• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cronaca > Esercito: per arruolarsi basta la forza, non più l’altezza

Esercito: per arruolarsi basta la forza, non più l’altezza

Due parlamentari fanno la proposta di legge che riguarda l'eliminazione dei 165 centimetri di altezza per gli uomini e i 161 per le donne che volessero entrare a far parte della Forza Armata.

“Il momento storico che attraversiamo è particolarmente difficile, soprattutto per i giovani e il mercato del lavoro. Pertanto l’arruolamento nella Forza Armata e dell’Ordine rimane quale ulteriore e rilevante condizione a favore dei giovani”. A parlare è la deputata del Pd Amalia Schirru. Poi, il vice capogruppo del Pdl Salvatore Cicu:

“Da troppo tempo molti giovani, animati dall’ambizione di indossare la divisa, hanno dovuto rinunciare alla possibilità di realizzare il loro progetto di vita per soli uno o due centimetri di altezza”.

I due parlamentari, soddisfatti e concordi per il bene comune, cosa rara con i tempi che corrono nella politica italiana, fanno riferimento ad una loro proposta di legge che riguarda l’eliminazione, a loro avviso, di un vecchio criterio per la selezione di arruolamento dei concorrenti che volessero entrare a far parte della Forza Armata. Ebbene, per Cicu e la Schirru, via i 165 centimetri di altezza per l’uomo, via i 161 per la donna; ciò che conta, oltre il requisito previsto che riguarda la moralità dell’individuo, è avere muscoli e forza che ti permettono di essere attivo metabolicamente.

Insomma, i tempi cambiano e con essi l’uomo che entra in nuove orizzonti del contesto socio-lavorativo e sempre a pari passi con la donna moderna, altezza o non altezza permettendo. Oggi, quindi, indossare l’uniforme sarà più facile. Questo per dire che, se la Forza Armata ha un ruolo trainante della cultura militare nell’evoluzione tecnologica ed ha la capacità di rendere il soldato professionista nell’uso delle armi e mezzi sofisticati, è anche capace di rendersene conto di quanto l’altezza di chi volesse entrarci a farne parte, conta ben poco. Contano, insomma, di più le specifiche attitudini per esercitare un determinato compito, ma soprattutto che non si abbiano comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato.

Al di là di tutto questo, però, rimane il fatto che i partiti, compresi minoranza e opposizione, hanno eliminato un criterio discriminatorio, lanciando un significativo monito. E cioè: “Indossare l’uniforme vuol dire essere semplicemente uomo o donna che sia, con l’altezza più nulla a che fare”. Insomma, è proprio il caso di dire: siamo alla rivincita dei diversamente alti. D’altro canto l’aforisma viene spontaneo: “La missione dell’uomo?... Essere uomo”. Ma si tratta di una svolta che mette in risalto il processo di ristrutturazione della Forza Armata nella quale il giovane militare di truppa, denominato Vfp1 (Volontario a ferma prefissata di un anno) una volta congedato, ma già dopo alcuni mesi di servizio, potrà partecipare a concorsi per le carriere iniziali nelle forze di Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria, Corpo Forestale dello Stato o di Corpo Militare della Croce Rossa. Al termine della ferma, il commilitone potrà partecipare all’arruolamento dei Vfp 4 (Volontari ferma prefissata quadriennale), prendendo parte a operazioni nazionali ed in territorio estero, con ulteriore possibilità di transitare nel ruolo dei Vsp (Volontari in servizio permanente).

“Pertanto l’eliminazione della misura dell’altezza - ha spiegato l’esponente del centrodestra - è una svolta storica nelle norme di arruolamento. Il nuovo testo è finalizzato a sostituire l’attuale requisito dell’altezza per l’accesso nelle carriere iniziali delle forze armate. E si avvicina al sistema già previsto nei Paesi europei, realizzando in questo modo un allineamento normativo sul quale eravamo in ritardo. In queste condizioni, il requisito dell’altezza diventava davvero marginale e non determinante. Con questa legge - ha aggiunto Cicu - abbiamo dunque vinto una battaglia importante sul piano dei diritti, ma soprattutto sul piano delle opportunità per le nuove generazioni di giovani”. Compiacente Amalia Schirru, che non si è risparmiata di esternare le proprie soddisfazioni nei confronti di tantissimi giovani che si ritrovano esclusi dalla carriera militare anche per un solo centimetro, pur essendo stati già ammessi come volontari e pur avendo già superato brillantemente le tante e dure prove selettive”. L’arruolamento nelle Forze Armate e dell’ordine - ha detto l’esponente di centrosinistra - può rappresentare un’importante occasione di lavoro ed opportunità per tutti quei ragazzi, e tantissime giovani donne, spinti dall’amore per la giustizia, per l’uguaglianza e per la libertà, basi fondanti della nostra nazione”.

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.150) 11 agosto 2012 18:18

    e per i carabinieri, polizia, guardia di finanza e gli altri quando se ne parlerà di abolire il vincolo di statura?...cosa avrei io in più con 5-6 cm di differenza?...non riesco proprio a capire...forse non entrerei nei giubotti antiproiettile o non riuscirei a correre o impugnare una pistola??....molte giovani donne fermamente convinte non possono entrare nell’arma proprio per questo vincolo..e io mi chiedo a che scopo??

  • Di (---.---.---.184) 2 settembre 2012 22:03

    bisognerebbe anche abolire per i concorsi da carabiniere il bilinguismo !!!!!!!!!!!!sarebbe meglio ancora abolire i concorsi e diventare come l’america chi vuole indossare la divisa lo può fare se passa i test psicofisici.Noi abbiamo tutit questi concorsi e non siamo neanche i 1 nelle forze speciali siamo i secondi a chi???ovviamente L’america .

  • Di (---.---.---.217) 23 novembre 2012 09:03

    speriamo bene.sperando che l’anno nuovo sarà basato su questa proposta naturalmente approvandola!!!


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares