• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Scienza e Tecnologia > Blogger e politici si confrontano sulla libertà della rete

Blogger e politici si confrontano sulla libertà della rete

La settimana scorsa Alessandro Gilioli de L’Espresso ha ospitato un confronto tra politici, giornalisti e blogger durante il quale si è discusso dell’emendamento D’Alia (detto “ammazzafacebook”) recentemente approvato al Senato.

D’Alia era stato invitato ma ha preferito scegliere il ruolo di “convitato di pietra”. C’erano invece i deputati Antonio Palmieri (l’esponente del Pdl più attento ai problemi della Rete) e Roberto Cassinelli (Pdl, autore di un controemendamento sulla proposta D’Alia). C’erano il leader dell’Italia dei Valori Antonio Di PietroGuido Scorza(docente di Diritto delle nuove tecnologie) nonché alcuni blogger italiani ovvero: Mattina,Napolitano, Parisi, Sofi, Zambardino e il sottoscritto.

Per conto mio, ho provveduto a sottolineare la distanza siderale che separa la stragrande maggioranza dei politici dai temi della rete, se non dal suo semplice uso, e quindi la loro inadeguatezza nel legiferare in proposito.

Dopo L’incontro, Guido Scorza ha pensato anche di creare un wiki in collaborazione con l’Istituto per le Politiche dell’Innovazione e caricarvi il testo dell’emendamento Cassinelli. L’intenzione era quella di aprire il testo al contributo di tutti. Il risultato, ovvero una partecipazione pressoché nulla da parte degli utenti internet sommata all’invasione del wiki da parte di commenti spam (in alcuni casi corredati da contenuti pornografici), appare assai desolante. Anzi, si direbbe la conferma digitale che all’ignoranza manifestata dai politici sui temi della Rete faccia da perfetto contraltare il totale (e tradizionale) menefreghismo degli italiani.

Peccato, perché la libertà della rete e l’intrinseca impossibilità di controllarla, salvo ricorrendo a plateali atti di indiscriminata ed evidente censura, è un patrimonio di democrazia che tutti dovrebbero preservare e, in caso, a difendere.

Infine, mi associo a Penne digitali nel sostenere la bella iniziativa messa in piedi da Sergio Maistrello ed Elvira Berlingieri su Apogeonline, dove è stato creato un osservatorio della situazione sulle leggi in internet, che appare assai meglio seguito e presidiato del Wiki di cui sopra.

Per chi è interessato, i video della tavola rotonda sono visibili (solo) sul sito de L’Espresso cliccando sull’immagine di seguito.

tavola-rotonda_espresso

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares