere ai cittadini. Infatti, questi amministratori sono soggetti che provengono dalla politica e non hanno alcuna capacità imprenditoriale o di gestione di un’azienda. Amministrano la cosa pubblica in modo clientelare (assumono quelle persone che gli possono garantire più voti per mezzo di concorsi pubblici truccati in cui il predestinato conosce in anticipo le risposte) a discapito della qualità del servizio erogato ai cittadini.
    Debbono essere i cittadini a scegliere gli amministratori di servizi così importanti e i candidati debbono essere dei requisiti minimi che ne garantiscano l’indipendenza e la professionalità.

  • Di (---.---.---.6) 15 giugno 2011 18:10

    Sarà una nuova Italia? leggete: http://wp.me/p19KhY-AG

  • Di (---.---.---.38) 9 dicembre 2012 20:43

    La candidatura di Berlusconi prvochera’ una sonora sconfitta del PDL, gli elettori si sono stufati di lui, io personalmente e mia moglie non andremo a votare, purtroppo Alfano e’ un incapace. L’unica ingrado di governare e’ la Meloni e comunque ci vorrebbero le primarie

     

     

     

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità