• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cronaca > Convegno con il Ministro Maroni

Convegno con il Ministro Maroni

L’associazione "CENTRO STUDI SICUREZZA" del Presidente Marmello, finalmente dopo anni di tentativi, era riuscito ad organizzare un incontro con la persona giusta: il Ministro Maroni, per dialogare con le tante guardie giurate del loro disagio legislativo.

Ma impegni ufficiali improrogabili, hanno fatto saltare tutto.

Tantissima la delusione tra le guardie, che da anni attendevano di poter parlare con un Ministro degli Interni.



Nella speranza di riavere un’altra occasione, le tante guardie attendono fiduciosi che il Presidente Marmello ottenga un altro incontro con il Ministro.

Vorrebbero chiedergli, perchè nel DDL passato in Senato - per il quale la Lega ha esulta per la norma delle RONDE PADANE - non siano state utilizzate le circa 60.000 persone che si occupano di vigilare, aeroporti, banche e altri obiettivi pubblici e privati. Signor Ministro non non sarebbe stato giusto dare agli enti locali la possibilità di incaricare gli stessi, per una più sicura attivita’ di controllo del territorio, in aiuto alle forze di polizia, visto che nei mesi scorsi, li avete decretati "incaricati di pubblico servizio", solo cosi si possono creare i presupposti per aiutare una 
categoria in affanno.

Commenti all'articolo

  • Di Night Hawk (---.---.---.186) 18 febbraio 2009 12:26

    Ma ancora crediamo a babbo natale?? Molto probabimente un altro incontro col Sig. Maroni non ci sarà più ed è chiaro che al Sig. Maroni poco gliene importa delle problematiche delle guardie giurate e soprattutto della sicurezza reale di questo Paese, altrimenti non si spiega come mai, visto che sono tutti bravi i politici a riempirsi la bocca ed i loro "comizi" con la parola "SICUREZZA", nessuno faccia nulla per la nostra riforma. Potrebbero avere in questo modo e senza spendere una solo centesimo delle NOSTRE tasse ben 60.000 dico sessantamila uomini pronti a pattugliare tutto il territorio nazionale in ogni posto, anche nel più piccolo paesino e non solo i risicatissimi 3.00 e dico tremila militari messi a pattugliare, quasi in oraio d’ufficio visto che poi la notte rientrano in caserma, pochissime grosse città italiane. Ogni commento credo proprio che sia superfluo ed invito il Sig. Maroni, se ne ha il coraggio a rispondere davanti agli italiani come mai, se ci tiene davvero alla SICUREZZA come lui dice, non utilizza le 60.00 guardie giurate semplicemente mettendo mano alla nostra riforma e riconoscendoci lo status di Pubblico Ufficiale durante il nostro orario di servizio?? Torno a ricordare che tutto questo sarebbe quasi a costo zero per le casse dello Stato.
    Un ringraziamento al presidente Marmello e a tutti coloro che nonostante tutte le difficoltà che incontrano ogni giorno, stanno cercando di farci riconoscere un pò di dignità al NOSTRO lavoro.
    Buon lavoro a tutti.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares