Fermer

  • AgoraVox su Twitter
  • RSS

 Home page > Attualità > Cronaca Locale > Teramo: peculato e falso ideologico le accuse per il processo Robimarga - (...)

Teramo: peculato e falso ideologico le accuse per il processo Robimarga - Mariotti

Corrado Robimarga, dirigente medico presso l'Unità di Urologia dell'Ospedale di Giulianova è stato rinviato a giudizio dalla Procura della Repubblica di Teramo.

L'inchiesta, partita nel 2011, lo fece sospendere per sessanta giorni dallo svolgimento della professione medica e lo portò a rassegnare le dimissioni da assessore comunale all'urbanistica.

Lo stesso fascicolo d'inchiesta rinvia a giudizio anche il dirigente dell'ufficio urbanistica del comune di Teramo Stefano Mariotti.

Le accuse mosse sono di peculato e truffa aggravata ai danni dell'ASL, il professionista pare che abbia svolto delle visite private a pagamento utilizzando le infrastrutture ospedaliere mentre figurava in servizio con timbrature regolare in reparto, falsificando cartelle cliniche di pazienti del reparto di urologia e permessi per assenze dal servizio in concorso con il dirigente Mariotti..

In base a queste ultime accuse la Procura della Repubblica di Teramo ha contestato in aggiunta all'imputato l'accusa di falso ideologico.

A questa vicenda è collegata l'inchiesta che coinvolge gli apici della Asl di Teramo per l'ipotesi di reato di abuso d'ufficio: il direttore generale Varrassi, il direttore amministrativo Ambrosj, il direttore sanitario Antelli, con la designazione di Corrado Robimarga come responsabile dell'unità operativa di Urologia dislocata Giulianova, avvenuta nel dicembre scorso.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento

Pour réagir, identifiez-vous avec votre login / mot de passe, en haut à droite de cette page

Si vous n'avez pas de login / mot de passe, vous devez vous inscrire ici.


FAIRE UN DON


Pubblicità




Pubblicità



Palmares


Pubblicità