• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Sport > Balotelli: l’immaturità non serve alla Nazionale di Lippi

Balotelli: l’immaturità non serve alla Nazionale di Lippi

Balotelli: l'immaturità non serve alla Nazionale di Lippi

Dopo Inter-Barcellona. Se occorrevano ancora delle prove sull’immaturità di Mario Balotelli eccole servite: litiga con il suo pubblico e gli scaglia contro un discreto numero di parolacce, poi per concludere getta via la maglia neroazzurra. Tutto ciò accadeva durante una partita determinante come la semifinale di andata di Champions League tra Inter e Barcellona. Anche il serbo Stankovic sembra spazientito dalle continue esplosioni emotive del compagno di squadra: “Bisogna vedere cosa c’è nella testa di Balotelli, lui è come un bambino”. 

Questo evento conferma quanto abbia ragione il ct della Nazionale azzurra, Mr. Lippi, che si è sempre mostrato restio sulla possibilità di convocare il 19enne italo-ghanese per i prossimi mondiali in Sudafrica. Anche se l’attaccante interista possiede un talento innato, forse non ha ancora raggiunto la maturità professionale necessaria per giocare a certi livelli. Quando osserviamo i comportamenti di Balotelli nasce spontaneo l’accostamento con un altro eterno incompreso: Antonio Cassano. Entrambi possiedono doti fisiche e tecniche invidiabili tuttavia quando vanno sotto pressione diventano instabili e irascibili, al punto sacrificare gli interessi della squadra per soddisfare la propria rabbia.

Commenti all'articolo

  • Di Fabrizio Vinci (---.---.---.24) 21 aprile 2010 21:04
    Fabrizio Vinci

    L’errore nel titolo è stato provocato da modifiche effettuate della Redazione di Agoravox.

    Fabrizio Vinci, vinci@usa.com

    http://club.quotidianonet.ilsole24o...

  • Di (---.---.---.2) 22 aprile 2010 08:55

     L’umiliante risposta del CT della Nazionale merita un po di più dell’attenzione stessa dell’ espressione medesima e un’attenta riflessione.
     
     Lippi si crede di essere il non plus ultra del calcio Italiano solo perchè ha trovato una Dirigenza Juventina ignorante, che gli ha permesso di fare il bello e cattivo tempo, rovinando contemporaneamente la stagione della Juventus , i suoi obiettivi e le casse del Club Medesimo. Non per questo gli è consentito però di fare il Professore di tutto anche di inveire con le Sue regole nei favoritismi e antipatie sui nuovi fenomeni del Calcio Italiano. Eppure da intenditore quale crede di essere gli dovrebbe essere facile individuarli, ma che probabilmente non fanno il gioco del lecchinaggio come " Cannavaro " e C.ny.
     Si dovrebbe vergognare per l’insolenza che dimostra ogni qualvolta esterna le Sue frasi più che piccanti anche e soprattutto nelle interviste.
     Forse anche Lui addiziona con certi orpelli la maternità dei calciatori che gli sono antipatici con le stesse frasi di Mourinho . Probabilmente.. il metro della maturità d’una persona la misura con le giuste reazioni a queste frasi volgari e provocatorie a cui ognuno di Noi reagirebbe, soprattutto quando ti toccano la mamma !

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox







Palmares