• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Musica e Spettacoli > 21 canzoni per l’estate 2011: quale sarà il tormentone?

21 canzoni per l’estate 2011: quale sarà il tormentone?

Cerco l’estate tutto l’anno, e all’improvviso, eccola qua… (Celentano, 1968); un’estate al mare, stile balneare (Giuni Russo, 1981); vento d’ estate, io vado al mare, voi che fate? (Max Gazzé e Nicolò Fabi, 1998); è il segno di un’estate che vorrei potesse non finire mai (Negramaro, 2005)… L’ estate e le canzoni, binomio inscindibile. Qualcuna diventa tormentone: quale sarà quello della stagione balneare 2011? Proviamo ad indovinarlo…

Don Omar & Lucenzo – Danza Kuduro. Al vertice della Hit Parade e ballatissima ovunque. Tamarra all’inverosimile è un ‘perfetto’ mix tra dance cafona (alla “Stereo Love” del 2010) e musica sudamerican-popolare da ballo di gruppo. La canzone del Dj portoricano Don Omar, assistito dal cantante e attore francese Lucenzo, se resiste fino ad agosto, metterà il suo marchio su questa estate.

Giorgia – Il mio giorno migliore. Anche l’usignolo romano si dà all’elettronica, pur mantenendo le solite tematiche romantico amorose. Graziosa, bella, nuova, anche da ballare.

Katy Perry – Last Friday Night. Katy arruola l’adolescente youtube-star Rebecca Black per un video film in cui appaiono anche meteore anni ’90 e ’80 come gli Hanson, il sassofonista Kenny G., l’ormai attempata ex teen idol Debbie Gibson, nelle vesti della madre di Katy. Il brano, che volutamente cita già nel titolo“Friday”, l’anti successo della Black, ha tutte le caratteristiche per sfondare.

Modà – Vittima. Clip e relativo brano improntati al più banale e becero maschilismo di bassa leva. Dispiace bollare così la proposta estiva di Checco e dei suoi Modà che sinora ci avevano regalato canzoni almeno passabili.

Hooverphonic – Anger never dies. Cambia la vocalist ma le atmosfere raffinatamente rarefatte del gruppo belga rimangono di altissima qualità. La nuova cantante Noemie Wolfs, voce simile a quella di Dido, si fa davvero ammirare nel relativo videoclip.

Zeroassoluto – Questa estate strana. Non solo canzoni da spiaggia, mare e falò. Ma anche quelle capaci di evocare la malinconia di quei pomeriggi d’estate in città fatti di afa, strade vuote tra i palazzoni, col sottofondo di cicale.

Rihanna – Man Down. Al ritmo di un incalzante reggae, Rihanna uccide l’uomo che il giorno prima l’ha violentata. Chiaro il messaggio implicito nel videoclip della cantante delle Barbados: più attenzione e leggi più severe per punire un crimine aberrante che spesso finisce per passare sotto silenzio.

Vasco Rossi – Manifesto Futurista della nuova umanità. Titolo avanguardista ma immutato, pungente sarcasmo per un Vasco che non ne vuol sapere di cedere lo scettro di re del rock italiano. Anzi sono sempre di più i giovanissimi che, unendosi ai più attempati, aumentano le fila dei seguaci della religione del Blasco.

LMFAO Feat. Laura Bennet. – Party Rock Anthem. Se anche il mondo finisse domani, oggi non potremmo comunque fare a meno di ballarci su, trascinati dalle note di questo irresistibile brano. Come il video insegna.

Raf – Un’emozione inspettata. Il cantautore pugliese continua a sfuggire le melodie immediate, puntando su un sound romantico ed affascinante da scoprire ed apprezzare ascolto dopo ascolto.

Adele – Set fire to the rain. Il 2011 è indiscutibilmente l’anno di Adele. Dopo “Rolling in the deep” e “Someone like you” il terzo estratto dall’album ’21′ conferma le incredibili doti vocali della giovanissima cantante inglese. “Set fire to the rain” è l’ ennesimo colpo al cuore per chi soffre perennemente di pene d’amore.

Dolcenera – Il sole di domenica. Dopo i fasti del 2009, torna la graffiante voce di Emauela Trane. Peccato che il tentativo di una via italiana alla dance elettronica, sia frustrato da una canzone debole sia come testo che come musica.

Pitbull feat. Ne-Yo, Afrojack, Nayer – Give me everything. Il rapper americano di origini cubane è già stato il re dell’estate 2009 con l’indimenticabile “I know you want me”. Con una folta schiera di collaboratori, su tutti l’inconfondibile voce di Ne-Yo, mira a dominare anche quella 2011. A tutti coloro che amano scatenarsi con il suo sound metropolitano tribale, auguriamo che il ‘Pit’ abbai ancora a lungo….

Niccolò Agliardi – Mi manca da vicino. Musica italiana minimale, facile restarne rapiti ascoltandola già la prima volta. Romanticamente sublime, può essere la grande sorpresa dell’estate.

Lady Gaga – Hair / The edge of glory. Sono ben due le canzoni lanciate da Gaga per questa estate 2011, tratte dall’ album record “Born this way”. Entrambe sembrano superiori ai primi due singoli sinora estratti. Facile quindi che sia “Hair” che “The edge of glory”, con il loro sound davvero anni ’80, restino tra le più ballate ed ascoltate nella lunga estate caldissima.

Jovanotti – Il più grande spettacolo dopo il big bang. ‘Ora’ Lorenzo fa rima con romanticismo. Il rap è lontano e Jova mira a diventare il cantore dei cuori innamorati d’ogni età. In chiusura anche un “amore” pronunciato in perfetto stile “Ferro”…. attento Tiziano che questo ti ruba gli arnesi del mestiere.

Shakira feat. Pitbull – Rabiosa. Una Shakira nella doppia versione caschetto moro e bionda lap dancer ammicca dal video omonimo. Il sound latino, c’è anche il prezzemolino Pitbull, si presta a sensuali danze nelle infuocate notti d’estate.

Swedish House Mafia – Save the world. Memorabile il video in cui i cagnolini da battaglia sventano una rapina e salvano la ragazza in pericolo. Ma anche la canzone ‘pompa’ che è un piacere…

Bruno Mars – The lazy song. Il grande successo di ‘Grenade’ lo ha definitivamente fatto entrare nell’ olimpo dei grandi del nuovo decennio. Tanto da essere considerato il vero erede di Michael Jackson. La canzone, accompagnata dal simpaticissimo video con il balletto insieme alle ‘scimmie’, è l’ulteriore conferma che Bruno sa anche alternare romanticismo a leggerezza.

Brooke Fraser – Betty. La cantautrice neozelandese sa affascinare con suoni allegri ed al contempo rilassanti, affiancandoli ad immagini di indubbia poesia. Il terzo album “Flags’, da cui sono tratti i successi ‘Something in the water’ ed appunto ‘Betty’, l’ha fatta conoscere, fortunatamente, anche a noi europei.

Beyonce – Run The world (Girls). Le ragazze sono tornate e sono a dir poco ‘arrabbiate’. Una Beyoncé, carica a mille, non lascia margini di trattativa: o ti unisci a loro nella più scatenata danza che ci sia, o sono guai…

Nella foto (tratta dalla rete): Adele. Canzoni citate. Azzurro cantata da Adriano Celentano. Un’estate al mare cantata da Giuni Russo. Vento d’estate cantata da Max Gazzé e Nicolò Fabi. Estate cantata dai Negramaro.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares