• venerdì 18 aprile 2014
  • Agoravox France Agoravox Italia Agoravox TV Naturavox
  • Fai di AgoraVox la tua homepage
  • Contatti
AgoraVox Italia
  Home page > Tempo Libero > Recensioni > La più grande spia del XX secolo: Richard Sorge
di Gordiano Lupi (sito) giovedì 31 maggio 2012 - 0 commento oknotizie
0%
Articolo interessante?
 
100%
(1 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

La più grande spia del XX secolo: Richard Sorge

Domenico Vecchioni torna al primo amore per la storia dello spionaggio, dopo due interessanti incursioni latinoamericane dedicate a Evita Peron (Edizioni Anordest) eRaúl Castro (Greco&Greco).

Vecchioni è un diplomatico di carriera, ex ambasciatore italiano a Cuba, console a Madrid e a Nizza, ma è anche un prolifico autore di biografie storiche (Raoul Wallemberg) e di studi sulla storia mondiale dello spionaggio (Storia degli 007 dall’antichità a oggiSpie del fascismo…). In questo volume analizza la complessa personalità di Richard Sorge, la più grande spia del XX secolo, capace di creare nel 1933, a Tokyo, una rete di spionaggio al servizio dell’Unione Sovietica.

Sorge è un collaboratore prezioso di Stalin, che viene a sapere la data in cui i tedeschi invaderanno la Russia, la rivela, ma come novella Cassandra non viene creduto. Non solo, è il primo a sapere che il Giappone non varcherà i confini dell’Unione Sovietica, nonostante sia schierato dalla parte di tedeschi e italiani. Per fortuna Stalin gli crede e riesce ad arginare l’avanzata tedesca spostando gran parte delle truppe dalla Siberia al fronte occidentale. Richard Sorge è il salvatore della patria, anche se il suo prezioso contributo verrà riconosciuto da Mosca soltanto vent’anni dopo.

Il libro di Vecchioni prende in esame la vita di Sorge, nato il 4 ottobre del 1895 in Arzebaigian, la formazione ideologica, la personalità, il suo lavoro in Cina e Giappone, i molti successi e i brucianti insuccessi, sino alla detenzione e all’impiccagione, dopo la scoperta della grandiosa rete di spionaggio. Domenico Vecchioni indaga il mito Sorge e i misteri legati alla sua persona, senza prendere posizione, da vero divulgatore storico, lasciando il lettore nel dubbio. Quella che abbiamo appena letto è la vita di un eroe o di un traditore?

 

 

Domenico Vecchioni

Richard Sorge - La più grande spia del XX secolo

Euro 12 – pag. 170

Greco&Greco editori – www.gregoegrecoeditori.it



di Gordiano Lupi (sito) giovedì 31 maggio 2012 - 0 commento oknotizie
0%
Articolo interessante?
 
100%
(1 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Lasciare un commento


(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione : questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell’articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista… Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l’articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere :

  • I nuovi iscritti
  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L’autore dell’aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.

Pubblicità

Pubblicità

Sondaggio

Dal palco del V-Day Beppe Grillo ha proposto di indire un referendum per uscire dall’Euro. Secondo voi


Vota

Palmares

Pubblicità


  • Groupe Agoravox sur Facebook
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox Mobile

AgoraVox utilizza software libero: SPIP, Apache, Debian, PHP, Mysql, FckEditor.


Sito ottimizzato per Firefox.


Avvertenza Legale Carte di moderazione