Fermer

  • AgoraVox su Twitter
  • RSS

 Home page > Tribuna Libera > Gruppo Bilderberg: riunione (poco) segreta a Roma...

Gruppo Bilderberg: riunione (poco) segreta a Roma...

Quando il 10 Novembre 2011 scrissi e fu pubblicato questo articolo: "Mario Monti e il Nuovo Ordine Mondiale", molti furono i lettori che finalmente seppero cogliere una realtà che per troppo tempo era considerata una sorta di leggenda metropolitana.
 
Per anni ho tentato di spiegare ai lettori cosa sia il Bilderberg Group o il Council on Foreign Relations. Spesso, mi sono sentita dare della cospirazionista. Come si fa quando non si vuole vedere una realtà che sconcerta. D'altronde, fino agli anni '70 persino la Mafia dagli stessi magistrati era considerata una fandonia e guai a parlarne nelle aule giudiziarie.
 
Ora che i "grandi", i veri potenti di questo pianeta, non fanno troppo mistero del loro potere e del loro potenziale, abbiamo l'onore (...) e l'onere di sapere con certezza che il Gruppo Bilderberg si riunisce a Roma all'Hotel de Russie, provocando non poche ripercussioni sulla circolazione stradale, altro che temporali e Tevere che esonda.
 
Una soddisfazione, la rivelazione pubblica del Gruppo Bilderberg? Non proprio, considerando che certe rivelazioni non sanno per nulla di... buono. Alcuni azzardano anche una riflessione sulla tanto temuta previsione dei Maya: non finirà il mondo, si concluderà invece l’atto di usurpazione della sovranità monetaria degli Stati Uniti da parte delle banche. Dobbiamo decidere - in fretta - se sarebbe meglio dell'inversione dei poli...
 
Qui, il mio articolo pubblicato a suo tempo su Agoravox: uno degli articoli più diffusi sul web.
Questo articolo è stato pubblicato qui

I commenti più votati

  • Di (---.---.---.109) 14 novembre 2012 11:58

    NON SENTIRTI UNA COSPIRAZIONISTA, NESSUNA DI QUESTE CREATURE PRIMITIVE E’ CAPACE DI COMPRENDERE ASSOLUTAMENTE NIENTE...DA QUI ECCO LA PREDOMINANZA DELLA MASSONERIA... IMPARA PIUTTOSTO A PREPARARE TE STESSA ALLA SOPRAVVIVENZA NEI TEMPI PEGGIORI AL NAZISMO CHE ARRIVERANNO A BREVISSIMO.. DOVE TUTTI SI SVEGLIERANNO NOI SAREMMO GIA’ PRONTI.. 

    IMPARA DAL NEMICO... SILENTIUM EST AUREUM... NON PREOCCUPARTI DEGLI ALTRI, NON POSSIAMO SALVARE CHE NOI STESSI, SOLO I PIU’ EVOLUTI SOPRAVVIVERANNO..OLTRE AL NEMICO..

    DAMNSOUL

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.109) 14 novembre 2012 11:58

    NON SENTIRTI UNA COSPIRAZIONISTA, NESSUNA DI QUESTE CREATURE PRIMITIVE E’ CAPACE DI COMPRENDERE ASSOLUTAMENTE NIENTE...DA QUI ECCO LA PREDOMINANZA DELLA MASSONERIA... IMPARA PIUTTOSTO A PREPARARE TE STESSA ALLA SOPRAVVIVENZA NEI TEMPI PEGGIORI AL NAZISMO CHE ARRIVERANNO A BREVISSIMO.. DOVE TUTTI SI SVEGLIERANNO NOI SAREMMO GIA’ PRONTI.. 

    IMPARA DAL NEMICO... SILENTIUM EST AUREUM... NON PREOCCUPARTI DEGLI ALTRI, NON POSSIAMO SALVARE CHE NOI STESSI, SOLO I PIU’ EVOLUTI SOPRAVVIVERANNO..OLTRE AL NEMICO..

    DAMNSOUL
  • Di (---.---.---.166) 14 novembre 2012 12:04

    La ringrazio e ne sono conscia

    Non mi sento io una cospirazionista: sono stati alcuni lettori - negli anni - a volermi far passare per tale...

    Un cordiale saluto

    Emilia Urso Anfuso

  • Di (---.---.---.45) 14 novembre 2012 12:38

    Complimenti! Proprio ieri riservavo un mio commento al fatto che nessun commentatore avesse dato il dovuto risalto a questo drammatico evento. Il fatto è che mentre costoro organizzano tranquillamente come soffocarci, tantissimi, purtroppo, sprovveduti seguitano a trastullarsi dietro le scemenze di Bersani e Renzi: due polpette avvelenate sapientemente offerte dagli ’illuminati’ per stornare l’interesse della plebaglia dai veri problemi che attanagliano il presente e soprattutto il futuro. Brava! Ci torni su questo argomento: la massa imbecille, anestetizzata dai politicanti, forse potrà pure deriderla, ma lei non molli: lo faccia per le poche persone che vorrebbero fare ancora qualcosa per raddrizzare le sorti di questa sciagurata situazione sociale!

  • Di (---.---.---.166) 14 novembre 2012 13:01

    Salve e grazie per l’apprezzamento

    Le dico però, che da anni scrivo articoli su questi gruppi internazionali che vengono puntualmente pubblicati. E Le dico anche che adesso nessuno più tenta di darmi della cospirazionista. Probabilmente, persino i più accaniti sostenitori dell’imbecillità non possono più negare certe evidenze confermate dai fatti.

    Il problema della non informazione, riguarda solo le testata nazionali. E’ il motivo per cui a suo tempo, scelsi di non lavorare nelle "grandi" redazioni nazionali.

    Sulla mia testata ma anche su altre, come qui su Agoravox, è sempre possibile fare Informazione slegata dalla propaganda di Stato

    Un caro saluto

    Emilia Urso Anfuso

  • Di (---.---.---.191) 14 novembre 2012 15:50

    Proprio ieri, commentavo l’articolo dal titolo "I fantastici 5 delle primarie...", riferito alle stupidaggini che raccontano ai tanti gonzi quegli sciagurati, aggiungendo la segnalazione della riunione del Bilderberg alla quale avrebbe partecipato anche il vetero e neofascistello Enrico Letta (sa che a suo nonno, il prefetto complice delle stragi nazifasciste, hanno eretto persino un monumento in un paesino dell’Abruzzo?). Ebbene, nessuno se ne è curato! Tutti stanno a trastullarsi con i giocattolini, come la cd legge elettorale, che il sistema gli offre per distoglierli dai veri problemi di fondo! Nei confronti di costoro auspicherei veramente che il Bilderberg li riducesse alla fame. A quella vera, però!

  • Di (---.---.---.85) 14 novembre 2012 15:53

    Concordo, cos’altro aggiungere...?

    Un cordiale saluto

    Emilia Urso Anfuso

  • Di GAETANO EMANUELE (---.---.---.206) 14 novembre 2012 16:10
    GAETANO EMANUELE

    Carissima Emilia, anche io ho scritto sulla massoneria nel mio blog, e francamente le consiglio di lasciare stare a chi le dice di essere cospirazionista, purtroppo alcuni non sanno quello che dicono, ciò che ha scritto corrisponde a un giusto ragionamento. Complimenti.

  • Di (---.---.---.85) 14 novembre 2012 16:14

    Grazie Gaetano

    Da giornalista, mi occupo di queste Lobby da anni e continuerò a farlo.
    La nostra professione ci abitua a tutto, anche a chi ci da dei cospirazionisti. Fa parte del gioco a quanto pare. E va bene così.

    Una buona serata

    Emilia Urso Anfuso

  • Di (---.---.---.65) 14 novembre 2012 21:12

    Vorrei vedere il reato di omessa notizia per i giornalisti, non quello di diffamazione!!!


    Giulio
  • Di Piero Tucceri (---.---.---.236) 14 novembre 2012 22:36

    Signor Giulio, magari fosse così! Allora avremmo qualcosa di democratico! Peccato che ci si avvicni sempre più alla schiavitù.

  • Di (---.---.---.214) 15 novembre 2012 01:28

    Pensare alle cose grandi vi autorizza a sblatterare e non fare nulla. Entrate nel consiglio comunale del vs paesino, (E’ pubblico), eppoi vedete come vi fregano e vi mantengono schiavi, sapete, cambiano le facce ma non i contenuti.

  • Di (---.---.---.206) 15 novembre 2012 09:52

    Concordo sul reato di omessa notizia
    Però c’è anche da dire una cosa: sapendo che le fonti di Informazione nazionale NON informano, sopratutto su certi temi, rivolgere la propria attenzione a testate indipendenti (realmente) è possibile anche grazie al web oggi come oggi

    La mia testata, fondata nel 2006, è rimasta indipendente e lo sarà sempre

    All’epoca peraltro, eravamo davvero in pochi a fare Informazione sul web

    Se rivolgete la Vs attenzione alle testate che fanno Informazione reale, non avrete da perdere in mancanza di contenuti e non sarete costretti a subire l’informazione di propaganda

    All’anonimo che scrive "Pensare alle cose grandi vi autorizza a sblatterare e non fare nulla" vorrei comunicare che, oltre ad essere una giornalista e direttore di una testata indipendente, faccio attivismo politico e sociale - da indipendente - da anni

    Un cordiale saluto a tutti

    Emilia Urso Anfuso

  • Di (---.---.---.78) 15 novembre 2012 10:02

    Al signore che raccomanda di entrare nei consigli comunali per capire l’odierna situazione, mi limito a ricordare che, facendolo, ci si rende conto del fatto che la vera corruzione sta nel basso: sta in chi si fa eleggere al comune per appropriarsi di un sito o di altro. Perciò quella di Monti è soltanto speculare a essa. D’altronde, Monti può fare i comodacci suoi per via di questa situazione! Il miserabile si accontenta della mollica e Monti prende tutto il forno! Anche per questo gli italiani si tengono ancora questo strozzino e la sua cricca. In fondo, essi non sono migliori di lui; anzi, da quel che si vede, ne sono decisamente peggiori! E per questo si finirà alla fame, non per altro!

  • Di (---.---.---.206) 15 novembre 2012 10:07

    A mio parere - purtroppo - il peggio deve arrivare ancora
    Il molto, molto peggio
    Queste sono solo prove tecniche di dittatura totalitarista
    Il solo fatto che pensino certe misure restrittive, certi tagli - vedi malati di SLA - la dice lunga
    E’ decimare la popolazione. E’ pari ad un genocidio (ho scritto diversi articoli pubblicati, sul tema)

    Ne riparleremo

    Emilia Urso Anfuso

  • Di (---.---.---.78) 15 novembre 2012 10:42

    Purtroppo ha ragione! Pensi quanto siano sciocchi gli italiani: perdendo tempo dietro le fesserie propinate ad arte dai politicanti, si son fatti togliere il denaro contante con la banalità che così si sarebbe evitata la corruzione, quando pure i sassi sanno che certe perazioni vengono da tempo fatte con la moneta elettronica, e adesso si faranno mettere pure il chip, proprio come i cani. Fornendogli il giocattolino contingente ne coarteranno definitivamente le fondamentali libertà personali. Ma per loro, in quanto fessi, questo è normale. Anzi, è democratico! Con tanti scemi attorno, le cose non potranno che andar sempre peggio!

  • Di (---.---.---.152) 15 novembre 2012 15:39

    Già...
    Abbiamo parlatro del microchip sottocutaneo poco tempo fa sulla testata che dirigo: trova la notizia in homepage... E la trovo una cosa altamente allarmante...

    Ricorda quando si parlo dei "metal detector" negli aereoporti? Quelli che - in pratica - spogliano la persona, ma a nulla servono visto che si sa che in certi casi certe cose alcuni le mettono...Dentro il corpo...

    Ebbene, anche allora cercai con i miei articoli di far ragionare la gente: dissi la verità. Era solo un business. Considerando che ogni singolo apparato costava al’ENAC centinaia di migliaia di euro... I lettori? Molti tentarono di convincermi che la "sicurezza" viene prima della libertà dell’individuo...

    Assurdo. Come sempre. Non capiscono.

    Però vede, per quanto io sia ben conscia della totale incaèpacità di molti a vedere la realtà, a leggere i fatti, io confido sempre nei lettori. O perchè prima o poi alcuni finalmente capiscono, o perchè so che c’è gente come Lei, come voi qui, che sanno. E di conseguenza, comprendono...

    Emilia Urso Anfuso

  • Di (---.---.---.88) 15 novembre 2012 17:11

    Purtroppo non ho la sua stessa fiducia negli italiani, ii quali, come sempre, sono imbecilli a tal punto da credere ancora nelle fesserie propinate dal famigerato trio ABC, sapientemente pilotato da Re Giorgio I. Sono talmente infatuati di questi loschi figuri da non rendersi conto di perdere rapidamente quel che credevano di aver faticosamente conquistato nel tempo. Qualsiasi giocattolino quelli gli proporranno, loro lo accetteranno. Così. Supinamente! Altrimenti non sarebbero italiani! Lei si fida dei lettori. Io meno. Per la stessa ragione! Perché essi sono ancor più corrotti di chi tengono al potere! E così torneremo alla peggiore delle dittature. All’italiana, per intenderci!

  • Di (---.---.---.152) 15 novembre 2012 17:38

    Scusi...ma quando mai ho dichiarato di aver fiducia negli italiani?
    Sono anni che asserisco - anche attraberso i miei articoli - che la prima causa dei problemi degli italiani e dell’Italia, sono gli Italiani...

    Io parlo di quella poco folta schiera di persone che riescono o a capire - prima o poi - o che sono già nella condizione di aver compreso

    Emilia Urso Anfuso

  • Di (---.---.---.183) 15 novembre 2012 18:20

    ma non si possono ammazzare sti farabutti?

  • Di (---.---.---.175) 15 novembre 2012 22:10

    Mi scusi. Avevo capito male. Siamo d’accordo: la colpa di tutto ricade sui morti di fame che ancora appoggiano la cricca al potere messa apposta li dal potere finanziario. Perciò sarebbe anche doveroso che questa massa androide chiamata italiani paghi a caro prezzo il prezzo delle sue scelleratezze! Peccato che poi in questo calderone ci finiscano pure i pochissimi che non ne sanno niente!

  • Di (---.---.---.71) 16 novembre 2012 10:06

    Già...

    EAU

  • Di (---.---.---.159) 18 novembre 2012 02:35

    Signora o signorina, Lei deve essere piuttosto giovane, infatti anche se possiamo leggere i libri di storia o le riviste del dopoguerra, non sembra che ancora oggi gli esseri umani siano in grado di imparare qualcosa dal passato, se non molto, molto lentamente. In Italia si fa giornalismo ed attivita’ politico-sociale forse dal tempo degli etruschi, siamo troppo vecchi per essere una civilta’ moderna. Ma rimaniamo nel contemporaneo, dal 1945 c’e’ chi si e’ trovato dall’altare(i partigiani) ad essere picchiati negli uffici della Digos, (quelli stipendiati dalla Cia) e per questo, la liberta’ ed i veri giornalisti, in Italia, non se ne vedono dal tempo di Garibaldi. Non so chi sia e cosa faccia, Lei, ma io andrei cauto/a a dire che e’ un giornalista, nonostante oggi la marmaglia riciclata dal ventennio, sia quasi tutta scomparsa, a torto oserei dire, perche’ i nuovi giovani continuano come dicevo ad errare in modo continuato e continuativo. In ogni caso, oserei ripetere, anche se la violenza e’ l’unico modo per scalzarre i criminali al potere, pochi desiderano ed auspicano di utilizzarla anche in un paese fossile e pietrificato come il Belpaese. Nema profeta in patria, credo sia, Le consiglio vada all’estero e avra’ un futuro professionale migliore. 

  • Di (---.---.---.19) 18 novembre 2012 12:46

    Salve anonimo IP finale 71

    Credo non sia chiaro non solo a me ciò che ha deciso di scrivere commentando...

    Le comunico di aver compiuto da poco 50 anni, di essere una giornalista a tutti gli effetti (se voleva sapere se sono iscritta presso L’Ordine Nazionale: lo sono. Da anni. Ed è un dato facilmente evincibile) di non essere mai stata legata ad alcun partito, di essere fondatrice direttore di una testata indipendete dal 2006.

    Di fare attivismo politico. Indipendete. Di avere fondato un movimento apartitico nel 2009 a sostegno dei diritti civili.

    Se sono queste le informazioni che voleva avere, eccole.

    Per il resto, non ho capito granché di ciò che voleva argomentare

    Ma La invito, se ne saà in grado visto il volume cospicuo delle mie pubblicazioni, ad erudirsi maggiormente sulla sottoscritta, prima di rischiare di rendere sterili commenti neanche troppo chiari. O, nel caso sia chiaro ad altri il Suo commento, dichiaro il mio limite: non ho capito il contenuto del Suo commento.

    Un caro saluto

    Emilia Urso Anfuso

  • Di (---.---.---.19) 18 novembre 2012 12:49

    p.s. non ho nulla da dire sul mio "futuro professionale".

    Ritengo che meglio di così non possa chiedere, ritenendomi del tutto realizzata e profondamente soddisfatta della professione che svolgo.

    Ri - caro saluto a Lei

Lasciare un commento


Sostieni AgoraVox

(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere:

  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L'autore dell'aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.



Pubblicità




Pubblicità



Palmares


Pubblicità