• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cultura > L’origine turca dell’italiano

L’origine turca dell’italiano

Le lingue indo-europee sono tra le più parlate al mondo, ma dove e quando abbiano avuto origine, rimane ancora argomento dibattuto tra gli esperti. Un nuovo studio, condotto da un team internazionale di ricercatori guidati da Remco Bouckaert dell'Università di Auckland, in Nuova Zelanda, getta nuova luce sulla questione. Le lingue indo-europee sarebbero nate in Turchia, tra gli 8000 e i 9500 anni fa, come descritto sull’ultimo numero di Science.

Difficile pensare che la lingua celtica, germanica, italica, balto-slava e indo-iraniana (appartenenti, appunto, tutte al ceppo indo-europeo), oggi così diverse, abbiano un’origine comune. Collocare nello spazio e nel tempo, la nascita dell’antenato di questi idiomi, non è stato compito facile per i linguisti. L’ipotesi più accreditata, finora, individuava l’origine delle lingue indo-europee nell’odierna Ucraina, circa 6000 anni fa, ad opera dei Kurgan, un popolo nomade responsabile anche della loro diffusione.

Solo una minoranza di linguisti, d’altra parte, riteneva fosse l’Anatolia, in Turchia, la culla della nostra lingua. Per verificare entrambe le ipotesi, gli studiosi hanno utilizzato i metodi statistici, usati generalmente nella biologia evoluzionistica per ricostruire il percorso di sviluppo di organismi viventi.

Anziché osservare differenze genetiche sui diversi DNA, i ricercatori hanno analizzato le parole di 130 diverse dialetti indo-europee, antichi e contemporanei, confrontandone diversità e similitudini. Questo è stato possibile grazie a un database, l’Indo-European Lexical Cognacy Database (IELex), che raccoglie innumerevoli linguaggi, anche scomparsi.

Sfogliando e confrontando i diversi vocaboli, gli studiosi hanno ricostruito l’albero genealogico delle lingue e ne hanno dedotto che l’origine risale proprio tra gli 8000 e i 9500 anni fa in Anatolia. Sembra confermata, quindi, l’ipotesi meno sostenuta dagli storici linguisti. Un po’ increduli a pensare che gli idiomi europei, indiani e balto-slavi abbiano la stessa origine? Basta pensare alla mamma, chiamata mother nel Regno Unito e mutter in Germania, ma anche mama in Russia e mām in India! 

Silvia Reginato

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità