• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > “Tu sei il potere, vuoi essere giudicato? Vuoi essere assolto o (...)

“Tu sei il potere, vuoi essere giudicato? Vuoi essere assolto o condannato?”

Quando un manipolo di individui tracotanti, ignoranti, saccenti e prepotenti arriva ad avere una qualche forma di potere, grazie a quei meccanismi perversi che sono le controindicazioni della democrazia, costoro, consci della propria miseria interiore, tendono ad attaccarsi a quel potere, miracolosamente ottenuto, fino alla morte. Essi sono terrorizzati dalla perdita di quello status che non appartiene loro, per manifesta mediocrità, ma che hanno scippato. 

Ed ecco che bizzarri figuri come il quasi Nobel, sedicente si intende, Brunetta, la starnazzante ed inconsapevolmente eversiva (“Le sentenze non vanno rispettate”) Santanchè, la perennemente fuoriluogo Gelmini (ancora si devono rimarginare le ferite che ha aperto nelle Scuola) ed i loro compari, si permettono di ricattare le istituzioni e di tenere sotto scacco un’intera Nazione. Le controparti politiche brulicano di incompetenti, altrimenti non si capisce come il PD ed il M5S non si siano ancora uniti per spazzare via questo ammasso di metastasi della Repubblica, che sta letteralmente portando il Paese alla fine, ma questo non può giustificare l’operato sconsiderato e fortemente lesivo, per l’Italia, del PDL.

Non si capisce, purtroppo, come molti italiani perbene non siano ancora capaci di osservare con lucidità il delirio di onnipotenza che pervade questi signori del PDL, che si arrogano il diritto di definirsi liberali e di portare avanti le tradizioni della destra.

Il PDL non è liberale, non c’è niente di liberale in un sistema gerarchico accentrato su un semidittatore attorniato da tirapiedi, e non ha nessuno dei valori della destra italiana, sempre attenta nei decenni passati alla giustizia ed al suo insindacabile giudizio.

Dunque, cari signori, che ancora sostenete Berlusconi perché siete di Destra, sappiate che Berlusconi non è per nulla al mondo di Destra, Berlusconi, come disse Corrado Guzzanti tanti anni addietro, ha trovato un vuoto nella politica e ci si è lanciato per fare i suoi comodi, non quelli degli ignari e spesso in buona fede elettori.

Ora però la situazione è insostenibile, chiunque abbia a cuore il futuro di questo Paese, dei propri figli e nipoti, della stesso perdurare della Repubblica, a prescindere dal credo politico ha l’obbligo di analizzare con lucidità i fatti: vedrà che questi signori stanno facendo solamente i propri interessi, noncuranti della stabilità politica ed economica della Nazione, noncuranti delle difficoltà economiche di molti dei loro stessi elettori.

Per troppo tempo abbiamo tollerato, senza sapere bene perché, l’arroganza di questi miserabili, è giunto il momento di divenire intolleranti per il bene della Repubblica

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares