• mercoledì 16 aprile 2014
  • Agoravox France Agoravox Italia Agoravox TV Naturavox
  • Fai di AgoraVox la tua homepage
  • Contatti
AgoraVox Italia
  Home page > Attualità > Mondo > Giornata del ricordo della schiavitù, ancora troppi bambini sfruttati nel (...)
di David Incamicia (sito) venerdì 26 agosto 2011 - 1 commento oknotizie
13%
Articolo interessante?
 
87%
(8 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Giornata del ricordo della schiavitù, ancora troppi bambini sfruttati nel mondo

Nel nostro Paese si contano migliaia di minori, soprattutto stranieri, vittime di sfruttamento sessuale e del lavoro nero, costretti all'accattonaggio e ad ogni sorta di attività illegale. 

In occasione della "Giornata internazionale in ricordo della Schiavitù e della sua Abolizione", celebrata il 23 agosto, l'organizzazione umanitaria Save the Children ha diffuso il dossier "I piccoli schiavi invisibili", realizzato attraverso questionari e interviste a operatori impegnati nell'assistenza e accoglienza dei minori dal maggio 2010 al maggio 2011.

Le risultanze evidenziano che lo sfruttamento coinvolge in particolare ragazze e bambine provenienti da Romania, Nigeria, Albania e dal Nord Africa, ma pure maschi magrebini e Rom. Sconcertante è il dato sullo sfruttamento di tipo sessuale: circa 2.000 minori sono coinvolti nella prostituzione su strada; a livello "indoor", invece, vale a dire nel chiuso di squallidi appartamenti, la cifra sarebbe addirittura tre volte superiore. E questo comporta rischi ancor più feroci per le giovani e invisibili vittime.

Le tecniche di assoggettamento si sono affinate. Gli sfruttatori hanno scoperto, per esempio, che è più facile adescare i minori avvalendosi della forza di controllo esercitata da loro coetanei. A questo quadro, contribuisce certamente il fatto che che dietro la gran parte dei bambini sfruttati ci sono situazioni di estrema povertà e di emarginazione, su cui fanno leva le organizzazioni criminali. Come nel caso delle ragazzine nigeriane che continuano ad arrivare via mare a Lampedusa, sottoposte a un ferreo controllo da parte dei connazionali. O come per le minori romene le quali, in quanto cittadine comunitarie e in possesso di documenti, giungono in Italia in modo più agevole e quasi sempre con la promessa di un lavoro, accompagnate da persone di cui si fidano.

L'assoggettamento può quindi avvenire in due modi: con la violenza oppure in virtù di un legame affettivo. Questa seconda formula è la preferita dallo sfruttatore, che fa percepire alla minorenne l'esperienza della prostituzione come funzionale alla costruzione di un progetto comune di coppia, stabilendo un vincolo psicologico assai difficile da rompere.

A disegnare il profilo dell'orco del terzo millennio è l'associazione Intervita: uomo, di ceto medio, di circa 40 anni, padre di famiglia e con un lavoro. Una bambina asiatica, la più gradita al mercato dei minori, costa tra i 5 e i 20 dollari. E chi l'acquista non è necessariamente un pedofilo anzi, il 35% dei turisti sessuali (20 mila sono quelli italiani abituali) cerca il piacere con i minori in modo consapevole, documentandosi sul web prima di prendere un volo diretto nel Sud Est asiatico o in America Latina, convinto perfino di compiere un atto di generosità portando denaro in quelle aree depresse del mondo. È per questo che Ong come Intervita lavorano per sensibilizzare i tour operator e le popolazioni locali affinchè denuncino gli abusi.


pagina successiva >>



di David Incamicia (sito) venerdì 26 agosto 2011 - 1 commento oknotizie
13%
Articolo interessante?
 
87%
(8 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Commenti all'articolo

Lasciare un commento


(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione : questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell’articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista… Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l’articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere :

  • I nuovi iscritti
  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L’autore dell’aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.

Pubblicità

Pubblicità

Sondaggio

Dal palco del V-Day Beppe Grillo ha proposto di indire un referendum per uscire dall’Euro. Secondo voi


Vota

Palmares

Pubblicità


  • Groupe Agoravox sur Facebook
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox Mobile

AgoraVox utilizza software libero: SPIP, Apache, Debian, PHP, Mysql, FckEditor.


Sito ottimizzato per Firefox.


Avvertenza Legale Carte di moderazione