• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Media > La dottoressa Giò: il grande ritorno, domenica 13, su Canale (...)

La dottoressa Giò: il grande ritorno, domenica 13, su Canale 5

Grande ritorno, su Canale 5, per una fiction che, nel corso degli anni, si è fatta apprezzare per un personaggio. Stiamo parlando de "La dottoressa Giò", una fiction che, a tanti, non è passata inosservata. 

Approdata, con grande successo, con un film tv nel 1995, ha avuto un seguito eclatante, grazie al ruolo della ginecologa, Giorgia Basile, interpretata da Barbara D'Urso. Quest'ultima, come riportano le fonti di alcune interviste, è entusiasta del ritorno di un personaggio che, nella sua carriera, le ha dato tanto.

Ma, prima di tutto, dove eravamo rimasti? L'amata dottoressa Giò aveva perso il bambino che portava in grembo, in seguito a una colluttazione. Questa vicenda non fa altro che accrescere i dissidi con il marito (Fabio Testi), al punto da giungere alla separazione. Non è tutto per la dottoressa. Dovrà affrontare una serie di situazioni drastiche.

Nelle nuove quattro puntate, che andranno in onda da domenica 13, in prima serata su Canale 5, la dottoressa ritorna più determinata e agguerita. Anni prima, aveva dovuto mettere da parte il camice, a causa delle accuse mosse da un primario, che l'ha querelata. Non ha potuto esercitare la professione. Adesso, è disposta a riappropriarsi del suo camice, dello stetoscopio, ma, soprattutto, dei sui amati pazienti che, in questi anni, hanno risentito molto la sua mancanza.

Il suo ritorno fa accrescere l'esigenza di realizzare un centro di antiviolenza per le donne. Non è molto semplice, ma, in tanti, come anni fa, l'affiancheranno, consapevoli della sua collaudata tenacia. Oltre a lei, nel cast, Christopher Lambert, nel ruolo di un primario spietato. Marco Bonini, in quello di un medico. Paola Tiziana Cruciani, nel ruolo della caposala, che le sarà d'aiuto per il supporto dei pazienti. Rocco Tanica, nel ruolo di un ispettore, che la sosterrà per la realizzazione del centro antiviolenza, insieme a un'altra amica giornalista, il tutto adornato dall'amore che la dottoressa Giò presta ai suoi pazienti.

Ogni volta, per l'amata dottoressa Giò, è un'emozione immensa vedere stringere tra le braccia un bambino, che ha fatto nascere, frutto del suo accurato e amorevole lavoro che, malgrado le difficoltà, ha saputo condurre con grande premura.

Ma, al di là dell’interpretazione del personaggio, era necessaria una preparazione sul piano professionale. Ha svolto un training al Fate Bene Fratelli di Roma, dove assisteva agli interventi. «Mi sono limitata a osservare e imparare dai veri medici, tutti molto disponibili: qualcuno mi riconosceva e si sorprendeva di vedermi in camice», afferma l'attrice.

Da sottolineare, nel cast, la presenza della sorella Eleonora D’Urso, che, come afferma Barbara, è una bravissima attrice di cinema e di teatro. Nella prima puntata, in onda domenica 13, si prevederanno grandi novità.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità