• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Sicilia: concorso scuola, la Lega non vuole asini al Nord e il PD ubbidisce

Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.239) 31 dicembre 2010 11:29

Replicare alle sue "considerazioni" è perdita di tempo.
Tuttavia, per completezza e chiarezza per i lettori, la informo che :
a) lei sconosce, o finge di non sapere, dell’esistenza del principio della prescrizione;
b) lei sconosce,o finge di non sapere, che i ricorsi si presentano entro un periodo fisso, funzionale alla certezza delle posizioni;
c) lei finge di non sapere che l’amministrazione, pur in presenza di una sentenza già definitiva, ha continuato a nominare attingendo alla graduatoria;
d) lei sconosce, o finge di non sapere, che ci sono state ben cinque relazioni ispettive nelle quali venivano elencati i vizi rilevati poi in sentenza;
e) lei sconosce, o finge di non sapere, che il Parlamente con la legge 190 è intervenuto per congelare le posizioni al solo scopo di rifare il concorso nei termini indicati dalla magistratura;
f) lei finge di non sapere che l’amministrazione ha ripetutamente omesso di dare esecuzione alla sentenza e che è stato necessario dopo un anno dal giudicato e con leggi incostituzionali, nominare un commissario ad acta per obbligare l’amministrazione al rispetto delle sentenze;
g) lei finge di non sapere che se l’amministrazione avesse dato immediato riscontro alla decisione del giudice, come avrebbe fatto un qualsiasi cittadino in presenza di una sentenza esecutiva, la questione sarebbe stata definita già da ben oltre due anni.

Piuttosto spieghi al pubblico quali sono stati i criteri della redazione della graduatoria se gli elaborati non sono stati valutati?
Secondo la sua logica ci troviamo dinanzi all’assurdo di un ladro che rubando a casa di una persona, arrestato dopo tre anni e condannato per furto, alla richiesta della vittima,legittima proprietaria, di riavere la disponibilità dei beni sottratti si sente risponde : "Cosa vuoi riavere tu, porta pazienza, lui li ha goduti ormai da tre anni, è giusto che se li trattenga".

Questa è la logica usata da questi "vincitori" del nulla, che sono stati "sorteggiati" e in virtù del "sorteggio" dichiarati vincitori quando i criteri di scelta erano decisamente diversi per esempio valutare gli elaborati fatto che avrebbe comportato la bocciatura di quanti ignorando le regole grammaticali, in virtù del sorteggio e di leggi incostituzionali , continuano, a fare i "dirigenti"!!!!

Abbandoni l’idea di discutere di regole e di diritto visto che ha dato ampia prova di non eserne portato. Abbia il pudore e la decenza del silenzio!


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.