• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Satira > Le prossime disavventure della Lega

Le prossime disavventure della Lega

Dopo il no definitivo della Lega al governo Monti, e dopo che Bossi aveva dichiarato: "Che bello stare all'opposizione", una slavina di proporzioni colossali nata da un ghiacciaio delle Alpi ha travolto Gemonio, residenza abituale del senatur, provocando la completa distruzione del paese. Al momento gli scienziati non si spiegano come mai l'evento abbia risparmiato tutto il territorio compreso fra il ghiacciaio e il paesetto in questione. Fortunatamente non c'è stata nessuna vittima perché tutti gli abitanti erano andati in pellegrinaggio sul fiume Po nei dintorni di Pavia per il periodico e rituale lavacro purificatore.

In provincia di Varese, dopo lo sganciamento dall'euro e dopo il rifiuto di tornare alla lira, la moneta dell'odiata Roma ladrona, è stata introdotta una nuova moneta, il Tallero, garantito dalla Banca centrale di Viggiù. Ma lo spread con i bund tedeschi in pochi giorni è salito a 10.000 e ora arriveranno gli ispettori da Roma e Palermo a mettere ordine.

La guerra interna alla Lega è ripresa con accuse di tradimento degli ideali della Lega delle origini da parte di tutti contro tutti. Oggetto del contendere la proprietà del simbolo di Alberto da Giussano, intestato alla famiglia Bossi. Però il Trota, approfittando di un momento di disattenzione del parlamento federale, se lo era venduto in cambio di una scatola di lego. Il simbolo era stato poi ritrovato a Milano alla fiera degli obei obei e ora c'è la contesa fra il cerchio magico e i maroniani su chi debba essere il nuovo proprietario. Probabilmente sarà affidato alla badante di Bossi.

Anche le iniziative editoriali non sono andate molto bene. Si era prevista l'edizione dell'Opera Omnia dei discorsi di Bossi dalle origini della Lega ai giorni nostri, ma la registrazione dei discorsi è risultata disturbata da strani rumori di rutti, sbadigli a fauci spalancate e pernacchie di origine sconosciuta. I tecnici audio non sono ancora riusciti a spiegare il fenomeno.

Un gruppo di studenti del professor Miglio aveva costituito un gruppo di studio di fisiognomica con l'obiettivo di determinare i caratteri specifici del volto del leghista perfetto e per contrasto di alcuni gruppi razziali come gli arabi, i negri e i terroni, con particolare attenzione alla razza degli islamici. Il gruppo è stato sciolto d'autorità dalla Guardia nazionale padana quando è venuto fuori che il tipo fisico perfetto del beduino corrispondeva troppo alle foto di Bossi e che il tipo fisico perfetto del commerciante levantino ricordava in modo impressionante Maroni con gli occhialini rossi.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares