• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Religione > I 10 Comandamenti sono diventati 9?

I 10 Comandamenti sono diventati 9?

“Non aggiungerete nulla a ciò che io vi comando e non ne toglierete nulla”

 

Da diversi mesi che ho aperto quel libro impolverato che avevo posto in un cassetto e che non avevo mai il tempo di leggerlo, e adesso più lo leggo più cerco di trovare risposte ai tanti dubbi che da comune mortale come tutti quanti voi possiedo. Dopo la natività di Gesù e dopo uno dei tanti misteri della Genesi, oggi mi va di argomentare un testo del secondo libro della Bibbia, Esodo. Se andiamo al capitolo 20 di questo antico libro, troviamo i 10 comandamenti che Dio diede a Mosè:

JPEG - 91.4 Kb
comandamenti delle Sacre Scritture

Io sono il Signore, tuo Dio, che ti ho fatto uscire dalla terra d'Egitto, dalla condizione servile:
1: Non avrai altri dei di fronte a me.
2: Non ti farai idolo né immagine alcuna di quanto è lassù nel cielo, né di quanto è quaggiù sulla terra, né di quanto è nelle acque sotto la terra. Non ti prostrerai davanti a loro e non li servirai. Perché io, il Signore, tuo Dio, sono un Dio geloso, che punisce la colpa dei padri nei figli fino alla terza e alla quarta generazione, per coloro che mi odiano, ma che dimostra la sua bontà fino a mille generazioni, per quelli che mi amano e osservano i miei comandamenti.
3: Non pronuncerai invano il nome del Signore, tuo Dio, perché il Signore non lascia impunito chi pronuncia il suo nome invano.
4: Ricordati del giorno del sabato per santificarlo. Sei giorni lavorerai e farai ogni tuo lavoro; ma il settimo giorno è il sabato in onore del Signore, tuo Dio: non farai alcun lavoro, né tu né tuo figlio né tua figlia, né il tuo schiavo né la tua schiava, né il tuo bestiame, né il forestiero che dimora presso di te. Perché in sei giorni il Signore ha fatto il cielo e la terra e il mare e quanto è in essi, ma si è riposato il settimo giorno. Perciò il Signore ha benedetto il giorno del sabato e lo ha consacrato.
5: Onora tuo padre e tua madre, perché si prolunghino i tuoi giorni nel paese che il Signore, tuo Dio, ti dà.
6: Non ucciderai.
7: Non commetterai adulterio.
8: Non ruberai.
9: Non pronuncerai falsa testimonianza contro il tuo prossimo.
10: Non desidererai la casa del tuo prossimo. Non desidererai la moglie del tuo prossimo, né il suo schiavo né la sua schiava, né il suo bue né il suo asino, né alcuna cosa che appartenga al tuo prossimo.

Questo testo lo possiamo trovare tranquillamente in qualsiasi Bibbia nel libro Esodo al capitolo 20 dal versetto 1 al 17. Questi sono i comandamenti veri e propri che Dio ci ha lasciato a noi tramite le Sacre Scritture. Fin qui nulla di strano anche se possono essere anche sintetizzati per insegnare ai bambini più facilmente. Adesso diamo un occhiata ai comandamenti che ci hanno insegnato da bambini, perché cambia qualcosa nella dottrina cattolica:

JPEG - 31.5 Kb
Comandamenti della Chiesa cattolica

Io sono il Signore Dio tuo:
1. Non avrai altro Dio all'infuori di me.
2. Non nominare il nome di Dio invano.
3. Ricordati di santificare le feste.
4. Onora il padre e la madre.
5. Non uccidere.
6. Non commettere adulterio (o atti impuri).
7. Non rubare.
8. Non dire falsa testimonianza.
9. Non desiderare la donna d'altri.
10. Non desiderare la roba d'altri.

Ecco che, per chi si avvicina alle Sacre Scrittura arriva a Esodo non può non notare questa differenza tra i comandamenti “originali” e i comandamenti dettati dalla dottrina cattolica.
Nel cattolicesimo è stato abolito completamente il secondo comandamento mentre è stato diviso in due parti il decimo comandamento, eppure, sempre nella Bibbia c’è scritto nel libro Deuteronomio al capitolo 4 versetto 2: “Non aggiungerete nulla a ciò che io vi comando e non ne toglierete nulla; ma osserverete i comandi del Signore, vostro Dio, che io vi prescrivo”. Allora perché tale modifica? Perché disubbidire quello che Dio ci ha ordinato? Potrei pensare che questa disobbedienza è stata fatta per mantenere belle le tante chiese cattoliche con tante statue da venerare, perché guarda caso il comandamento abolito è proprio quello che proibisce ogni forma di immagine e scultura di cose che stanno nel cielo, nel mare, nella terra e sotto la terra.
Adesso tutti sanno leggere, alfabetismo non è più diffuso come un tempo, quindi solo chi non vuol capire non riesce a vedere queste differenze tra Bibbia e cattolicesimo. Forse sarebbe arrivato il momento di dare ai credenti una sana spiegazione, non lo credete anche voi?

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità