• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Incredibile ma vero! > Come è stata trasformata la CO2 in carburante e l’acqua in ossigeno

Come è stata trasformata la CO2 in carburante e l’acqua in ossigeno

Un team di scienziati dell’Università del Texas, Arlington, ha dimostrato che utilizzando i raggi solari è possibile convertire l’anidride carbonica in carburante, rilasciando nell’aria ossigeno puro. 

 

Questo sistema comporta anche diversi vantaggi pratici: il più importante è che si ottengano idrocarburi identici a quelli che utilizzano le auto, i camion e gli aerei, senza che vi sia quindi necessità di modificare o progettare nuovi motori.

Le condizioni necessarie per realizzare la conversione sono: 180°-200° di temperatura, una pressione di 6 volte maggiore di quella atmosferica, ed acqua che reagirà con l’anidride carbonica.

La luce che viene immagazzinata in delle lenti, provoca una reazione fotovoltaica che genera sia energia sia calore, che a loro volta comportano una reazione termochimica per la creazione di idrocarburi; lo step successivo è trovare come utilizzare l’intero spettro della luce visibile, infatti con il biossido di titanio (l’attuale catalizzatore) viene sfruttata solo una parte delle lunghezze d’onda della luce visibile e questo costituisce un limite del progetto.

Il team di ricerca ha anche trovato come convertire il gas naturale in diesel di elevata qualità per gli aerei; il risultato di questa ricerca è davvero notevole in quanto le riserve di gas sono maggiori di quelle di greggio.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità