• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Satira > Un pizzico di satira: Pd, il partito dei funesti

Un pizzico di satira: Pd, il partito dei funesti

Pier Luigi Bersani alle prese con la questione morale. Era dai tempi di Berlinguer che nella sinistra non si parlava più di Bersani.

La pacchia è finita e nel Pd scoppia come un fragoroso peto la questione morale. Il partito di governo momentaneamente all’opposizione (come a suo tempo lo definì il suo leader parruccone momentaneamente calvo) si è trovato in brevissimo tempo a fare i conti con alcuni fatti decisamente imbarazzanti. Ovviamente stiamo parlando delle pesanti accuse mosse a Penati, dei presunti magheggi sanitari di Tedesco e dell’inaspettata mancanza di merendine nella sede romana del Partito.

E i giornali filoberlusconiani hanno subito preso la palla al balzo, mandando a sbattere contro il Pd la macchina del fango, ma il bello è che a sporcarsi è stata quest’ultima.
 
I vertici del partito avevano subito capito di essere sotto attacco e per questo avevano pianificato in tempi brevissimi un’impeccabile strategia di difesa. Al momento di approvarla, però, il partito si è spaccato sull’orario della conferenza stampa: i dalemiani pretendevano che fosse fissata per le 10.30 dell’indomani; i veltroniani erano d’accordo col giorno ma premevano per farla alle 10.35, un orario che, a detta di Franceschini, sarebbe stato più idoneo ad attrarre l’elettorato moderato.
 
Purtroppo nessuna delle due fazioni ha voluto rinunciare al proprio sostrato ideologico (5 minuti a volte fanno la differenza. Con cinque minuti in più sarei capace di scopare una ragazza per 8 minuti!) e il risultato è stato uno stallo decisionale, sbloccato solamente dal leader carismatico Bersani.
 
L’omonimo del più famoso cantante ha convocato una conferenza stampa a Montecitorio e c’è andato giù duro: “Le critiche le accettiamo. Non accettiamo aggressioni, calunnie, fango e caramelle dagli sconosciuti. Quindi da oggi iniziano a partire querele e richieste di danni ”. Ovviamente il primo e importante bersaglio di tali azioni legali saranno il Giornale e Libero, rei di aver offeso pesantemente il Pd. L’avevano chiamato “partito”.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares