• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Recensioni > Il Segreto delle 3 pallottole

Il Segreto delle 3 pallottole

Il Segreto delle 3 pallottole, l’ultimo libro di Maurizio Torrealta (ed. Ambiente, 2010) è un romanzo nel quale Claudio, protagonista ed alter ego dell’autore, conduce un’inchiesta che parte dai primi esperimenti sulla "fusione fredda" di Fleischmann e Pons e giunge a strane scoperte sulla presenza di insolita radioattività nelle zone di guerra del Medio Oriente.

Il Segreto delle 3 pallottole

Il Segreto delle 3 pallottole è anche una vera e propria inchiesta. Le cose che Claudio apprende nel corso della storia sono infatti le stesse che Torrealta ed il suo staff di RaiNews24 hanno appreso e rivelato con indagini e trasmissioni dedicate all’argomento. Insieme a loro, scopriamo anche noi come mai, nel 1989, Martin Fleischmann e Stanley Pons vennero convinti "per amore o per forza" a tenere una conferenza stampa allestita in fretta e furia circa i risultati dei loro ultimi esperimenti sulla fusione fredda (risultati poi screditati con virulenza dalla stampa internazionale, anche scientifica, al punto da guadagnare al lavoro dei due studiosi - il primo dei quali allora candidato al Nobel per la chimica - l’ingiusta definizione di pseudoscienza). Scopriamo anche noi che gli imprevisti ed inspiegabili tagli alla ricerca sulla fusione fredda in ambito civile paiono collegati all’utilizzo di armi di tipo nuovo, che sembrano avere a che fare proprio con la fusione fredda. Armi che mostrano avere le stesse conseguenze - in termini di distruzione e di radioattività - di quelle nucleari.

Il Segreto delle 3 pallottole è un libro che fa male. Perché rivela il sospetto che le nostre democrazie occidentali stiano utilizzando già da diverso tempo armi nucleari di nuova generazione, le quali non solo sterminano i popoli destinatari, ma anche le future generazioni, tramite l’avvelenamento radioattivo e chimico del terreno, dell’aria, dell’acqua. Anzi, è più di un sospetto: con un’argomentazione rigorosa e documentatissima (tra cui una lunga intervista inedita al "padre" della fusione fredda, Martin Fleischmann), Torrealta ricostruisce uno scenario in cui si intrecciano i segreti che sono dietro all’utilizzo militare del nucleare (tra cui quello dell’uranio "impoverito"). E che sfocia nella seguente affermazione, messa in bocca al personaggio del fisico nucleare, Kurt Grass (a sua volta alter ego di Emilio Del Giudice, fisico e coautore del libro):
sa perché il tema delle armi nucleari non viene più affrontato in pubblico? Perché dovrebbero confessare di averle già impiegate a dispetto del Trattato di Non Proliferazione, perché dovrebbero ammettere che il loro mercato è in piena espansione, che ne hanno costruite di così minuscole da poter distruggere anche un solo palazzo.
È un problema che ci riguarda tutti; perché, come scrive l’autore,
una volta che delle particelle radioattive vengano liberate sul territorio del Libano, esse giungeranno ovunque giunga il vento del Libano".
Il Segreto delle 3 pallottole è un libro che Maurizio Torrealta ha scritto «dal momento che, finora, abbiamo raccontato nelle nostre inchieste storie vere e eterribili senza che ne sortisse alcun effetto». Nell’intento di risvegliare da quel "sonno dell’intelligenza" da cui sembra cronicamente affetta la nostra società. Un libro che ha da dire a tutti noi, soprattutto in tempi in cui si prepara per l’Italia un rovinoso (e anch’esso sospetto) ritorno al nucleare. Un libro da leggere. Assolutamente.

Maurizio Torrrealta è caporedattore dello staff Inchieste di RaiNews24.

Commenti all'articolo

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares