• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cultura > La lettrice bugiarda

La lettrice bugiarda

 
Dopo Il cacciatore di aquiloni di Khaled Hosseini e Figlia del silenzio di Edwards Kim, esce oggi in Italia, pubblicato da Garzanti, ancora un caso letterario nato dal passaparola: si tratta di La lettrice bugiarda dell’americana Brunonia Barry, che da opera prima senza editore è diventato miracolo editoriale nel giro pochissimi mesi. Il 1 settembre 2007 è uscita la prima edizione pubblicata autonomamente dall’autrice e le copie messe in vendita si sono esaurite nel giro di due settimane; alla fine dello stesso mese di settembre tutte le più grandi agenzie letterarie americane avevano gli occhi puntati sul romanzo e sono stati venduti i diritti cinematografici. A metà ottobre nel 2007, alla fiera di Francoforte, i diritti per la pubblicazione del libro sono stati messi all’asta e venduti per due milioni e mezzo di dollari alla William Morrow. Il 29 luglio 2008 è uscita in America la prima tiratura di 200.000 copie. Da quel momento per il romanzo è stata un’ascesa continua alla quale ha contribuito il passaparola della rete.

barry_web.jpg
 
 
Gli elementi che emergono con forza da La lettrice bugiarda sono molteplici: dalla protagonista, una donna fragile che nasconde un drammatico segreto ma che riesce a trovare la sua via per la ribellione, a Salem , la città tragicamente conosciuta per la caccia alle streghe; dal fondamentalismo come male dal quale salvaguardarsi, alla violenza sulle donne; dal dualismo presente in ogni aspetto della vita al pizzo che con i suoi spazi vuoti e pieni diventa metafora dell’esistenza.
 
 
Tante sono le storie ed i filoni che si intrecciano nel romanzo e alla domanda se esiste o se è esistito un nocciolo centrale intorno al quale il tutto si è sviluppato, Brunonia Barry così risponde in un’intervista di Marilia Piccone: “ L’idea centrale è che devi andare indietro per poter andare avanti. Come nel pizzo, devi risalire il corso dei fili e trovare il punto di partenza, il nodo centrale che rappresenta la verità universale di chi tu sei quando ti spogli di tutte le apparenze.”
(Da “Intervista a Brunonia Barry sul suo primo romanzo, La lettrice bugiarda di Marilia Piccone)
 
 
pizzo Brunonia.jpg
 
Incipit :
"La lettrice deve fissare il pizzo finché lo schema non si confonde e il volto dell’interrogante non scompare completamente dietro quel velo. Quando gli occhi cominceranno a lacrimare e la pazienza si sarà ormai esaurita, apparirà una fugace visione di qualcosa che si distingue a stento. In quel momento comincerà a formarsi un’immagine … nello spazio fra ciò che è reale e ciò che è solo immaginato.
Dalla “Guida delle lettrice di pizzo”
   1.
 
Il mio nome è Towner Whitney. No, non è esatto. Il mio vero nome di battesimo è Sophya. Non dovete credermi. Mento continuamente. Sono pazza…. E questo è vero. Mio fratello minore, Beezer, più gentile di me, dice che la mia è una pazzia genetica. “Siamo pazzi da cinque generazioni”, afferma, come se fosse un distintivo da portare con orgoglio, sebbene ammetta che io potrei aver alzato il livello della nostra pazzia. "
 
Brunonia.jpg

Note sull’autrice: Brunonia Barry, nata e cresciuta nel Massachusetts, ha studiato letteratura e scrittura creativa ed è tra i fondatori della Portland Stage Company, la più grande compagnia teatrale del New England. Il suo amore per il teatro l’ha portata a Chicago, dove si è occupata di importanti campagne promozionali e ha scritto diverse commedie di successo. Oggi vive a Salem, Massachusetts, con suo marito e Byzantium, il loro amato golden retriever. Insieme stanno restaurando una casa storica di Salem.
 (da http://www.garzantilibri.it/default.php?page=visu_libro&a...)

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares